Ho appena finito di insegnare il nostro corso di laurea su Invecchiamento ed epigenetica. Durante l’ultima settimana, ci siamo concentrati sul concetto di Super Ager. I ricercatori hanno scoperto attraverso fMRI che i Super Ager che sono negli anni ’70 e’ 80 hanno il cervello di 20-year-olds. Cosa lo fa accadere?

Penso che una delle cose più importanti che dobbiamo ricordare, se siamo 20, 30, 40, 70, 80, o 90 anni, è il cervello è un organo che può atrofia, in quanto è davvero un uso o perderlo organo. Ho detto questo durante i programmi di studio di invecchiamento, ma il declino cognitivo non deve essere un normale cambiamento di invecchiamento. Possiamo tutti perdere e creare nuove cellule cerebrali ogni giorno. Questo è il processo della neurogenesi.

l’articolo continua dopo la pubblicità

Anche nel giorno della nostra morte, possiamo imparare qualcosa di nuovo. Ricordo vividamente questo esempio il giorno in cui mia madre stava morendo. Non sapevo davvero che stesse morendo, ma sapevo che qualcosa non andava, e ho avuto questo istinto intuitivo che avevo bisogno di tornare in Wyoming. Certo, non sono riuscito ad arrivare in tempo, ma l’ho chiamata e ha risposto al telefono. Ho detto ” Mamma, cosa stai facendo?”E sai cosa stava facendo? Stava scrivendo un biglietto di ringraziamento a qualcuno nella chiesa che pensava non fosse abbastanza apprezzato. E ‘stata la cosa piu’ bella che mi ricordi. Anche durante quegli ultimi mesi della sua vita, la mamma stava leggendo Shakespeare. Stava costruendo la neurogenesi fino alla fine della sua vita.

Così, uno dei primi aspetti di un super ager è sanno che il cervello è un uso o perderlo organo. Adottare la regola di non annoiarsi mai. Facciamo e perdiamo nuove connessioni o sinapsi ogni giorno, fino a 20 milioni al giorno. E ‘ incredibile. La regola numero uno per il super invecchiamento è di creare sempre nuovi percorsi neuronali, nuove connessioni sinaptiche, per compensare quelli che sono persi. I super Ager hanno dichiarato che amano imparare nuove abilità e abbracciare il disagio!

La seconda regola per super invecchiamento è il cervello ama essere sfidato. A volte quello che facciamo ai nostri anziani è che pensiamo che non siano capaci. Li mettiamo in una casa di riposo, li lasciamo sedere e si atrofizzano. Tutto su di loro atrofizza. I super Ager sfidano costantemente il cervello in tutti gli aspetti della vita.

l’articolo continua dopo la pubblicità

Sono un grande fan delle bucket list. Abbiamo bisogno di avere liste bucket ogni giorno della nostra vita, in modo da poter continuare a costruire nuovi percorsi neuronali. Impara una nuova abilità. Sono finiti i giorni in cui si credeva ” Non puoi insegnare a un vecchio cane nuovi trucchi!”Questo non è vero. La neurogenesi quotidiana, la costruzione di nuovi percorsi neuronali, avviene ogni giorno, se sfidiamo il cervello e il corpo e li lavoriamo insieme.

Abbiamo tutti bisogno di avere un ambiente arricchito per il cervello contro un ambiente impoverito. Troppo stress ambientale e molto poco significato della vita aggiunge anche alla malattia del cervello. Qualche settimana fa, ero seduta in terapia con una cliente, aveva appena perso il marito di 50 anni. Era addolorata e giustamente scoraggiata. Aveva bisogno di ridare senso alla sua vita. E ‘ un’infermiera, deve aiutare gli altri. Non necessariamente in infermieristica, ma come può avere un significato nella sua vita? Ha bisogno di ricominciare ad arricchire il suo ambiente.

Se non hai imparato qualcosa di nuovo oggi, devi farlo. Il modo in cui continuiamo a costruire nuovi percorsi neuronali deve essere praticato e ripetuto, quindi diventa qualcosa che effettivamente ricordiamo.

Il cervello in genere pesa circa tre chili. Il cervello di alcune persone, come sai, pesa un po ‘ meno. È interessante notare che Albert Einstein aveva un cervello che pesava solo due chili e mezzo. Attraverso un’autopsia, gli scienziati hanno trovato così tante interconnessioni riccamente connesse nel cervello. Il suo cervello era denso, perché stava costantemente imparando e facendo.

l’articolo continua dopo la pubblicità

Quindi, di nuovo, cosa facciamo per diventare un Super Ager? Penso che possiamo essere un Super Ager a 30 o 40 o 50 anni di età. Quello che facciamo oggi ha un impatto sul modo in cui risultiamo nei nostri anni ’80 o’ 90. L’esercizio fisico è il terzo grande aspetto del super invecchiamento. Mi alleno ogni giorno. Infatti, sono appena tornato a casa da Tae Kwon Do. Faccio il Tae Kwon Do ormai da 20 anni, e sono una cintura nera di quinto grado. Davvero non volevo andare oggi, ma ho deciso che posso andare. Oggi posso. Mi sento in salute. Ci sono andato, e mi sento come un milione di dollari, perché sappiamo che nel momento in cui faccio Tae Kwon Do, sto dicendo al mio corpo di svegliarsi e imparare. Nel momento in cui faccio Tae Kwon Do, tutti questi fattori neurotropici e proteine derivate dal cervello stanno solo dicendo al mio corpo ” buono per te, stai attento, vivi la vita.”

Esercitare quotidianamente è qualcosa che è così importante per il nostro cervello. Ora sappiamo che 20 minuti al giorno è probabilmente ciò di cui abbiamo bisogno con un minuto di allenamento ad intervalli elevati per aumentare la frequenza cardiaca. Sappiamo che anche la meditazione aiuta. Calmarci, dandoci alcuni momenti di riflessione in modo che la nostra rete in modalità predefinita possa auto-riflettere e pensare a come ci adattiamo al mondo di oggi è essenziale. Sappiamo che mangiare bene e l’igiene del sonno sano è un must per una vita sana. I super Ager vivono bene la vita, consapevolmente, intenzionalmente e riccamente. Questo tiene a bada la distruzione neuronale. Ecco una foto di una mia cara amica, Carole, che ha 78 anni. Siamo in una clinica di tennis. E ‘ fantastica.

Lori Russell-Chapin
Fonte: Lori Russell-Chapin

Sappiamo che il cortisolo sta correndo attraverso il nostro cervello e il nostro corpo tutto il tempo. Dobbiamo imparare ad autoregolarci. Ricorda, l’autoregolazione costruisce il locus intrinseco del controllo. La ricerca ha dimostrato che alcuni stress aiuta il corpo / cervello costruire resilienza, ma troppo è dannoso.

Sappiamo che la violenza e il trauma influenzano il volume del cervello e influenzano i diversi neurotrasmettitori che vengono rilasciati nel cervello. Sappiamo che il trauma danneggia collettivamente il cervello / corpo, fa ingrandire l’amigdala del cervello e diminuire la corteccia prefrontale. Con troppi traumi, c’è una disconnessione tra la parte anteriore e posteriore del cervello. Le persone finalmente istintivamente iniziano a reagire piuttosto che rispondere.

l’articolo continua dopo la pubblicità

I super Ager si affidano meno ai farmaci prescrittivi, a causa del loro stile di vita. Troppi farmaci diventano molto tossici per il sistema. Sono convinto che ci affidiamo troppo ai farmaci prescritti e probabilmente anche alle droghe ricreative, per aiutarci a medicare. Ecco un esempio, nel nostro corso di Cervello e comportamento, volevo che tutti suonassero con lo strumento chiamato ResPerate. È uno degli unici strumenti approvati dalla FDA per il controllo della pressione sanguigna. Se usato su base giornaliera per alcune settimane, la pressione sanguigna può essere controllata attraverso i nostri modelli di respirazione e il flusso sanguigno. Perché più di noi non controllano attivamente la nostra pressione sanguigna? I super Ager praticano tutti gli aspetti dell’invecchiamento, quindi molti non devono usare farmaci per il controllo della pressione sanguigna e altri sintomi.

Clicca qui per un divertente video su Super Agers.

Invecchiamento dinamico: semplici esercizi per la mobilità di tutto il corpo di Katy Bowman e colleghi è un libro informativo sui Super Ager. Gli autori descrivono come solo muoversi in modo diverso può migliorare la nostra salute e fitness.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.