La fibromialgia colpisce circa il 2% delle popolazioni generali-è una condizione difficile da sperimentare per i pazienti, una condizione difficile da trattare per i medici e una condizione costosa da affrontare per le società. La concettualizzazione della fibromialgia si è evoluta nel corso dei decenni da quando è stata riconosciuta come entità clinica nei primi anni 1990 dall’American College of Rheumatology, con riformulazione in 2010 sottolineando la natura cronica e diffusa del dolore, la gravità dei sintomi e la presenza di comorbidità . Nel 2016, è stato pubblicato un libro bianco che descrive le sfide nel campo per fornire un quadro per gli sforzi globali per migliorare la comprensione e il trattamento della fibromialgia . Le attuali raccomandazioni per la gestione della fibromialgia stratificano gli approcci alle terapie farmacologiche e agli approcci di medicina complementare e alternativa . Questi includono l’educazione del paziente, la terapia fisica e l’esercizio graduato, insieme a trattamenti individualizzati a seconda dell’impatto della condizione sulla funzione. Le sfide per l’attuazione di queste linee guida includono il riconoscimento che la diagnosi di fibromialgia può richiedere più anni e i pazienti saranno spesso già in diversi farmaci per il dolore e le comorbidità, il ruolo della terapia fisica/esercizio prima o insieme alla farmacoterapia non è stato generalmente valutato, insieme alle sfide dei regimi di esercizio in questa particolare popolazione . Questa panoramica riconosce che diverse forme di medicinali complementari e alternativi sono promettenti, ma richiedono test rigorosi.

Tai Chi ha una lunga storia in Cina come pratica di arti marziali di salute e benessere ed è stato designato un “intervento complesso”. Coinvolge elementi fondamentali di movimenti specifici, istruzione meditativa e regolazione del respiro, e più recentemente è stato caratterizzato come un ‘movimento meditativo’ per fornire comprensione contemporanea e per distinguerlo da altri esercizi e regimi meditativi . È anche considerato un esercizio “complementare” o “consapevole” ed è raggruppato insieme a pratiche come lo yoga, la meditazione e le pratiche mente-corpo nelle analisi di panoramica. La ricerca sui benefici per la salute di Tai Chi è in costante crescita dalla fine degli anni 1990, con pubblicazioni 100-200 / anno che appaiono tra 2010-2015, e attualmente c’è un notevole interesse in questo argomento . Una meta-analisi 2016 di Tai Chi per diverse condizioni di dolore cronico fornisce supporto per la sua utilità per l’osteoartrite, la lombalgia e l’osteoporosi .

Tra 2010 e 2017, cinque studi che coinvolgono soggetti 36-100 con fibromialgia, hanno riportato benefici (rispetto ai gruppi di controllo o prima/dopo i confronti) di Tai Chi nei domini dei sintomi principali per questa condizione (dolore, sonno, impatto, funzione fisica e funzione mentale) . Questi studi hanno coinvolto sessioni di istruzione e pratica Tai Chi supervisionate da due a tre volte a settimana per 60-90 min (una pratica giornaliera aggiuntiva per 20 min), durata 12-28 settimane e generalmente utilizzata modificata 8-10 forma Yang stile Tai Chi (uno coinvolto Tai Ji Quan). Mentre questi studi hanno riportato uniformemente benefici per la salute e sono promettenti, l’eterogeneità dei progetti di studio, in particolare per quanto riguarda la durata della pratica supervisionata e la presenza o l’assenza di pratica domestica, confonde un’interpretazione chiara, specialmente perché i benefici di un’altra pratica di movimento meditativo (qigong) nella fibromialgia sono correlati alla quantità di pratica .

In 2018, uno studio comparativo, che ha coinvolto partecipanti 226 con fibromialgia, ha confrontato l’efficacia di Tai Chi con l’esercizio aerobico . Questo è uno studio importante perché rispetto Tai Chi contro il più comunemente prescritti nondrug trattamento (esercizio aerobico); ha usato ben convalidato misure (misura di outcome primario della Fibromialgia Impatto Revisione del Questionario, multi-dimensionale di misura del dolore, la funzione fisica, la fatica, la mattina, la stanchezza, la depressione, l’ansia, le difficoltà del lavoro e il benessere in generale, ci sono stati diversi altri esiti secondari); ha valutato due regimi di Tai Chi (12 o 24 settimane, una volta o due volte a settimana) e incluso raccomandato pratica a casa di 30 minuti quotidiani; ha coinvolto follow-up a lungo termine a 52 settimane. I risultati principali sono i seguenti: rispetto alle linee di base, i punteggi rivisti del questionario sull’impatto della fibromialgia in tutti e cinque i gruppi (Tai Chi 1 × 12 settimane, 2 × 12 settimane, 1 × 24 settimane, 2 × 24 settimane e esercizio aerobico 2 × 24 settimane) sono stati migliorati; i benefici nei gruppi Tai Chi combinati erano significativamente maggiori rispetto al gruppo di esercizio aerobico; i benefici nel gruppo Tai Chi 24-week rispetto all’intensità e alla durata del gruppo di esercizi aerobici hanno mostrato benefici significativamente maggiori nel gruppo Tai Chi; c’erano solo alcune differenze tra i gruppi Tai Chi 12 e 24-week. Da notare, i partecipanti a tutti i gruppi hanno diminuito il loro uso di farmaci analgesici entro la fine dello studio, fornendo un’ulteriore indicazione di miglioramenti nel dolore.

In sintesi, lo studio 2018 riporta che sia l’esercizio aerobico che il Tai Chi producono molteplici benefici per la salute nei soggetti con fibromialgia che hanno associato comorbidità e una scarsa qualità della vita, e i risultati sono di notevole rilevanza clinica e di salute pubblica. Le caratteristiche di base indicavano una durata media del dolore di circa un decennio in ciascun gruppo e più regimi farmacologici; i risultati indicano ulteriori benefici con Tai Chi ed esercizio fisico, e quindi sono importanti per la progettazione di programmi di trattamento multimodale. Di particolare nota, con i maggiori benefici osservati nel gruppo Tai Chi rispetto al gruppo di esercizi aerobici abbinato, sembra che Tai Chi coinvolga “qualcos’altro” oltre il movimento fisico e il miglioramento della forma fisica. Da una prospettiva teorica, data la letteratura emergente sui benefici per la salute di Tai Chi in molte diverse aree di salute , c’è un appello intrinseco a una pratica che può potenzialmente fornire benefici clinici in più aree. Lungo queste linee, un recente studio comparativo della terapia fisica contro Tai Chi per l’artrosi del ginocchio ha riportato un’efficacia comparabile nelle misure di artrite, ma maggiori miglioramenti nella depressione e nella qualità fisica della vita nel gruppo Tai Chi . Vi è un ampio margine di valutazione del rapporto costo–efficacia di interventi di questa natura che possono essere gestiti in contesti di gruppo.

Diversi ulteriori aspetti della prova 2018 meritano considerazione, e questi hanno implicazioni per gli studi futuri. In primo luogo, c’erano tassi di logoramento dell ‘ 11-28% a 24 settimane e del 25-35% a 52 settimane. Questi non sono insoliti dati i requisiti e la durata dello studio e la popolazione di pazienti. Una conseguenza dell’attrito è la necessità di fare affidamento su modelli di imputazione (analisi di efficacia), ognuno dei quali ha supposizioni correlate. Una prospettiva pragmatica del mondo reale riconosce che particolari pratiche potrebbero non essere per tutti e ritiene che gli effetti di una particolare pratica possano essere determinati solo in coloro che effettivamente la praticano. Lo studio commenta la robustezza delle osservazioni anche con vari modelli di imputazione, ma un’analisi del mondo reale per protocollo sarebbe anche utile. Gli studi futuri dovranno affrontare quali pazienti rimangono negli studi e raggiungere i migliori risultati. L’esplorazione può includere attributi generali come le aspettative (che contribuiscono al placebo), il luogo di controllo della salute (che contribuisce all’autoefficacia) e gli atteggiamenti nei confronti della medicina complementare e alternativa (che contribuiscono alle preferenze di trattamento). Potrebbe anche includere il monitoraggio di caratteristiche specifiche che potrebbero essere particolarmente rilevanti per Tai Chi come misure di consapevolezza e consapevolezza del corpo / interocezione (diverse sono state sviluppate in questi domini) o misure specifiche per la pratica Tai Chi (ad esempio, inventario del movimento meditativo).

In secondo luogo, lo studio monitora l’aderenza alla partecipazione alle sessioni supervisionate, ma non registra la pratica quotidiana utilizzando log auto-segnalati. Mentre ci sono limiti a quest’ultimo, possono fornire un’ulteriore indicazione di aderenza. Lo studio osserva che la partecipazione alle sessioni di Tai Chi è maggiore della partecipazione alle sessioni di esercizio. Andando avanti, sarà importante determinare quali metodi ottimizzano l’impegno e l’aderenza e includerli nella progettazione dello studio. Lo studio attuale ha sottolineato equipoise come un elemento di progettazione di prova al fine di ridurre al minimo la polarizzazione, che è una caratteristica lodevole. Tuttavia, poiché i benefici per la salute di Tai Chi si rivelano attraverso ulteriori studi, in particolare con attenzione alla questione della quantità di pratica, potrebbero essere necessari ulteriori modi di inquadrare le informazioni per incoraggiare e migliorare l’aderenza. Gli approcci di meta-analisi dovranno anche riconoscere il problema della quantità di pratica e stratificare la loro analisi dei risultati dello studio in relazione a questo fattore. Al momento, mentre spesso si parla di questo come di un potenziale fattore di importanza, c’è stata poca attenzione sistematica rivolta alla questione.

Una sfida finale per il futuro è capire i meccanismi con cui Tai Chi produce benefici per la salute. All’interno di un quadro tradizionale, coinvolge la coltivazione del qi (chi) e la promozione di un flusso libero e senza ostacoli di energia. I punti di vista contemporanei lo considerano un intervento complesso che integra concetti di mente e corpo, con aspetti fisici, emotivi e spirituali, o usano una terminologia specifica per distinguerlo da altre forme di movimento o pratiche meditative statiche . Gli aspetti emergenti di focus includono valutazioni degli effetti sulla funzione autonomica che forniscono un monitor della funzione corporea e dell’imaging cerebrale e dell’analisi della rete che riflette le dimensioni neurali e integrative . Tai Chi recluta potenzialmente elementi integrativi della biologia dei sistemi che sono ora articolati, e andando avanti, studi empirici di risultati clinici che considerano sottogruppi (un aspetto della medicina più personalizzata), così come studi esplorativi di meccanismi, saranno necessari per reclutare meglio il potenziale clinico moderno di questa antica pratica.

Financial & competing interests disclosure

L’autore non ha affiliazioni rilevanti o coinvolgimento finanziario con qualsiasi organizzazione o entità con un interesse finanziario o conflitto finanziario con l’oggetto o i materiali discussi nel manoscritto. Ciò include lavoro, consulenze, onorari, proprietà o opzioni di azioni, testimonianze di esperti, sovvenzioni o brevetti ricevuti o in sospeso o royalties.

Nella produzione di questo manoscritto non è stata utilizzata alcuna assistenza scritta.

Sono stati evidenziati documenti di particolare rilievo • * di interesse; * * di notevole interesse

  • 1 McBeth J, Mulvey MR. Fibromialgia: meccanismi e impatto potenziale dei criteri di classificazione ACR 2010. NAT. Rev. Reumatol. 8(2), 108–116 (2012).Crossref, Medline, CAS, Google Scholar
  • 2 Fitzcharles MA, Ste-Marie P, Pereira JX. Fibromialgia: evoluzione dei concetti negli ultimi 2 decenni. CMAJ 185 (13), E645–E651 (2013).Crossref, Medline, Google Scholar
  • 3 Arnold LM, Choy E, Clauw DJ et al. Fibromialgia e sindromi dolorose croniche. Un libro bianco che descrive le sfide attuali sul campo. Clin. J. Dolore. 32(9), 737–746 (2016).Crossref, Medline, Google Scholar
  • 4 MacFarlane GJ, Kronisch C, Dean LE et al. EULAR rivisto raccomandazioni per la gestione della fibromialgia. Ann. Rheum. Dis. 76(2), 318–328 (2017). * Raccomandazioni aggiornate sulle strategie di gestione per la fibromialgia. Include una considerazione separata delle strategie farmacologiche e complementari e della medicina alternativa. Identifica l’esercizio aerobico come una raccomandazione di base per tutti i pazienti con fibromialgia.Crossref, Medline, CAS, Google Scholar
  • 5 Arnold LM, Clauw DJ. Sfide di attuazione delle linee guida per il trattamento della fibromialgia nella pratica clinica attuale. Postgrad. Med. 129(7), 709–714 (2017).Crossref, Medline, Google Scholar
  • 6 Jahnke R. La promessa di guarigione del Qi. Creazione di benessere straordinario attraverso qigong e Tai Chi. McGraw Hill, NY, Stati Uniti d’America (2002).Google Scholar
  • 7 Wayne PM, Kaptchuk TJ. Sfide inerenti alla ricerca T’ai Chi: parte I-T’ai Chi come intervento multicomponente complesso. J. Altern. Completare. Med. 14(1), 95–102 (2008).Crossref, Medline, Google Scholar
  • 8 Payne P, Crane-Godreau MA. Movimento meditativo per depressione e ansia. Anteriore. Psichiatria 4, 71 (2013).Crossref, Medline, Google Scholar
  • 9 Huston P, McFarlane B. Benefici per la salute di Tai Chi. Quali sono le prove? Può. Fam. Phys. 62 (NOVEMBRE), 881-890 (2016). * Presenta una timeline di pubblicazione per gli studi Tai Chi che indica una crescita particolare dalla fine degli anni ‘ 90. Riassume le prove in aree in cui vi è un’eccellente, buona, equa, preliminare o nessuna prova di beneficio. Tuttavia, l’attenzione è rivolta alle informazioni nelle revisioni sistematiche e non vi è alcuna considerazione dell’aderenza o del tempo di pratica.Medline, Google Scholar
  • 10 Kong LJ, Lauche R, Klose P et al. Tai Chi per condizioni di dolore cronico: una revisione sistematica e meta-analisi di studi randomizzati controllati. Sic. Rep. 6, 25325 (2016). •* Fornisce una meta-analisi di Tai Chi per diverse condizioni di dolore cronico. Le dimensioni degli effetti, o differenza media standard, sono -0,54 per l’osteoartrite, -0.81 per la lombalgia e -0,83 per l’osteoporosi. Conclude che Tai Chi è un approccio praticabile per le condizioni di dolore cronico.Crossref, Medline, CAS, Google Scholar
  • 11 Wang C, Schmidt CH, Rones R et al. Uno studio randomizzato di Tai Chi per la fibromialgia. Nuova Inghilterra. J. Med. 363(8), 743–754 (2010). * Prova comparativa di Tai Chi con un gruppo di controllo che coinvolge l’educazione e lo stretching. Tai Chi ha fornito miglioramenti clinicamente importanti in più risultati ed è stato superiore al gruppo di controllo. Questo studio ha fornito informazioni sull’adeguatezza del regime per l’analisi della potenza e ha informato lo studio 2018 .Crossref, Medline, CAS, Google Scholar
  • 12 Romero-Zurita A, Carbonell-Baeza A, Aparicio VA et al. Efficacia di un allenamento Tai-Chi e detraining sulla capacità funzionale, la sintomatologia e gli esiti psicologici nelle donne con fibromialgia. Evid. Complemento basato. Alternat. Med. 2012, 614186m (2012).Crossref, Google Scholar
  • 13 Jones KD, Sherman CA, Mist SD et al. Uno studio controllato randomizzato di 8-form Tai Chi migliora i sintomi e la mobilità funzionale nei pazienti con fibromialgia. Clin. Reumatolo. 31(8), 1205–1214 (2012).Crossref, Medline, Google Scholar
  • 14 Segura-Jiménez V, Romero-Zurita A, Carbonell-Baeza A et al. Efficacia di Tai-Chi per diminuire il dolore acuto nei pazienti con fibromialgia. Int. J. Sport Med. 35(5), 418–423 (2014).Medline, CAS, Google Scholar
  • 15 Maddali Bongi S, Paoletti G, Calà M et al. Efficacia della riabilitazione con Tai Ji Quan in una coorte italiana di pazienti con sindrome da fibromialgia. Completare. Ther. Clin. Pratt. 24, 109–115 (2016).Crossref, Medline, Google Scholar
  • 16 Lynch M, Sawynok J, Hiew C et al. Uno studio controllato randomizzato di qigong per la fibromialgia. Artrite Res. Ther. 14(4), R178 (2012).Crossref, Medline, Google Scholar
  • 17 Wang C, Schmid CH, Fielding RA et al. Effetto di Tai Chi rispetto all’esercizio aerobico per la fibromialgia: efficacia comparativa studio controllato randomizzato. BMJ 360, k851 (2018). •* L’articolo principale descritto in questo editoriale. Lo studio ha molte caratteristiche notevoli in termini di progettazione, implementazione e analisi, e soddisfa rigorosi standard nella progettazione di prova e reporting. Questo studio ha importanti implicazioni cliniche e di salute pubblica.Crossref, Medline, Google Scholar
  • 18 Wang C, Schmid CH, MDen MD et al. Efficacia comparativa di Tai Chi rispetto alla terapia fisica per l’artrosi del ginocchio. Ann. Stagista. Med. 165(2), 77–86 (2016). •* Prova comparativa che coinvolge Tai Chi contro la terapia fisica. I risultati di artrite (WOMAC) erano simili tra i gruppi, ma Tai Chi aveva risultati migliori sulla salute mentale e fisica. Data la capacità di fornire istruzioni Tai Chi in gruppi, l’analisi del costo–efficacia è giustificata.Crossref, Medline, Google Scholar
  • 19 Wong A, Figueroa A, Sanchez-Gonzalez et al. Efficacia di Tai Chi sulla funzione autonomica cardiaca e sulla sintomatologia nelle donne con fibromialgia: uno studio controllato randomizzato. J. Invecchiamento Phys. Atto. 23, 1–8 (2018).Google Scholar
  • 20 Yu AP, Tam BT, Lai CW et al. Rivelando i meccanismi neurali alla base degli effetti benefici di Tai Chi: una prospettiva di neuroimaging. Essere. J. Chin. Med. 46(2), 231–259 (2018).Crossref, Medline, Google Scholar

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.