Abstract

Il lavoro è associato ad una maggiore sintesi di interleuchina-8 (IL-8) dalle membrane fetali e dal miometrio, che Stretch ha dimostrato di aumentare l’espressione delle proteine associate alla contrazione in modelli animali di lavoro e in miociti umani in vitro. In questo studio, abbiamo testato l’ipotesi che l’allungamento meccanico delle cellule miometriali umane aumenti l’espressione dell’acido ribonucleico messaggero IL-8 (mRNA). Abbiamo isolato miociti da donne non gravide sottoposte a isterectomia e donne incinte sottoposte a taglio cesareo prima e dopo l’inizio del travaglio. I miociti in coltura sono stati sottoposti a stiramento di intensità variabile (6-16%) e durata (1 o 6 h) utilizzando il sistema Flexercell. L ‘espressione dell’ mRNA di IL-8 è stata la più bassa nei miociti di donne in gravidanza non in travaglio, intermedia in quelle di donne non in gravidanza e la più alta in quelle di donne in gravidanza in travaglio. L’allungamento ha aumentato l’espressione di mRNA IL-8 indipendente dallo stato riproduttivo. L’aumento indotto dallo stiramento nell’espressione dell’mRNA IL-8 è stato associato a livelli più elevati di IL-8 nel surnatante della coltura e ad una maggiore attività del promotore. Questi dati suggeriscono che l’allungamento contribuisce all’aumento della sintesi di IL-8 miometriale associata all’inizio del travaglio nell’uomo.

interleuchina-8, tratto, travaglio

Introduzione

Durante la gravidanza, l’utero cresce sia da iperplasia e ipertrofia permettendo all’utero di ospitare la crescente unità feto-placentare. Stretch è uno stimolo importante per la crescita uterina, ma in condizioni come la gravidanza multipla, polidramnios o utero unicornuate, stretch è eccessivo e associato ad un aumentato rischio di parto pretermine e parto. Studi su animali suggeriscono che l’allungamento uterino in assenza di progesterone è associato ad un aumento dell’espressione di alcune proteine associate alla contrazione come il recettore dell’ossitocina (OTR), la ciclossigenasi 2 (COX-2) e la connexina-43 (Ou et al., 1997; Parry et al., 1997; Ou et al., 1998; Wu et al., 1999), ma non altri come il recettore F2a della prostaglandina (PG)e connexin-26 (Ou et al., 1997, 2000). L’allungamento uterino nell’uomo, ottenuto mediante l’inserimento e l’inflazione di un palloncino da 150 ml, provoca un aumento della sintesi delle prostaglandine (Manabe et al., 1982). Tuttavia, uno studio, confrontando l’espressione dei recettori della prostaglandina E (PGE) e delle proteine della connessina nelle gravidanze singleton e twin non ha trovato alcuna differenza nella loro espressione, mettendo in discussione il ruolo dello stiramento nell’espressione di queste proteine (Lyall et al., 2002). A sostegno di un ruolo dello stiramento nell’espressione delle proteine pro-lavoro, abbiamo dimostrato che lo stiramento dei miociti uterini umani in vitro determina l’up-regulation dell’espressione dell’acido ribonucleico messaggero COX-2 (mRNA) e la sintesi proteica in associazione con l’attivazione dell’attivatore protein-1 (AP-1) (Sooranna et al., 2004) e dell’espressione OTR in associazione con l’attivazione della proteina legante CCAAT/enhancer (C/EBP) (Terzidou et al., 2004). Coerentemente con la nostra osservazione dell’attivazione AP-1 e C/EBP indotta da stiramento, in una serie di studi, Lye et al. hanno dimostrato la chinasi proteica attivata da mitogeno attivata da stiramento (MAPK) nelle cellule muscolari lisce uterine sia in vivo che in vitro (Mitchell e Liscivia, 2002; Oldenhof et al., 2002; Shynlova et al., 2002).

Il parto inizia solo dopo settimane di preparazione caratterizzate da una maggiore espressione di proteine associate alla contrazione e citochine proinfiammatorie come l’interleuchina-6 (IL-6) e l’interleuchina-8 (IL-8). Questi cambiamenti si traducono in un aumento della contrattilità uterina e della compliance cervicale. Si pensa che la chemochina IL-8 contribuisca al processo di maturazione cervicale stimolando lo stravaso dei neutrofili che rilasciano le metalloproteinasi della matrice denaturando il collagene all’interno della matrice extracellulare (ECM) (Osmers et al., 1992; Osmers et al., 1995a, b). Quando somministrato per via topica alla cervice del coniglio, IL-8 induce i cambiamenti istologici associati alla maturazione cervicale (el Maradny et al., 1994). L’espressione di IL-8 nella cervice umana, nel miometrio, nelle membrane fetali e nella decidua durante la gravidanza è inizialmente bassa ma aumenta attraverso il terzo trimestre diventando massima a termine (Elliott et al., 2000; Elliott et al., 2001a). Quando le prostaglandine vengono utilizzate per avviare il lavoro umano, l’espressione di IL-8 è maggiore di quella osservata nel travaglio di esordio spontaneo, suggerendo la presenza di un’interazione tra prostaglandine e espressione di chemochina (Chan et al., 2002). Inoltre, le prostaglandine e IL – 8 sono suggerite per agire sinergicamente per promuovere l’invasione dei neutrofili nella cervice (Kelly, 2002).

L’allungamento delle membrane fetali intere, delle cellule epiteliali alveolari e delle cellule muscolari lisce delle vie aeree umane aumenta l’espressione di IL-8 (Maehara et al., 1996; Kumar et al., 2003; Li et al., 2003). Dato l’effetto dell’allungamento sull’espressione genica negli studi sugli animali e sull’uomo e il ruolo dell’IL-8 nella preparazione al travaglio, abbiamo condotto questo studio per testare l’ipotesi che l’allungamento statico dei miociti uterini aumenti l’espressione e la sintesi dell’mRNA IL-8. L’allungamento può essere costante, come ci si potrebbe aspettare durante la gravidanza, o episodico, come al momento del travaglio. In questi studi, abbiamo modellato l’allungamento durante la gravidanza e di conseguenza abbiamo usato l’allungamento costante piuttosto che episodico.

Metodi

Selezione del paziente

L’approvazione per la raccolta di biopsie miometriali è stata ottenuta dal comitato etico regionale. Il consenso informato è stato richiesto a tutti i pazienti partecipanti allo studio. Il tessuto è stato ottenuto da tre gruppi di donne: quelle sottoposte a isterectomia per un’indicazione benigna e quelle sottoposte a taglio cesareo sia prima che dopo l’inizio del travaglio.

Campioni di tessuto

Biopsie (0,5 × 0,5×0.5 cm3) di miometrio umano a termine sono stati raccolti al momento del taglio cesareo da donne non in travaglio (n=6), durante il travaglio attivo (n=6) e sottoposti a isterectomia (n=6). Le biopsie sono state inserite nel mezzo di Eagle modificato (DMEM) di Dulbecco contenente 100 munits/ml di penicillina e 100 µg/ml di streptomicina. I campioni sono stati conservati a 4°C per non più di 3 ore prima della preparazione cellulare per la coltura. Il tessuto da taglio cesareo è stato rimosso dal margine superiore dell’incisione effettuata nel segmento inferiore dell’utero. Età media materna (non-lavoro (NL), 31 anni; travaglio (L), 30 anni e non gravido (NP), 42 mediana). L’età gestazionale (NL = 39 e L = 38 + 5 settimane) non differiva in modo significativo. Le indicazioni per il taglio cesareo del segmento inferiore (LSCS) nel gruppo di lavoro erano: travaglio lento, sofferenza fetale e presentazione podalica, e nel gruppo non lavorativo, LSC precedenti, presentazione podalica e richiesta materna.

Coltura cellulare

I miociti uterini umani primari sono stati isolati utilizzando una miscela di collagenasi e coltivati in mezzo DMEM 7.siero di vitello fetale al 5%, penicillina 100 munits/ml e streptomicina 100 µg/ml in T75 in un’atmosfera di CO2 al 5%: 95% aria a 37°C. Le cellule del passaggio 1-4 sono state tripsinizzate in tripsina allo 0,25% contenente EDTA allo 0,02% in soluzione salina tamponata con fosfato (PBS) e coltivate in piastre di coltura a 6 pozzetti flessibili pre-rivestite con collagene di tipo I in 3 ml di mezzo DMEM. Quando le cellule erano 85-95% confluenti (giorno 3-4), vecchio mezzo è stato rimosso e sostituito con 3 ml di mezzo fresco integrato con 7,5 mm HEPES con 1% siero di vitello fetale (FCS) durante la notte. Le cellule miometriali preparate secondo questo protocollo sono state precedentemente caratterizzate da Pieber et al. (2001). Dopo 16-18 h questi sono stati sottoposti a un allungamento statico di 6, 11 o 16% per 1 o 6 h utilizzando un’unità di deformazione Flexercell (Flexcell International Corp., McKeesport, PA).

RT-PCR quantitativa

L’RNA totale è stato estratto e purificato da cellule miometriali coltivate in piastre di coltura con fondo flessibile a 6 pozzetti utilizzando un mini kit RNAeasy di Qiagen Ltd., Crawley, West Sussex RH10 9AX. Dopo la quantificazione 1.0 µg è stato trascritto inverso con primer casuali oligo dT utilizzando la trascrittasi inversa MuLV (Applied Biosystems Ltd., Warrington, Cheshire WA3 7PB). Set di primer per IL-8 e glyceraldehydrogenase-3-phosphatedehydrogenase (GAPDH) sono stati progettati e ottenuti da Amersham Pharmacia Biotech, Amersham Place, Little Chalfont, Bucks HP7 9NA:questi set di primer affiancavano le giunzioni intron/esone e producevano ampliconi delle dimensioni previste. I test sono stati convalidati per tutti i set di primer confermando che singoli ampliconi di dimensioni e sequenza appropriate sono stati generati secondo le previsioni. La PCR quantitativa è stata eseguita in presenza di SYBR Green (Roche Diagnostics Ltd., Lewes, West Sussex, UK), e amplicon resa è stata monitorata durante il ciclismo in un rilevatore di sequenza LightCycler (Roche Diagnostics Ltd.) che misura continuamente la fluorescenza causata dal legame del colorante al DNA a doppio filamento. Il ciclo di pre-PCR è stato di 7 min a 95°C seguito da 35 cicli di 95 ° C per 10 s, 56-60°C per 10 s e 72°C per 10 s seguiti da un’estensione finale a 72°C per 1 min. Il ciclo in cui la fluorescenza ha raggiunto una soglia preimpostata (soglia del ciclo) è stato utilizzato per le analisi quantitative. La soglia del ciclo in ogni saggio è stata fissata ad un livello in cui l’aumento esponenziale dell’abbondanza di amplicone era approssimativamente parallelo tra tutti i campioni. Tutti i dati sull’abbondanza di mRNA sono stati espressi in relazione alla quantità del GAPDH espresso in modo costitutivo. La PCR convenzionale è stata eseguita utilizzando Ampli-Taq Gold DNA polymerase (Applied Biosystems Ltd.). Il ciclo di pre-PCR è stato di 10 min a 95°C seguito da 35 cicli di 95 ° C per 1 min, 56-60 ° C per 1 min e 72°C per 1 min seguiti da un’estensione finale di 72°C per 10 min.

  • IL-8 sense 5′-GGACAAGAGCCAGGAAGAAACC-3′

  • Antisense 5′-GGCATCTTCACTGATTCTTGGAT-3′

  • GAPDH Sense 5′-TGATGACATCAAGAAGGTGGTGAAG-3′

  • Antisense 5′-TCCTTGGAGGCCATGTGGGCCAT-3′

Enzyme-linked immunosorbent assay (ELISA)

At the end of the incubation experiments, 1 ml of medium was collected and immediately frozen at −80°C for future analysis by IL-8 ELISA (Flexia). The IL-8 ELISA had a sensitivity of 15 pg/ml; the inter- and intra-assay variation were 7.4% e 5,3%, rispettivamente.

Studi sul promotore

Trasfezione

La trasfezione transitoria è stata utilizzata per studiare l’attività del promotore utilizzando un 2,2 kb della sequenza del promotore IL-8 clonato in vettori reporter luciferasi (PGL2, Promega) (Elliott et al., 2001b). Un vettore di espressione renilla guidato da citomegalovirus è stato utilizzato per controllare l’efficienza della trasfezione da pozzo a pozzo. Le cellule sono state placcate e cresciute fino all ‘ 80% di confluenza pari a circa 107 cellule per pozzetto. Transfast (Promega) transfection agent è stato utilizzato per trasfettare 2,5 µg di DNA plasmidico per pozzetto (2 µg reporter e 0.5 µg vettore renilla). Le cellule sono state incubate con l’agente di trasfezione mastermix per 1 h, quindi inondate di mezzo DMEM. Dopo 16 h il mezzo è stato cambiato in condizioni di assenza di siero e le cellule si sono allungate all ‘ 11% per 6 h. Il mezzo è stato aspirato dai pozzetti e le piastre congelate a -20°C. Le cellule sono state lisate utilizzando reagente Luclite e attività luciferasi misurata da un luminometro Wallac. La reazione di luciferasi è stata estinta con 10 mm EDTA e l’attività di renilla è stata determinata dai campioni.

Analisi statistica

Le statistiche di Kolmogorov–Smirnov e Shapiro-Wilk sono state utilizzate per determinare la normalità di ciascuna coppia di campioni. I dati da stirata di cellule primarie non sono stati normalmente distribuiti e sono stati analizzati con un Wilcoxon firmato Ranks Test (test non parametrico per campioni correlati) utilizzando Statistics Package for Social Sciences (SPSS) 10.0 e i dati espressi come mediana e gamma. I dati ELISA e promoter sono stati normalmente distribuiti e sono stati analizzati con il t-test di uno studente ed espressi come media (±SEM). Le differenze sono state considerate statisticamente significative a P <0,05.

Risultati

Effetti dello stato riproduttivo sull’espressione dell’mRNA IL-8

L’espressione dell’mRNA IL-8 è stata rilevata dai miociti in ciascuno dei gruppi di pazienti. L’espressione era più bassa nei miociti ottenuti da donne al taglio cesareo elettivo rispetto all’espressione di mRNA IL-8 nei miociti da donne non gravide (P<0,05) o donne in travaglio attivo (P<0,05; Figura 1, dati mostrati nella Tabella I).

Effetti dell’allungamento sull’mRNA IL-8 e sul rilascio di proteine

I miociti di ciascun gruppo di pazienti sono stati esposti all’allungamento meccanico statico per 1 ora. Nei miociti non gravidi, l’espressione dell’mRNA IL-8 è aumentata con l’allungamento ed è aumentata significativamente al 16% di allungamento (P=0,028; Figura 2a). Nei miociti di donne in gravidanza, non in travaglio, il 6, 11 e 16% di stiramento ha aumentato l’espressione di mRNA IL-8 (P=0,043, 0,028 e 0,043, rispettivamente; Figura 2b). Lo stiramento dei miociti cresciuti da donne in travaglio ha aumentato l’espressione di mRNA IL-8 all ‘ 11 e al 16% (P=0,027 e 0,046, rispettivamente; Figura 2c). Inoltre, i miociti del gruppo non in gravidanza sono stati allungati per 6 ore; L’espressione di IL-8 è stata aumentata solo al 6% di allungamento (P=0,028; Figura 3). Le concentrazioni di proteina IL-8 sono aumentate nei surnatanti dei miociti gravidi allungati e non del lavoro a 1 e 6 ore di allungamento dell ‘ 11% (P=0,003 e 0,0008, rispettivamente; Figura 4).

Effetti dell’allungamento sull’attività del promotore IL-8

Il promotore IL-8 a lunghezza intera collegato a un reporter Luc è stato trasfettato in miociti raccolti prima del travaglio e le cellule sono state esposte a 6 ore di allungamento statico all ‘ 11%. Gli esperimenti di controllo con plasmide vuoto non hanno mostrato alcun effetto dell’allungamento sull’attività del promotore (Figura 5). L’attività del promotore è aumentata rispetto a quella non allungata (P<0,05; Figura 5).

Discussione

Abbiamo dimostrato che l’allungamento dei miociti uterini provoca un aumento dell’espressione, della sintesi e dell’attività del promotore dell’mRNA IL-8. Pertanto, l’allungamento non solo aumenta l’espressione proteica associata alla contrazione miometriale, ma anche la sintesi di un potente fattore pro-infiammatorio che svolge un ruolo chiave nella preparazione del tratto riproduttivo femminile per l’inizio del travaglio.

Nei nostri studi su IL-8 in diversi stati riproduttivi, abbiamo scoperto che l’espressione di IL-8 era più bassa nei miociti derivati da campioni prelevati da donne in gravidanza non in travaglio, intermedia in quelle da donne non in gravidanza e maggiore in quelle da donne in gravidanza in travaglio. Le differenze osservate prima e dopo l’inizio del travaglio sono coerenti con il nostro precedente lavoro in cui abbiamo dimostrato un aumento significativo dei livelli di mRNA IL-8 negli omogenati miometriali con l’inizio del travaglio (Elliott et al., 2000). I miociti coltivati da campioni miometriali mantengono quindi il profilo di espressione e le caratteristiche del tessuto miometriale nonostante le condizioni di passaggio e di coltura cellulare, rendendoli un modello utile per studiare la biochimica del lavoro. I livelli più bassi di IL-8 nei miociti derivati da donne in gravidanza prima del travaglio suggeriscono che il processo pro-infiammatorio viene represso nel miometrio in gravidanza non in travaglio, ma questa influenza repressiva viene persa al momento del travaglio consentendo l’up-regulation di IL-8. Abbiamo trovato un modello simile per COX-2 e OTR (Sooranna et al., 2004; Terzidou et al., 2004). Ciò può essere dovuto al progesterone poiché abbiamo dimostrato che il progesterone sopprime l’espressione di mRNA IL-8 indotta da IL-1β (Kelly et al., 1992; Loudon et al., 2003). Inoltre, la perdita di questo effetto repressivo dopo il travaglio può essere un esempio di “ritiro funzionale del progesterone” che si suggerisce si verifichi prima dell’inizio del travaglio nell’uomo.

L’allungamento meccanico ha aumentato l’espressione di mRNA IL-8 nei miociti uterini indipendentemente dallo stato riproduttivo. Gli aumenti sono stati maggiori nelle cellule in gravidanza non in travaglio, che avevano anche la più bassa espressione basale di mRNA IL-8. Questi dati supportano l’idea di una repressione dell’espressione di IL-8 durante la gravidanza che viene superata per stiramento, poiché i campioni di lavoro mostrano un minore grado di aumento che riflette il fatto che l’influenza repressiva viene persa o rimossa nel travaglio e l’espressione di base di IL-8 è quindi più alta. Questi dati sono simili, ma non identici ai livelli basali di espressione di COX-2, che hanno mostrato un modello simile e un aumento per stiramento in tutti i gruppi; tuttavia, l’aumento dell’espressione di mRNA di COX-2 in risposta all’allungamento è stato maggiore nelle cellule di donne in travaglio (Sooranna et al., 2004). Questi dati suggeriscono che la regolazione dell’espressione di IL-8 e COX-2 non è identica e che l’espressione di COX-2 può essere specificamente migliorata nel travaglio. In effetti, abbiamo scoperto che sebbene gli aumenti indotti da stiramento nell’mRNA di entrambi dipendano dall’attivazione di ERK1/2 e p38 MAPK e gli aumenti indotti da IL-1β nell’mRNA COX-2 siano regolati in modo simile, quelli di IL-8 dipendono dall’attivazione di ERK1/2 da soli (Sooranna et al., osservazione inedita).

Questi dati stabiliscono che l’allungamento dei miociti uterini aumenta l’espressione e la sintesi dell’mRNA IL – 8. Le variazioni nell’espressione dell’mRNA IL-8 in diversi stati riproduttivi supportano il concetto di soppressione delle proteine associate alla contrazione e dei fattori pro-infiammatori durante la gravidanza.

Figura 1.

L’effetto dello stato riproduttivo sul registro del rapporto mRNA IL-8:GAPDH. I miociti da campioni raccolti prima del travaglio differivano significativamente da quelli raccolti dopo l’inizio del travaglio e anche da campioni di miometrio non gravido (*indica P<0,05). I riquadri rappresentano intervallo mediano, interquartile e intervallo.

Figura 1.

L’effetto dello stato riproduttivo sul registro del rapporto mRNA IL-8:GAPDH. I miociti da campioni raccolti prima del travaglio differivano significativamente da quelli raccolti dopo l’inizio del travaglio e anche da campioni di miometrio non gravido (*indica P<0,05). I riquadri rappresentano intervallo mediano, interquartile e intervallo.

Figura 2.

L’effetto dello stiramento per 1 ora sul rapporto mRNA IL-8:GAPDH nelle preparazioni cellulari non gravide (a), prima dell’inizio del travaglio (b) e dopo l’inizio del travaglio (c). Nei preparati non gravidi l’allungamento del 16% ha aumentato l’mRNA IL-8 rispetto al controllo non allungato. Prima del lavoro, tutti i gradi di allungamento aumentavano significativamente l’mRNA IL – 8 rispetto al controllo non allungato. Dopo il travaglio, l’allungamento dell ‘ 11 e del 16% ha aumentato significativamente l’mRNA IL-8 rispetto al controllo non allungato (*indica P<0,05). I riquadri rappresentano intervallo mediano, interquartile e intervallo.

Figura 2.

L’effetto di allungamento per 1 h sul IL-8:Rapporto GAPDH mRNA in preparazioni cellulari non gravide (a), prima dell’inizio del travaglio (b) e dopo l’inizio del travaglio (c). Nei preparati non gravidi l’allungamento del 16% ha aumentato l’mRNA IL-8 rispetto al controllo non allungato. Prima del lavoro, tutti i gradi di allungamento aumentavano significativamente l’mRNA IL – 8 rispetto al controllo non allungato. Dopo il travaglio, l’allungamento dell ‘ 11 e del 16% ha aumentato significativamente l’mRNA IL-8 rispetto al controllo non allungato (*indica P<0,05). I riquadri rappresentano intervallo mediano, interquartile e intervallo.

Figura 3.

L’effetto dell’allungamento per 6 ore sul rapporto mRNA IL-8:GAPDH nelle preparazioni cellulari non gravide. allungamento del 6% aumento dell’mRNA IL-8 rispetto al controllo non allungato (*indica P<0,05). I riquadri rappresentano intervallo mediano, interquartile e intervallo.

Figura 3.

L’effetto dell’allungamento per 6 ore sul rapporto mRNA IL-8:GAPDH nelle preparazioni cellulari non gravide. allungamento del 6% aumento dell’mRNA IL-8 rispetto al controllo non allungato (*indica P<0,05). I riquadri rappresentano intervallo mediano, interquartile e intervallo.

Figura 4.

L’effetto dell’allungamento sul rilascio della proteina IL-8 nel mezzo dei miociti allungati raccolti prima del travaglio. Il rilascio di proteine IL-8 è aumentato a 1 e 6 ore di allungamento all ‘ 11% (*indica P<0,05). I dati sono indicati come media (±SEM).

Figura 4.

L’effetto dell’allungamento sul rilascio della proteina IL-8 nel mezzo dei miociti allungati raccolti prima del travaglio. Il rilascio di proteine IL-8 è aumentato a 1 e 6 ore di allungamento all ‘ 11% (*indica P<0,05). I dati sono indicati come media (±SEM).

Figura 5.

L’effetto dell’allungamento sull’attività del promotore IL-8. Gli esperimenti di controllo usando il vettore vuoto non hanno mostrato alcun effetto di allungamento. 11% di allungamento per 6 ore di aumento dell’attività del promotore IL-8 (*indica P<0,05). I dati sono indicati come media (±SEM).

Figura 5.

L’effetto dell’allungamento sull’attività del promotore IL-8. Gli esperimenti di controllo usando il vettore vuoto non hanno mostrato alcun effetto di allungamento. 11% di allungamento per 6 ore di aumento dell’attività del promotore IL-8 (*indica P<0,05). I dati sono indicati come media (±SEM).

Questo studio è stato finanziato da una borsa di studio per la ricerca d’azione e da una borsa di benessere.

Chan EC, Fraser S, Yin S, Yeo G, Kwek K, Fairclough RJ e Smith R (

2002

) I geni miometriali umani sono espressi in modo differenziale nel travaglio: uno studio di ibridazione sottrattiva di soppressione.

J Clin Endocrinol Metab
87

,

2435

-2441.

il suo nome deriva da quello di un altro personaggio della serie.(

1994

) L’interleuchina-8 induce la maturazione cervicale nei conigli.

Am J Obstet Gynecol
171

,

77

-83.

Elliott CL, Slater DM, Dennes W, Poston L e Bennett PR (

2000

) Espressione di interleuchina 8 nel miometrio umano: cambiamenti in relazione all’inizio del travaglio e all’età gestazionale.

Am J Reprod Immunol
43

,

272

-277.

I nostri servizi sono a vostra disposizione (

2001

) Il fattore nucleare-kappa B è essenziale per la up-regolazione dell’espressione di interleuchina-8 nell’amnione umano e nelle cellule epiteliali cervicali.

Mol Hum Reprod
7

,

787

-790.

Elliott CL, Loudon JA, Marrone N, Slater DM, Bennett PR e Sullivan MH (

2001

) IL-1beta e IL-8 in umano membrane fetali: cambia con l’età gestazionale, il lavoro, e le condizioni di coltura.

Am J Reprod Immunol
46

,

260

-267.

I nostri servizi (

1992

) Produzione Choriodecidual di interleuchina – 8 e meccanismo di parto.

Lancetta
339

,

776

-777.

Kelly RW (

2002

) Mediatori infiammatori e maturazione cervicale.

J Reprod immunol
57

,

217

-224.

Kumar Una, Knox AJ e Boriek AM (

2003

) SEQUENZA/enhancer-binding protein e activator protein-1 fattori di trascrizione che regolano l’espressione di interleuchina-8 attraverso la chinasi di proteina mitogene-attivata della proteina chinasi in risposta alla meccanica del tratto respiratorio umano cellule muscolari lisce.

278

,

18868

-18876.

Li LF, Ouyang B, Choukroun G, Matyal R, Mascarenhas M, Jafari B, Bonventre JV, di Forza e Quinn DA (

2003

) Allungare-IL-8 indotta dipende da c-Jun NH2-terminale e fattore-kappaB nucleare di indurre chinasi.

Am J Physiol Cellula polmonare Mol Physiol
285

,

L464

– L475–

Loudon JA, Elliott CL, Colline F e Bennett PR (

2003

) Progesterone reprime l’interleuchina-8 e della cicloossigenasi-2 umani segmento inferiore cellule di fibroblasti e l’amnios cellule epiteliali.

Biol Reprod
69

,

331

-337.

Lyall F, Liscivia S, Teoh T, Cugini F, Milligan G e Robson S (

2002

) Espressione di Gsalpha, connessina 43, connessina 26, e EP1, 3 e 4 recettori nel miometrio di pre-lavoro singleton contro gestazioni multiple e per gli effetti di stiramento meccanico e steroidi sul Gsalpha.

J Soc Gynecol Investig
9

,

299

-307.

Maehara K, Kanayama N, Maradny EE, Uezato T, Fujita M e Terao T (

1996

) stiramento Meccanico induce interleuchina-8 di espressione genica in membrane fetali: un possibile ruolo per l’inizio del parto umano.

Eur J Obstet Gynecol Reprod Biol
70

,

191

-196.

Manabe Y, Manabe A e Takahashi A (

1982

) F livelli di prostaglandina nel liquido amniotico durante l’ammorbidimento cervicale indotto da palloncino e il travaglio a termine.

Prostaglandine
23

,

247

-256.

I nostri servizi (

2002

) Espressione differenziale dei fattori di trascrizione dell’attivatore protein-1 nel miometrio di ratto in gravidanza.

Biol Reprod
67

,

240

-246.

Oldenhof AD, Shynlova OP, Liu M, Langille BL e Lye SJ (

2002

) Le chinasi proteiche attivate dal mitogeno mediano l’espressione di mRNA c-fos indotta da stiramento nelle cellule muscolari lisce miometriali.

Am J Physiol Cell Physiol
283

,

C1530

Osmers R, Rath W, Adelmann-Grill BC, Fittkow C, Kuloczik M, Szeverenyi M, Tschesche H e Kuhn W (

1992

) Origine cervicale collagenasi durante il parto.

Am J Obstet Gynecol
166

,

1455

-1460.

Osmers RG, Adelmann-Grill BC, Rath W, Stuhlsatz HW, Tschesche H e Kuhn W (

1995

) eventi Biochimici in maturazione cervicale dilatazione durante la gravidanza e il parto.

J Obstet Gynaecol
21

,

185

-194.

Osmers RG, Blaser J, Kuhn W e Tschesche H (

1995

) Interleuchina-8 sintesi e l’inizio del travaglio.

Obstet Gynecol
86

,

223

-229.

Ou CW, Orsino A e Liscivia SJ (

1997

) L’espressione di connexin-43 e connexin-26 nel miometrio del ratto durante la gravidanza e il travaglio è regolata in modo differenziato da segnali meccanici e ormonali.

Endocrinologia
138

,

5398

-5407.

Ou CW, Chen ZQ, Qi S e Liscivia SJ (

1998

) L’aumento dell’espressione dell’acido ribonucleico del messaggero del recettore dell’ossitocina miometriale del ratto durante il travaglio richiede sia segnali meccanici che ormonali.

Biol Reprod
59

,

1055

-1061.

Ou CW, Chen ZQ, Qi S e Liscivia SJ (

2000

) Espressione e la regolazione dell’acido ribonucleico messaggero che codifica per la prostaglandina F(2α) recettore nel ratto miometrio durante la gravidanza e il lavoro.

Am J Obstet Gynecol
182

,

919

-925.

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti.(

1997

) Evidenza di un’influenza fetale locale sui recettori dell’ossitocina miometriale durante la gravidanza nel wallaby di tammar (Macropus eugenii).

Biol Reprod
56

,

200

-207.

Per maggiori informazioni, consulta la nostra informativa sui cookie.(

2001

) Interazioni tra isoforme del recettore del progesterone nelle cellule miometriali nel lavoro umano.

Mol Hum Reprod
7

,

875

-879.

Shynlova OP, Oldenhof AD, Liu M, Langille L e Lye SJ (

2002

) Regolazione dell’espressione di c-fos mediante allungamento statico nelle cellule muscolari lisce miometriali di ratto.

Am J Obstet Gynecol
186

,

1358

-1365.

I nostri servizi sono a vostra disposizione (

2004

) L’allungamento meccanico attiva il tipo 2 cicloossigenasi via il fattore di trascrizione proteina-1 dell’attivatore in cellule miometriali umane.

Mol Hum Reprod
10

,

109

-113.

Terzidou V, Sooranna SR, Kim LU, Thornton S, Bennett PR e Johnson MR (

2004

) L’allungamento meccanico upregulates il ricevitore umano dell’ossitocina in miociti umani primari.

J Clin Endocrinol Metab

(In press).

Wu WX, Ma XH, Yoshizato T, Shinozuka N and Nathanielsz PW (

1999

) Differential expression of myometrial oxytocin receptor and prostaglandin H synthase 2, but not estrogen receptor alpha and heat shock protein 90 messenger ribonucleic acid in the gravid horn and nongravid horn in sheep during betamethasone-induced labor.

Endocrinol
140

,

5712

–5718.

Note dell’autore

Imperial College Parturition Research Group 1istitute of Reproductive and Developmental Biology, Hammersmith Hospital Campus DuCane Road, Londra W12 0NN e 2Dipartment of Maternal Fetal Medicine, Chelsea and Westminster Hospital, 369 Fulham Road, Londra SW10 9NH, Regno Unito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.