Ci sono molte prelibatezze appetitosi e dessert che si compongono della semplice miscela di farina e acqua in modo da conoscere i diversi tipi di pasta che vi farà sbavare.

 Pasta cruda a forma di gnocchi.

Pasta cruda a forma di gnocchi.

Molti dei nostri ricordi d’infanzia sono pieni di pasta, sia che si tratti di rubare biscotti al cioccolato dal barattolo posto all’interno del cassetto superiore della cucina o di strisciare la pastella direttamente dalla ciotola. Chi avrebbe potuto immaginare che alcuni dei dolci più appetitosi del mondo potessero essere fatti da una semplice miscela di farina e acqua?

Storia della pasta

L’origine della pasta è così antica che nessuno sa esattamente quando è stata fatta per la prima volta. Tuttavia, i reperti archeologici preistorici hanno dimostrato che le persone potrebbero aver iniziato a usare la farina nella loro dieta circa 30.000 anni fa.

Durante quel periodo, l’acqua semplice è stata aggiunta alla farina per creare il primo impasto. E ‘ stato poi appiattito e cotto su pietre calde. Queste prime creazioni sono state inventate a causa di “errori.”Ci sono voluti più di 20.000 anni prima che le persone iniziassero a coltivare il grano e a ricavarne cibo.

In questo modo, sono stati in grado di stabilirsi, nutrire più persone e creare una migliore struttura sociale che ha fatto la base delle società attuali.

Alcuni anni dopo, la gente scoprì il lievito, che portò l’impasto a un livello completamente nuovo.

Come le culture si sono sviluppate, così hanno le ricette per la pasta.

Un foglio di pasta per fare la torta

Un foglio di pasta per fare la torta

Pasta e pastella: qual è la differenza?

Hai mai incontrato una ricetta di biscotti che ti dice che i dessert sono di pasta o meglio costruiti? Se non conosci la differenza, possiamo dirtelo.

L’impasto è costituito principalmente da farina a basso contenuto d’acqua. Come tale, è da abbastanza per essere impastato con le mani e modellato in forme. Le pastelle contengono più contenuto liquido dell’impasto e hanno una consistenza che cola. Di solito sono mescolati con miscelatori manuali o elettrici.

Categorie Principali di Pasta

Salatini fatto da pasta lievitata

Salatini fatto da pasta lievitata

Per motivi di praticità, le diverse centinaia di tipi di pasta possono essere suddivise in due principali categorie: lievitata e pasta lievitata.

Pasta lievitata

La pasta lievitata viene fatta fermentare per un periodo di tempo fino a raggiungere la sua forma finale. La lievitazione avviene attraverso lievitanti, come lievito, bicarbonato di sodio e lievito in polvere. L’impasto fermentato può essere creato con due metodi:

Metodo di pasta spugna

Il metodo di pasta spugna prevede la creazione di una miscela di farina, acqua e lievito, che viene lasciata lievitare fino a raddoppiare almeno le dimensioni. Quindi più farina, zucchero, sale e grasso vengono aggiunti all’impasto e impastati. Questo metodo conferisce al pane una consistenza più flakier con un sapore leggermente diverso.

Metodo dell’impasto dritto

Nel metodo dell’impasto dritto, tutti gli ingredienti vengono combinati in un’unica seduta e quindi impastati ad una consistenza liscia ed elastica. Impastare dipende dal tipo di pane che si vuole fare.

Esempi di cibo cotto a base di pasta lievitata includono tutti i tipi di pezzi di pane, pizza, salatini e la maggior parte dei panini.

 Un piatto di tortilla chips

Un piatto di tortilla chips

Pasta non lievitata

La pasta non lievitata non richiede alcun agente lievitante e viene utilizzata per tutte le chicche cotte che non hanno bisogno di lievitare ma invece rimangono sottili e friabili. Questi tipi di pasta di solito hanno una percentuale più alta di grasso, che impedisce loro di indurirsi.

Alcuni esempi di dolcetti al forno a base di pasta non lievitata includono pasta frolla, cracker, focaccia, tortillas e pasta.

Tipi di pasta sfoglia

 Pasta laminata

Pasta laminata

Se sei interessato a fare pasticcini, scoprirai che l’impasto può essere classificato come laminato e non laminato. Entrambi questi tipi di pasta possono essere lievitati o non lievitati.

Pasta sfoglia laminata

La pasta laminata prevede la piegatura e il ripiego di pezzi di pasta spalmati con burro molte volte fino a creare molti strati. Il glutine si sviluppa anche durante il processo di piegatura.

Esempi di pasta laminata non lievitata includono pasta fillo e pasta sfoglia. Un esempio di pasta laminata lievitata include la colazione preferita, il croissant.

 Pasta sfoglia non laminata

Pasta per pasticceria non laminata

Pasta per pasticceria non laminata

La pasta non laminata comprende lo sfregamento del grasso o del burro nella farina senza piegarla. I pasticcini non laminati non lievitati includono pasticcini choux, éclair e pasta per torte. I dolci lievitati non laminati includono la brioche.

Texture di pasta

Pasta che ha una maggiore quantità di grasso, meno acqua, e meno glutine, è meno elastico di pasta di pane e può essere fatto con due diverse texture: traballante e farinosa.

Pasta sfoglia

Si crea una pasta sfoglia mescolando il grasso con la farina per un tempo minore. Ciò si traduce in pezzi più grandi di grasso sparsi in modo non uniforme nella farina, ma dipende anche dal tipo di grasso utilizzato e dalla temperatura in cui viene aggiunto alla farina. Quando l’impasto viene steso, crea uno strato di grasso e una consistenza traballante una volta che l’impasto è cotto.

L’impasto sfogliato è meglio utilizzato per fare croste superiori di pasticcini, ma può anche essere usato come croste inferiori per ripieni liquidi.

Pasta farinosa

Pasta farinosa rende croste che sono più nitide e più compatto. La trama viene creata incorporando piccole particelle di grasso in modo uniforme nell’impasto, che crea una trama più densa. L’impasto non può assorbire tanta acqua come pasta traballante può e pasta richiede il grasso da miscelare più a lungo in modo che la miscela si presenta come farina di mais. Dopo la cottura, la crosta è corta e tenera.

Questo tipo di pasta funziona bene per i ripieni liquidi, come la crema pasticcera, specialmente se non si cuoce la crosta (parzialmente cuocendo la crosta in anticipo). È anche l’impasto perfetto per fare croste di fondo di torte di frutta in quanto non si inzuppano.

Tipi di pasta

Ci sono diversi tipi di pasta che sono stati creati in tutto il mondo. Alcuni dei tipi più popolari sono elencati di seguito:

Pasta di pane

 Pasta di pane integrale

Pasta di pane marrone

La pasta di pane è il tipo più comune di pasta. Questo impasto può essere fatto da diversi tipi di grano e varie quantità di acqua e lievito. L’impasto del pane deve essere impastato con cura a lungo per sviluppare il glutine in modo che il pane possa diventare fermo ma elastico e salire magnificamente durante la cottura.

Pasta di pane può essere fatto da un singolo o una combinazione di farina dandogli un gusto e consistenza diversa. Ci sono alcuni tipi di pane che utilizzano il bicarbonato di sodio come lievito invece di lievito. Questo pane è conosciuto come pane di soda.

Lievito madre

 Lievito madre di fermentazione

Fermentazione del lievito madre

Il lievito madre è uno dei più antichi tipi di pane risalenti al 3700 a.C. in Svizzera; tuttavia, l’origine della fermentazione del pane acido si crede sia nella Mezzaluna fertile diverse migliaia di anni prima.

Il pane è prodotto da batteri presenti in natura nella farina chiamata lattobacilli e lievito. Gli ingredienti generalmente consistono in un antipasto che include farina e acqua e un po ‘ di sale. Questi pezzi di pane hanno una crosta piuttosto morbida con bolle d’aria medie e grandi gommose. Ha anche una durata di conservazione molto lunga.

Il pane acido, come indica il nome, ha un sapore aspro dovuto all’acido lattico prodotto dai batteri. Nessun latte, lievito, grasso o dolcificante viene aggiunto al pane, il che lo rende marcatamente diverso e più naturale rispetto ad altri tipi di pane.

Impasto ricco

L’impasto ricco è un tipo di impasto lievitato che viene fortificato con uova e grassi, come burro, olio, panna. Se fatto correttamente, questo impasto può allungarsi sottile, ha una consistenza morbida ed è traslucido.

L’impasto ricco può rendere il pane morbido, soffice e tenero, come la torta, poiché il grasso extra nella farina accorcia il glutine. Sebbene questo impasto possa avere un alto contenuto di zucchero, lo zucchero non è necessario per produrre un impasto ricco.

Torta di pasta

 Crudo torta crosta di pasta

Pasta di crosta di torta cruda

Le croste di pasta di torta sono state create per la prima volta nel Medioevo. Tuttavia, a differenza delle versioni moderne che spesso comprendono il ripieno di frutta, queste torte avevano lo scopo di conservare e contenere carne, dando vita a piatti come i pasticci della Cornovaglia.

La pasta per torte è composta da pochi ingredienti standard tra cui farina, acqua, sale e grasso in diversi rapporti. Alcune ricette avanzate del minerale inoltre includono il lievito o l’aceto, o gli agenti aromatizzanti come le uova, il succo di limone, il sidro e lo zucchero. La farina è spesso per tutti gli usi, ma può essere una combinazione di pane, pasticceria o farina di torta.

Il grasso incorporato nell’impasto della torta può essere burro, accorciamento o strutto e persino olio e viene usato freddo e duro. Il successo di una crosta di torta dipende da quanto freddo vengono mantenuti gli ingredienti, da come il grasso viene distribuito nella farina e da quanto si sviluppa il glutine. La trama risultante può essere traballante o farinosa e tenera, con un bel colore marrone dorato.

Pate Brisee

Pate brisee è un tipo di pasta torta, noto anche come pasta torta farinosa. Questo è uno dei più popolari pasta torta ed è perfetto per la creazione di dessert con bordi scanalati. L’impasto è composto da una parte di acqua, due parti, burro o grasso, e tre parti di farina, e può essere miscelato insieme per assomigliare farina di mais.

Questa deliziosa pasta francese è fatta senza zucchero e funziona bene per i ripieni liquidi, come le creme. Inoltre contiene tipicamente un uovo per ogni libbra di farina e altri ingredienti come succo di limone, sale ed estratto di vaniglia, per sapore.

Paté sucree

Pate sucree

Pate Sucree

Pate sucree si traduce letteralmente in pasta di zucchero ed è anche conosciuto come la pasta corta. Come il paté brisee, questo impasto contiene una parte di acqua, due parti di grasso e tre parti di farina in peso. Contiene anche un uovo per ogni chilo di farina e ha diversi agenti aromatizzanti, proprio come il pate brisee. Tuttavia, ha un contenuto di zucchero molto più alto, dandogli un sapore dolce. Il sapore è più biscotto-come anche ed è la pasta preferita per fare crostate dessert e biscotti.

Pate Sablee

La pasta Sablee è uno degli ingredienti più popolari utilizzati per preparare dessert friabili, compatti e croccanti. Il termine si traduce letteralmente in “pasta sabbiosa” ed è chiamato così a causa della sua consistenza friabile e friabile.

Questo impasto delicato è fatto cremando il grasso con lo zucchero, quindi incorporando le uova e poi la farina alla fine. La crosta è parzialmente o intera cotta prima del riempimento (cottura cieca). Alcune ricette richiedono anche tuorli d’uovo per una crosta più tenera, anche se questo non è necessario.

L’impasto è piuttosto dolce in quanto richiede il 15% di zucchero e talvolta anche il 15% di mandorle tritate. Può anche essere cotto come è per fare deliziosi biscotti.

 Pasta sfoglia Questa pasta sfoglia traballante è stata inventata dal panettiere francese, Cladius Gele, ed è laminata, pasta non fermentata. A differenza di altri tipi di base di pasta, pasta sfoglia richiede un sacco di duro lavoro e fatica. Ci sono due passaggi per fare una pasta sfoglia: l'impasto viene prima steso attorno al burro. Viene quindi girato, arrotolato e piegato molte volte e dando lunghe sedute di riposo in modo che il burro si diffonda uniformemente in tutta la pasta. Quando l'impasto viene cotto, l'acqua evapora e il burro si scioglie, separando gli strati di pasta e dando alla pasta sfoglia i suoi strati distintivi e la consistenza burrosa, croccante e traballante. A causa dei suoi numerosi strati sottili, la pasticceria è anche conosciuta come pasticceria a foglia. Pasta sfoglia può essere utilizzato per fare napoleoni o altri dolci o salati.

Pasta sfoglia Questa pasta sfoglia sfoglia sfoglia è stato inventato dal panettiere francese, Cladius Gele, ed è laminato, pasta non fermentata. A differenza di altri tipi di base di pasta, pasta sfoglia richiede un sacco di duro lavoro e fatica. Ci sono due passaggi per fare una pasta sfoglia: l'impasto viene prima steso attorno al burro. Viene quindi girato, arrotolato e piegato molte volte e dando lunghe sedute di riposo in modo che il burro si diffonda uniformemente in tutta la pasta. Quando l'impasto viene cotto, l'acqua evapora e il burro si scioglie, separando gli strati di pasta e dando alla pasta sfoglia i suoi strati distintivi e la consistenza burrosa, croccante e traballante. A causa dei suoi numerosi strati sottili, la pasticceria è anche conosciuta come pasticceria a foglia. Pasta sfoglia può essere utilizzato per fare napoleoni o altri dolci o salati.

Pasta sfoglia

Questa pasta sfoglia traballante è stata inventata dal panettiere francese, Cladius Gele, ed è laminata, pasta non fermentata. A differenza di altri tipi di base di pasta, pasta sfoglia richiede un sacco di duro lavoro e fatica.

Ci sono due passaggi per fare una pasta sfoglia: l’impasto viene prima steso attorno al burro. Viene quindi girato, arrotolato e piegato molte volte e dando lunghe sedute di riposo in modo che il burro si diffonda uniformemente in tutta la pasta. Quando l’impasto viene cotto, l’acqua evapora e il burro si scioglie, separando gli strati di pasta e dando alla pasta sfoglia i suoi strati distintivi e la consistenza burrosa, croccante e traballante.

A causa dei suoi numerosi strati fini, la pasticceria è anche conosciuta come pasticceria a foglia.

Pasta sfoglia pasta può essere utilizzato per fare napoleoni o altri dolci o salati.

 Pasta sfoglia su un piatto rotondo con forchette.

Pasta sfoglia su un piatto rotondo con forchette.

Pasta fillo

Pasta fillo è stato creato durante il periodo bizantino a Istanbul e oggi è rinomato come la pasticceria di torte. La parola “phyllo” significa “foglia” in greco e viene data all’impasto perché i dolci fatti da esso hanno una consistenza sottile, leggera e deliziosa.

La pasta fillo consiste nell’allungare la pasta non lievitata in fogli molto sottili e traslucidi. L’impasto è comunemente usato per fare dolci mediorientali come il decadente baklava. Tuttavia, se si aggiunge un po ‘ di grasso vegetale alla miscela, è possibile ottenere una versione più spessa di pasta fillo. Questo impasto può essere usato per preparare croste croccanti e friabili, specialmente per le torte di carne.

 Pasta di pasta Choux

Pasta di pasta Choux

Pasta di pasta Choux

Il concetto di pasta choux fu inventato per la prima volta nel 1540 per commemorare il matrimonio di Caterina de Medici con il re Enrico II. La pasta di pasta choux è una pasta fortificata che richiede uova, latte, burro e acqua per fare. Non è strettamente un impasto poiché il contenuto liquido è elevato e viene convogliato attraverso una punta di pasticceria.

Se l’impasto è formato perfettamente, può produrre una crosta croccante, un interno leggero e un perfetto colore marrone dorato. Durante la cottura, l’acqua evapora, lasciando il centro un po ‘ vuoto e vuoto. Questo spazio può essere riempito con panna montata, crema pasticcera o gelatina. Pertanto, l’impasto viene utilizzato per fare una varietà appetitosa di dessert, tra cui éclairs, bignè, croquembouche, profiteroles e Paris-Brest.

 Croissant

Croissant

Pasta per croissant

La pasta per croissant è molto simile a una pasta sfoglia ma con lievito aggiunto per un po ‘ di fluffiness in più. L’impasto viene creato avvolgendo il burro e portandolo a una serie di giri per creare strati centrali di burro tra i fogli di pasta. Durante la cottura, il vapore separa gli strati di pasta.

Anche se è coinvolto un sacco di duro lavoro, se la laminazione ha successo, il pane risultante è molto leggero e traballante nella consistenza.

Questo impasto può anche essere avvolto intorno al cioccolato o alla pasta di mandorle prima di essere cotto.

Pasta brioche

L’impasto utilizzato per creare brioche è un impasto non laminato a base di lievito, che viene mescolato con burro e uova. Il pane risultante è morbido come la torta e ha una consistenza tenera, cremosa e leggermente dolce, senza la croccantezza o la croccantezza che è associata alla maggior parte dei pasticcini.

Questo impasto viene tipicamente arrotolato in palline per rendere la sua caratteristica forma rotonda, anche se può anche essere trasformato in una forma di pagnotta ordinaria. Brioche Nanterre è fatto mettendo due sezioni a forma di pagnotta di pasta brioche fianco a fianco e la cottura. Quando l’impasto sale, le due sezioni separate si fondono insieme.

Pasta Kourou

La pasta Kourou è un tipo di pasta ricca a base di burro e uova, e talvolta latte e persino yogurt. A differenza della pasta sfoglia che richiede una grande quantità di grassi, la pasta Kourou ha bisogno solo di un po ‘ di olio per modellarla nella forma perfetta.

La pasta Kourou si traduce in una consistenza croccante e leggermente più secca, ma è estremamente saporita. È uno dei tipi preferiti di pasta per fare crostate, torte salate, torte e turnover.

 Pasta cruda

Pasta cruda

Pasta

Chi non ama la pasta? Pasta pasta è fatta da pasta non fermentata, tipicamente costituito da grano, uova e sale. A volte, farine di riso, farina di fagioli o farina di legumi vengono utilizzate per rendere l’impasto senza glutine e dargli un sapore diverso.

Questa pasta è piuttosto dura e richiede molta impastatura in modo che sia inumidita fino in fondo. La pasta può essere arrotolata in fogli o modellata in diverse forme. Tuttavia, la parte migliore è che può essere utilizzato sia fresco che essiccato.

La pasta fresca può essere fatta a mano in casa e cotta o bollita. La pasta secca viene acquistata in negozio e ha una durata di conservazione estremamente lunga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.