Biografie degli Indiani delle Pianure
Susette La Flesche — 1854-1903
Uno dei tre famosi figli di Omaha Principali Chief Joseph La Flesche, Susette La Flesche era un insegnante, attivista, scrittore e docente. Nacque nel 1854 vicino a Bellevue, Nebraska e frequentò la Presbyterian mission school nella Riserva di Omaha. Ha studiato arte all’Università del Nebraska e ha viaggiato con suo padre in territorio indiano per aiutare a fornire assistenza medica al Ponca. Mentre era lì incontrò Standing Bear, capo principale della tribù Ponca.
Standing Bear lasciò l’Oklahoma nell’inverno del 1878 per tornare in patria e camminò con la sua band per due mesi. Quando arrivarono alla Riserva di Omaha, la famiglia La Flesche fornì loro cibo e riparo. L’esercito arrivò alla Riserva di Omaha quella primavera per costringere Standing Bear a tornare in Oklahoma.
Al processo per Orso in piedi (vedi Orso in piedi), Susette testimoniò per il Ponca e poi scrisse diversi articoli sul caso. La decisione della corte è stata la prima a riconoscere i diritti umani dei nativi americani, e ha dichiarato che i nativi americani erano liberi di scegliere dove volevano vivere.
Dopo il processo Susette e suo fratello Francis accompagnarono Standing Bear in un tour di conferenze nelle città orientali supplicando il caso di una patria Ponca. Susette e suo fratello interpretato per Standing Bear. Susette è diventata una celebrità nazionale conosciuta come “Bright Eyes” al pubblico. Durante il tour c’era anche un giornalista di Omaha, Thomas H. Tibbles, che aveva contribuito ad accendere la discussione al Congresso sul caso.
Dopo che il tour delle lezioni fu completato Susette e Thomas Tibbles si sposarono e continuarono la loro difesa per la cittadinanza dei nativi americani e l’assegnazione delle terre tribali agli individui. Credevano che sarebbe stato più difficile portare via la terra di un individuo che la terra di proprietà di una nazione indiana.
Susette e Thomas Tibbles continuarono a tenere conferenze e nel 1886 girarono l’Inghilterra e la Scozia. Insieme hanno scritto un libro sul massacro di Wounded Knee. La coppia visse a Washington, DC per un periodo di tempo e fece pressioni sul Congresso per conto dell’Omaha e del Ponca. Susette alla fine tornò in Nebraska e morì nel 1903. Nel 1994 Susette La Flesche è stata inserita nella National Women’s Hall of Fame.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.