Travis Scott non è solo un intrattenitore. E ‘ un supereroe. La maggior parte degli artisti si accontenterebbe di salire sul palco, recitare un paio di bar, pubblicizzare la folla per un’ora o due e poi tornare a casa, soddisfatti per un lavoro ben fatto. Non Travis Scott. Alcuni rapper (e hanno ragione a farlo) preferiscono limitare le loro interazioni con la loro folla per preoccupazione per la propria sicurezza. Non Travis Scott. Ultimo, ma non meno importante, la maggior parte degli artisti tendono ad attenersi a ciò che viene comunemente fatto per paura di alienare i loro fan con qualcosa di nuovo. Di nuovo, non Travis Scott.

Montreal era in fiamme la scorsa notte quando il rapper di Houston è salito sul palco e ha consegnato una delle esibizioni più divertenti del decennio. Non si può fare a meno di essere impressionati dal livello di impegno mostrato da Travis Scott durante il suo tour Astroworld e ha bisogno di essere applaudito. Mi piacerebbe sicuramente essere una mosca sul muro quando Travis stava lanciando il suo concetto ai suoi designer di produzione: “Voglio esibirmi su due palchi e viaggiare avanti e indietro tra di loro su una montagna russa che il mio pubblico sarà anche in grado di cavalcare con me. Oh, e voglio scatenare fuochi d’artificio all’interno dell’edificio”. È facile capire perché Joe Budden ha teorizzato che Travis probabilmente ha preso tutti i suoi guadagni dal suo album ben accolto e lo ha inserito direttamente nel suo spettacolo. Ma i punti salienti di Astroworld non si limitano al design della produzione. Si trova con i fan. Questo è qualcosa di Travis Scott è molto ben consapevole e non ha esitato a farne la pena.

C’è stato un momento in cui un paio di fan sono corsi sul palco e hanno cercato di avere il loro momento di gloria accanto all’artista di Houston. Mentre stavano uscendo dal palco, Travis li ha incoraggiati a tornare e fare le loro cose per un po ‘ prima di osare loro di surf folla. Questo, onorevoli colleghi, è il segno di un artista che apprezza veramente i suoi sostenitori. E ‘ anche il motivo per cui Travis Scott continuerà ad essere uno degli atti hip-hop più apprezzati e più venerati del 2010.

Detto questo, il tuo godimento di Astroworld potrebbe essere limitato a quanto sei familiare con l’artista stesso. Sì, dobbiamo affrontare “l’elefante nella stanza”. Il precedente album di Travis Scott non ha mai superato le 80.000 copie ed è piuttosto ovvio che Astroworld (essendo il suo lavoro migliore) è il progetto che lo ha fatto passare da un atto di B-list a una megastar. E così, per ogni “Sicko Mode”, “Goosebumps” o “Butterfly Effect”, sarai incontrato con una dozzina di canzoni che potresti non aver mai sentito parlare se non fossi un fan hardcore da “Days Before Rodeo”. Avrai anche bisogno di un certo livello di tolleranza all’autotune ad alto volume poiché è il suo strumento di firma più prezioso.

A parte questo, Travis Scott sarà a Toronto il 7 marzo 2019 e se lo spettacolo di Montreal è indicativo di qualcosa, è che Astroworld non è un tour che vorrai perdere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.