Partito politico in Turchia formato nel 1983 da Turgut Özal.

Il Partito della Patria (Anavatan Partisi, o ANAP) si trovava nel centro-destra dello spettro politico e governò la Turchia dal 1983 al 1991. La personalità e la visione del mondo di Turgut Özal furono determinanti per il successo del partito. Rifiutando fin dall’inizio la dicotomia tra stato e società e Islam e modernità, il partito ha cercato di formulare una nuova sintesi. Le sue politiche economiche hanno trasformato la Turchia durante gli 1980, introducendo riforme del libero mercato e ridimensionando il settore pubblico. Anche il governo dell’ANAP ha chiesto di aderire all’Unione Europea nel 1987. Anche se le politiche di Özal hanno prodotto un boom di sviluppo economico, hanno anche portato ad alta inflazione e accuse di corruzione.

Özal si dimise ufficialmente da leader dell’ANAP nel 1989 per diventare presidente, ma la sua influenza—e quella di sua moglie e dei suoi fratelli—continuò negli affari di partito. Ad esempio, Özal ha scelto a mano il suo successore, Yildirim Akbulut. Dopo che Akbulut si dimostrò inefficace, sia come presidente del partito che come primo ministro, Özal lo spinse a dimettersi nel giugno 1991; in previsione delle prossime elezioni parlamentari, Özal approvò il più giovane e dinamico Mesut Yilmaz come successore di Akbulut. Yilmaz ha affrontato la sfida di sviluppare una nuova identità di partito che si rivolgesse a un collegio elettorale più ampio; altrimenti, l’ANAP spenderebbe tutte le sue energie in competizione con il Partito ideologicamente simile True Path. Sebbene le politiche e il collegio elettorale dell’ANAP fossero simili a quelli del Partito True Path, l’intensa rivalità personale tra Süleyman Demirel e Özal precluse la cooperazione politica tra i due partiti prima della morte di Özal nel 1993.

Dalle elezioni del 1991, la posizione dell’ANAP è diminuita costantemente (nelle elezioni del 1987 ha raggiunto il suo picco ottenendo il 65% dei seggi nella Grande Assemblea Nazionale turca). È stato costretto a entrare in un breve governo di coalizione con il Partito True Path nel 1995, e poi ha sostenuto il governo di Bülent Ecevit dal 1997 al 1998. ANAP è stato uno dei grandi perdenti nelle elezioni del 1999, in calo al quarto posto tra i partiti politici della Turchia quando ha vinto solo il 14 per cento dei voti totali. Tuttavia, il sistema di rappresentanza proporzionale che assegnava seggi parlamentari ai partiti che ricevevano almeno il 10% dei voti consentiva all’ANAP di ottenere 86 dei 450 seggi in parlamento. Nelle elezioni generali del 2002, tuttavia, l’ANAP ha vinto solo il 5,12% dei voti e quindi non ha potuto qualificarsi per alcun seggio. Mentre è all’opposizione, l’ANAP ha criticato l’unione doganale con l’Unione europea, sostenendo che i suoi termini sono in conflitto con gli interessi della Turchia.

vedi anchedemirel, sÜleyman;ecevit, bÜlent; Özal, turgut;true path party;grande assemblea nazionale turca.

Bibliografia

Zürcher, Erik J. Turkey: A Modern History, revised edition. London: I. B. Tauris, 1997.

frank tachau
aggiornato da m. hakan yavuz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.