Discussione

L’ascesso linguale è una rara entità clinica potenzialmente pericolosa per la vita, spesso considerata un’emergenza.3 Nonostante l’esposizione a molti potenziali agenti patogeni, la lingua è relativamente immune alle infezioni e un insolito sito di ascesso. Alcune delle ragioni di questa immunità includono la mobilità costante della lingua, che aiuta la saliva a produrre un effetto purificante perpetuo; la sua spessa copertura della mucosa cheratinizzata, che non è facilmente penetrata dai microrganismi; il tessuto muscolare, che costituisce la maggior parte del suo parenchima, con il suo ricco apporto vascolare; il suo ricco drenaggio linfatico; e le proprietà immunologiche della saliva.6 Lingua ascesso presenta frequentemente come gonfiore doloroso che provoca protrusione della lingua, disfagia, odinofagia, e difficoltà con la parola.4,6 Ci sono 2 forme di lesioni per localizzazione: ascesso superficiale o profondo.

In ascesso superficiale, il processo infiammatorio si trova direttamente sotto la mucosa. La posizione principale è la parte posteriore della lingua. I pazienti lamentano dolore durante la conversazione, il mangiare e la deglutizione. Un esame dettagliato è determinato dal gonfiore e dall’iperemia limitati nella lingua. È denso, ingrandito, doloroso durante la palpazione. Un focus patologico con una tale disposizione può aprirsi e drenare spontaneamente da solo. Successivamente, il paziente avverte una riduzione del dolore e una diminuzione del gonfiore. Sebbene la ferita della lingua possa rapidamente epitelizzarsi, la ricaduta dell’ascesso è possibile senza un trattamento adeguato.

L’ascesso profondo è caratterizzato dal processo infiammatorio che coinvolge il tessuto muscolare profondo della lingua. Il corso è più grave, con febbre da 38° a 39°, debolezza generale, perdita di appetito e mal di testa appaiono.

Un esame obiettivo rivela un aumento significativo e gonfiore della lingua. C’è una compromissione della parola e dell’assunzione di cibo, la saliva diventa viscosa. Nei casi più gravi, è difficile per il paziente respirare attraverso la bocca e persino bere liquidi. I linfonodi sottomandibolari di solito crescono rapidamente, diventando dolorosi, ma mobili.

Diverse tecniche di imaging, tra cui ecografia, TC e RM, possono essere utilizzate per valutare l’ascesso della lingua. L’esame ecografico di un ascesso della lingua ha rivelato una lesione ipoecogena circondata da un anello iperecogeno, ma l’ecografia non è sempre fattibile perché quando la lingua è gonfia, il paziente può provare disagio o dolore acuto se viene premuto. Il vantaggio dell’ecografia è la sua capacità di fornire contemporaneamente una diagnosi di ascesso della lingua e di aspirazione dell’ago guida.7 La tomografia computerizzata è più utile nella diagnosi dei processi infettivi della lingua. La finestra dei tessuti molli CT è utile per identificare la posizione dell’ascesso. La finestra ossea può identificare l’infezione del dente, l’osteomielite della mandibola o il calcolo del dotto sottomandibolare.8

La risonanza magnetica consente una migliore visualizzazione dei tessuti molli ed evita artefatti della mascella e dell’amalgama dentale. Tipicamente, l’ascesso si presenta come una lesione iperintensa T1 hypointense-T2 circondata da un bordo ipointenso T1 hyperintense-T2 che migliora diffusamente dopo l’iniezione di contrasto.9,10 Questo aspetto diffuso o periferico può imitare il carcinoma a cellule squamose invasive,il carcinoma mucoepidermoide,11 o il carcinoma cistico adenoide, 12 pur avendo una presentazione clinica diversa.

Un altro punto di vista importante è che la risonanza magnetica può distinguere l’ascesso dalla cellulite. La presenza di un muro circostante, edema perilesionale su immagini T2 ponderate e postcontrast, un alone su immagini postcontrast e un’area necrotica centrale sono altamente suggestivi di ascesso. Nella cellulite, l’arenamento dei tessuti molli e l’ispessimento cutaneo sono diagnostici. L’importante distinzione tra ascesso della lingua e cellulite linguale spesso non può essere fatta clinicamente. L’ascesso della lingua non si risolverà senza un’adeguata incisione e drenaggio, mentre l’incisione e il drenaggio di una cellulite della lingua non compiono clinicamente nulla.

Il trattamento efficace dell’ascesso della lingua inizia con una diagnosi accurata e consiste nel mantenimento delle vie aeree, nell’incisione e nel drenaggio seguiti da un’appropriata terapia antibiotica che deve essere diretta contro streptococchi, stafilococchi e anaerobi gram-negativi. L’aspirazione da sola è spesso una terapia insufficiente, poiché il nidus persistente dell’infezione può portare a recidive di ascessi, che richiedono la considerazione di ripetute aspirazioni o incisioni e drenaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.