Di Mahanidhi Swami

La parola Upanayanam significa adiacente, supplementare per l’occhio, o mantenere uno vicino. Upanayanam è l’occhio della conoscenza spirituale, o la visione indotta dalla corretta iniziazione al Gayatri.

Il termine Upanayanam è collegato con la tradizione vedica gurukula in cui il precettore avrebbe tenuto i suoi studenti vicino al fine di addestrarli in riti vedici e impartire insegnamenti religiosi. L’Upanayanam viene solitamente eseguito dall’acarya durante l’adolescenza. Tradizionalmente, un ragazzo brahmana riceverebbe Upanayanam dal guru della famiglia. Quelli che non sono nati in famiglie brahmana non l’hanno capito.

Ci sono tre tipi di brahmana: 1) Dvijas—chi è iniziato con Brahma-gayatri, ma priva di conoscenza Vedica; 2) Vipra— chi è iniziato con Brahma-gayatri che hanno studiato la conoscenza Vedica; 3) Vaisnavas—chi è iniziato con Brahma-gayatri che hanno capito lo scopo (vedanta) della conoscenza Vedica, per conoscere e servire il Signore Visnu o Sri Krishna, la Suprema Personalita ‘ di dio. Dei tre, il Vaisnava Brahmana è considerato il destinatario più alto e degno di carità.

Upanayanam è il samskara più importante perché rende idoneo a cantare i Veda ed eseguire riti vedici, homas, yajna, matrimoni, ecc. Upanayanam è anche conosciuto come brahmopadesa perché l’acarya insegna (upadesa) il discepolo appena iniziato come realizzare brahman.

L’Upanayanam è un importante samskara o rito purificante della vita. In questa cerimonia un ragazzo viene iniziato alla conoscenza spirituale dal guru (tradizionalmente il padre) che dà al bambino il mantra Brahma-gayatri, ne definisce il significato e spiega il metodo di canto. In questo momento, il ragazzo prende l’abito di un brahmacari, accetta l’upavlta (filo sacro) e inizia a imparare i doveri di un uomo civilizzato. Dopo aver completato la sua educazione spirituale il ragazzo celibe può intraprendere la vita domestica.

Poiché era nato in una famiglia brahmana, Lord Caitanya accettò anche Upanayanam e ricevette il Brahma-gayatri. Più tardi prese diksa da Isvara Puri e ricevette il Gopala-mantra di dieci sillabe. Il Gopala-mantra di dieci sillabe è generalmente dato solo ai brahmana nati, ma il Gopala-mantra di diciotto sillabe menzionato nel Brahma-samhita è aperto a tutti.

Upanayanam è un samskara vedico in cui si riceve il mantra vedico noto come Brahma-gayatri. La parola upa significa vicino, e nayanam significa condurre vicino all’insegnante. Upanayanam quindi è un processo che avvicina lo studente al maestro, che a sua volta lo avvicina a Dio dandogli conoscenza trascendentale. La prima nascita è la nascita seminale. Upanayanam e Brahma-gayatri sono la seconda nascita (dvija).

Un libro che abbiamo letto ha dato la seguente spiegazione esoterica del perché Upanayanam è chiamato la seconda nascita. Nella prima nascita un bambino nasce dalla virya (sperma o energia vitale) del padre che viene dissipata verso il basso sotto l’ombelico nel grembo materno. Nella seconda nascita, tuttavia, la progenie spirituale (jnanaputra) è prodotta dal padre spirituale (Vaisnava acarya) che ha mantenuto il suo virya e lo ha disegnato verso l’alto (piuttosto che dissiparlo verso il basso) dalla regione dell’ombelico. Il virya, conservato attraverso il celibato, si alza per nutrire il cervello e dona purezza spirituale e illuminazione.

L’acarya passa quindi questa forza vitale di purezza al discepolo elevandolo alla piattaforma brahminica dandogli la sua seconda nascita. Upanayanam è chiamata la seconda nascita perché da questo samskara si raggiunge una rigenerazione spirituale con il guru o acarya che agisce come padre e Savitr, o Gayatri Devi, come madre.

(Estratto dal libro Gayatri Mahima Madhuri di Mahanidhi Swami)

Gayatri Mata ki jai! Brahmana Bhu Devas ki jai!

Jai Jai Sri Radhe!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.