Genesi

Lezione 10 Capitolo 10 e 11

L’importanza dei capitoli 10 e 11 del libro della Genesi, è che questi capitoli sono il ponte per l’inizio del Nuovo Mondo, dopo il Diluvio, e la più grande della Bibbia patriarchi, Abramo. Anche se questi due capitoli sono brevi, è qui che possiamo vedere un collegamento della genealogia tra Sem e Abramo… così come tutte le linee di discesa che sono state divise e separate in 3 gruppi unici, ognuno con il proprio destino. E, questo destino era contenuto in benedizioni, e per un figlio, una maledizione, che Noè pronunciò sui suoi 3 maschi.

Facciamo in modo di qualcosa che dovrebbe essere molto chiaro: Sem, Cam e Yefet non erano gli unici figli che Noè aveva procreato. Erano i figli che erano stati selezionati per ragioni sconosciute per essere inclusi nel gruppo dello tzaddik…..i giusti….quelle 8 persone a cui è stato permesso di vivere durante l’Alluvione, allo scopo di ripopolare la Terra. Noè ebbe molti figli e figlie durante i 600 anni della sua vita che aveva raggiunto quando iniziò il Diluvio. E, sospetto, ne ha concepiti molti di più DOPO l’Alluvione. Apparentemente non erano importanti ai fini della storia, quindi non hanno scritto su di loro. Ora, naturalmente, Sem, Cam e Yefet ERANO gli unici figli SOPRAVVISSUTI di Noè. Tutti gli altri….figlie, nipoti, nipoti, pronipoti furono considerati malvagi da Geova e tutti furono distrutti insieme a tutti gli altri nel Diluvio.

Nel versetto 6, seguiamo la linea di Ham…..la dannata linea di prosciutto. E dobbiamo prestare attenzione a questi nomi, poiché svolgeranno un ruolo importante nella Bibbia. Cush è l’Etiopia. Mizraim è l’Egitto. Fut è la Libia, e Canaan è il fondatore della Terra di Canaan, conquistata da Giosuè, che divenne Israele; questi discendenti di Canaan costituiscono molte delle persone del Medio Oriente e dell’Oriente, che a volte sono erroneamente chiamati arabi. Gli arabi sono della linea Shem, non della linea Ham.

Ci è stato detto che Cush era il padre del famigerato Nimrod. Ora, potrebbe sorprenderti che Nimrod fosse un uomo di colore. Questo non è affatto una congettura; molte statuette e incisioni di Nimrod, centinaia di anni, sono stati trovati, e tutti confermano le loro caratteristiche nere. Ed è perfettamente logico che Nimrod sia un uomo di colore, perché nella Bibbia ogni volta che vedi che le persone sono chiamate Kushiti, cioè persone che sono discendenti di Cush, e per il loro quadro di riferimento possono chiamarlo etiope…..in generale, la razza dei neri. Inoltre, è tradizione ebraica che Prosciutto era un uomo di colore.

Non dovremmo menzionare il nome di Nimrod e andare avanti rapidamente. Parleremo molto di lui quando leggeremo il prossimo capitolo. Basti dire, per ora, che le antiche tavole di Assiria, trovato in gran numero, non solo fare menzione di Nimrod, ma confermare il titolo dato a lui nel capitolo 10: 9…. “mighty hunter.” Ma, come spiegano le tavolette, questo non era perché era un buon cacciatore di cervi, pollame, conigli o maiali selvatici. Questa espressione significa “cacciatore di uomini”…..guerriero. E, essendo un feroce guerriero, gli ha reso facile essere il primo costruttore di un impero e tiranno del mondo. E, il primo impero era Babel…..la L’antica Babilonia, non la Babilonia di Nabucodonosor che divenne molti secoli dopo. Ai giorni di Nimrod, Babele, Babilonia, era situata nel paese di Sinar, una zona un po ‘ ad ovest di dove doveva venire Abraamo, e situata oggi nel moderno Iraq. Nimrod è accreditato di essere il costruttore di Babele, insieme ad altre 3 città in quella zona.

Poi ci viene detto che “Ashur” costruì Ninive, la favolosa città, che era nel centro dell’Assiria. E, proprio come a Babilonia, quest’uomo di nome Ashur costruì altre 3 città in Assiria. Chi è Ashur? Ashur è semplicemente il nome assiro di Nimrod. (Nimrod è un nome di Babilonia) Quindi, il versetto 11 parla ancora dello stesso uomo….usa solo un linguaggio diverso….e quel nome era Nimrod.

Lascia che ti dica un piccolo segreto sui nomi biblici: a volte vedrai la stessa persona con 3 o 4 nomi diversi, a seconda della nazione in cui la persona viveva, dell’epoca in cui l’evento biblico è stato effettivamente scritto rispetto a quando l’evento è realmente accaduto, e quale cultura ne ha parlato. Nello stesso modo in cui oggi si potrebbe dire Ricky nella cultura americana, Richard in un inglese più formale, Ricardo in una cultura ispanica, Hecardo in una cultura brasiliana … stanno tutti parlando con lo stesso nome. Lo stesso vale per nazioni, regioni e città….i nomi cambiano nel corso degli anni, come culture e lingue cambiano, ma sono ancora riferendosi alla stessa persona o luogo.

Nel versetto 13, ci viene detto qualcosa che ha un grande impatto sui nostri tempi. Mitzrayim, figlio di Cam… la linea del male, maledetta da Dio … Mitzrayim era il padre fondatore di un gruppo di persone chiamato Kasluchim. Dai Kasluchim arrivarono i temuti filistei. Dobbiamo ricordare che il moderno. una parola per filistei è Palestina. I palestinesi di oggi affermano di essere i discendenti dei filistei, che a loro volta sono discendenti di Cam. In realtà, non è vero. La maggior parte dei palestinesi che vediamo in guerra con gli ebrei israeliani in televisione sono arabi provenienti da varie parti del Medio Oriente, che sono venuti come immigrati in Terra Santa negli ultimi 75-100 anni. Sono venuti in cerca di lavoro nelle fattorie e nelle fabbriche ebraiche; gli arabi non sono della linea del prosciutto, sono della linea di Shem. Detto questo, il fatto è che molte di queste persone hanno preso una decisione consapevole, e l’odio di Israele, di identificarsi con i palestinesi come sono nemici di Israele. Ma hanno inconsciamente creato un enorme problema per se stessi. Proprio come una persona di qualsiasi discendenza può diventare un israelita solo identificandosi con Israele (a livello fisico, diventando un ebreo), così una persona può diventare un filisteo solo identificandosi con i filistei. Molti arabi palestinesi hanno ceduto il loro patrimonio dalla linea del bene…Sem e si unì alla linea del male… Prosciutto. E, come la maggior parte degli arabi, hanno rinunciato al Dio semita, Geova, per un falso dio, Allah. Saranno giudicati ed è per questo che dobbiamo pregare per loro in modo che possano rendersi conto di ciò che hanno fatto prima che sia troppo tardi.

Comunque vedremo un elenco di tribù sparse per Canaan nei versetti 15-18. In seguito, durante l’esodo dall’Egitto, vedremo molti di questi nomi riapparire come nemici degli Israeliti che cercheranno di tenerli fuori dalla Terra Promessa.

Nel versetto 21, possiamo vedere la linea di benedizione di Sem … la linea del bene, notate come possiamo vedere il nome “Ashur” usato come figlio di Sem. Ricordate, questo non è l ‘”Ashur” che edificò Ninive…quel “Ashur” era semplicemente il nome assiro di Nimrod. Questa è un’altra persona di nome Ashur.

Permettetemi di riassumere gli aspetti più importanti dei versi che definiscono la linea di Sem: Sem è indicato come il “padre” o “predecessore” dei figli o discendenti di Ever o Eber. Questa è la chiave della storia ebraica perché dalla linea di Eber verrà un’altra delle divisioni di Dio: Peleg e Yoktan. Dividere, selezionare, scegliere. Guardate attentamente a questo, come è uno dei temi principali che indicano come Dio opera la Sua volontà in tutta la Bibbia, e nella nostra vita. Peleg e Yoktan erano fratelli, figli di Sempre. È interessante notare che Peleg significa “divisione”, poiché dalla linea di Peleg viene Abraamo, da dove Dio progetta di salvare tutta l’umanità, ripristinare i caduti a Se stesso.

LEGGI GEN 11

Nel capitolo 10, abbiamo un ampio riassunto della genealogia della storia delle nazioni della terra. Nel capitolo 11, abbiamo iniziato a esaminare Nimrod, e il motivo per cui la gente si diffuse così rapidamente.

Ci viene detto che fino al tempo di Nimrod, ogni persona in tutto il mondo parlava la stessa lingua. Apparentemente, le persone si stavano diffondendo a un buon ritmo, e rimasero unite alla lingua che tutti parlavano, perché non si separavano l’una dall’altra, aumentavano solo di numero.

Realizzare anche, la direzione in cui si diffondono…..QUESTO! Qui vediamo di nuovo la parola “questo”, una parola di grande importanza per noi; ed è qui che ha il significato più grande. Si noti che la parola dice che (che significa il gran numero di discendenti di Noè) è venuto “da” est a Shinar, invece di dire che si sono trasferiti a est. Questo è un po ‘ confuso, perché Shinar è a sud e ad est da dove sono venuti. Shinar si trova oggi in Iraq, vicino al Golfo Persico, in un’area dominata dalla città di Bassora. Shinar e Sumer sono lo stesso posto. Solo lingue diverse. Ecco perché il riferimento al movimento DA est: mentre si muovevano da est da dove Dio li aveva messi, in sostanza si stavano allontanando da Dio. Ora non dobbiamo necessariamente pensare che quando ci si muove, è stato necessariamente il male….dopo tutto, stanno adempiendo ciò che Dio aveva ordinato loro di ripopolare il pianeta. Piuttosto, secondo la designazione biblica che stavano andando “nella direzione opposta a Est”, è simbolico per loro voler ottenere l’indipendenza da Dio. Come molti di noi non vedevamo l’ora di raggiungere la maggiore età per allontanarsi dall’autorità dei nostri genitori.

Nimrod trovò forse la città di Bavel, che ora chiamiamo Babilonia, nel senso che fu lui a mettere il palo e a dire: “costruisci qui”? Probabilmente no. È molto probabile che abbia preso la leadership ad un certo punto nello sviluppo della città….un’usanza molto comune…..e lui venne e lo portò ad un altro livello. E, nel corso del tempo Bavel divenne una grande città, essendo un miglio quadrato all’interno delle sue mura, e diventando 5 volte più grande in termini di dimensioni. E, naturalmente, abbiamo che Torre….la Torre di Babele. Tecnicamente la torre era una Ziggurat, come una sorta di piramide con gradini. Diversi antichi Ziggurat sono stati scoperti oggi in Iraq e in Iran. E, questo particolare Ziggurat, è stato costruito per due scopi.: a) per arrivare in cielo, in modo che possano farsi un nome e b) per assicurarsi che non siano dispersi. In breve: ribellione su larga scala.

Come abbiamo visto nelle ultime settimane, Sem significa nome; e la parola SEM è usata qui quando ci si riferisce ai seguaci di Nimrod che volevano farsi un nome. Ma ricorda che la parola “nome” non si riferisce a un nome come Bob, Fred o Elizabeth; questa parola ebraica sem potrebbe essere meglio tradotta come “reputazione” poiché porta con sé il senso del potere e dell’autorità. Ad esempio, Nimrod significa “potente cacciatore”; questa era la sua reputazione. Così, hanno costruito una torre fino al cielo per fare una reputazione per avere potere e autorità in se stessi. E la RAGIONE per cui volevano la reputazione era mostrare a Dio che NON GLI sarebbero stati ubbidienti e sparsi come avrebbero dovuto. Inoltre, chiunque avesse pianificato di essere un dittatore (come Nimrod) doveva dimostrare di essere onnipotente, in modo che la gente si sottomettesse a lui. Questo era molto di ciò che Nimrod stava facendo.

È evidente dal modo in cui è espresso che anche dai giorni di Noè, l’uomo ha dovuto diffondersi, per ripopolare il mondo intero…..quelle erano le istruzioni di Dio. Questi ordini non sono stati persi o dimenticati, erano semplicemente stati ignorati. Ma ora, sotto la guida di Nimrod, sfidarono apertamente gli ordini di Dio di diffondersi. Come si dice nel versetto 4″…… che non dovremmo essere dispersi su tutta la terra.

L’idea in queste menti babilonesi era questa: se Dio vive in cielo, noi con la nostra intelligenza possiamo inventare un modo per costruire una torre verso il cielo, per viverci se vogliamo. E, quando arriveremo lì, diremo a Dio che abbiamo deciso che ci piace tutto il potere, la conoscenza, le ricchezze e le comodità che abbiamo acquisito stando insieme, e non c’è nulla che tu possa fare per fermarci. E, quando altre persone sentiranno quello che abbiamo fatto, creeremo una nostra reputazione e nessuno vorrà venire contro di noi.

È così lontano da dove l’umanità è oggi? L’uomo non sta dicendo: “Dio, le tue vie sono vecchie e obsolete. Abbiamo accumulato una conoscenza superiore, che non solo possiamo risolvere i nostri problemi,ma possiamo farlo meglio di Dio. In realtà le vostre vie sono un ostacolo dove noi, l’umanità può raggiungere…. Non abbiamo bisogno del tuo aiuto o delle tue linee guida morali, possiamo creare le nostre linee guida come ne abbiamo bisogno e che sono rilevanti per i nostri tempi. La vita? Possiamo produrre e fabbricare alle NOSTRE proprie specifiche. Matrimonio? Solo tra uomo e donna era per il tempo passato, ma non per i nostri tempi.” Ciò che Nimrod ha fatto non è nulla di diverso da ciò che la cultura umanista secolare ci sta portando a fare oggi. Pura e semplice ribellione.

Nel versetto 5, possiamo vedere una di quelle espressioni “metaforiche”, in cui “Dio è sceso per vedere la torre.”Dio certamente non doveva “muoversi” per sapere cosa stava succedendo. Ma, Dio ha concluso l’atto di ribellione, quando ha dato l’un l’altro lingue diverse. Cerca di costruire qualcosa come una squadra, quando nessuno parla la stessa lingua.

Infatti, i paleo-linguisti, cioè gli scienziati che indagano sulla storia del linguaggio, sono giunti di recente alla conclusione che tutte le lingue provengono da UN’UNICA fonte. Stanno lavorando duramente per scoprire di cosa si tratta e da dove proviene. Che perdita di tempo…. Tutto quello che dovete fare è leggere questo capitolo.

Si può vedere che era l’unità in senso umanistico … compreso il iglesia…la che è definita come una falsa dottrina. Qui a Bavel le persone avevano un leader, avevano una visione e uno scopo che ritenevano buono; e poiché TUTTI lo creavano e lo pensavano, e TUTTI lo volevano, avevano unità. Ma, quando esaminiamo le Scritture, non vediamo Dio unificare; vediamo Dio dividere, scegliere e separare. Infatti, più tardi quando vedremo Israele in Egitto, e più tardi quando studieremo le leggi del Levitico, vedremo Geova dire costantemente alle persone di separarsi dalle persone impure e empie; separare cose pure e impure come cibo, animali e comportamento; la separazione era destinata a Nimrod e ai suoi seguaci. L’unità stessa non è nulla di sbagliato; la chiave è chi o cosa sia l’agente unificante. Il consenso e il compromesso sono il modo dell’uomo di vedere l’unità. È il tipo di unità che vediamo nel mondo e nel cristianesimo in generale. E ‘ l’uomo che si tiene per mano e dice che siamo una cosa sola.

Il tipo di unità di Dio è l’unità in Lui. È ogni individuo che tiene la mano di Cristo. Come il mozzo è il centro di una ruota, Cristo è il punto di unità. Non ha nulla a che fare con cedere, consenso o regole di maggioranza.

Ciò che è affascinante è che abbiamo una meravigliosa dimostrazione di questo principio, sotto forma di qualcosa di OPPOSTO che accade centinaia di anni dopo. Ti ricordi il nostro principio degli opposti. Tutto nel nostro Universo ha un opposto, o per voi scienziati un risultato opposto. Qui, nella storia della Torre di Babele, Dio sta dimostrando come dividerà e separerà ciò che l’uomo vuole unificare. E il meccanismo di divisione che ho usato in questo caso era il linguaggio.

Nel libro degli Atti, vediamo l’uomo essere unificato nel modo di Dio, nel giorno di Pentecoste. Un’unione in effetti che aveva diviso e separato oltre 2000 anni prima.

Vedete questo affascinante collegamento tra la Pentecoste e la Torre di Babele? Nella Torre, Dio rompe con il tipo di unità dell’uomo dandogli lingue diverse, in modo che non potessero comunicare … il tipo di unità dell’uomo era annullata e limitata. Lo spirito umano era ciò che guidava l’uomo nella Torre di Babele, e lo spirito umano era ciò che definiva ciò che era l’unità. Ora, a Pentecoste, Shavuot, Dio mette il suo Spirito Santo nell’uomo, e li unifica ATTRAVERSO LO SPIRITO DI DIOS…..no dando o acconsentendo. L’unità non era una specie di unità fisica; era una specie di unità spirituale. Dà loro la capacità di comprendere e parlare lingue che non avevano mai capito o parlato prima … l’opposto di quello che è successo alla Torre di Babele quando ha dato l’un l’altro lingue che non potevano capire.

Parliamo un po ‘ di Nimrod. Nimrod era un uomo reale, letterale, ma era anche una specie di uomo. Egli è il primo di un tipo o classe di uomo che ha voluto governare il mondo, e rappresentano tutti gli attributi di colui che sarà l’ULTIMO uomo che vuole governare il mondo: l’Anticristo. Nimrod è l ‘”Uomo del Peccato” che era completamente posseduto da Satana, e in completo accordo con l’inclinazione malvagia. E, così tanti che sono a venire dopo Nimrod stanno per essere dello stesso tipo…. Faraone, Antioco Epifane, Nerone e Hitler per citarne alcuni; e si conclude con l’Uomo senza legge, senza legge del Peccato, la Bestia chiamato l’Anti-Cristo. E naturalmente questo è opporsi all’uomo che è esattamente l’opposto, Yeshua … Gesù Cristo….che è completamente pieno, e uno con, Geova.

Nimrod, della linea maledetta di Ham, figlio di Cush, è accreditato di essere il primo costruttore dell’impero nella storia. È il primo a voler dominare non solo gli animali, ma anche gli uomini. Egli è il primo a costruire una città murata; questa è una chiave per il motivo per cui si pensa di essere colui che inventa la guerra armata. L’unica ragione per costruire un muro intorno a dove vivi è per l’autoprotezione. E, se tu fossi il primo a pensare a un’idea del genere, immagina come sarai in grado di attaccare e conquistare gli altri, e poi rifugiarti dietro muri dove gli altri non potrebbero fare lo stesso con te.

Nimrod sposa Semiramis. Dopo la sua morte, sua moglie lo dichiara a Dio. Lei, considerandosi la sposa terrena di Dio, diventa la Regina del Cielo. Avevano un figlio di nome Tammuz. Tammuz era considerato la reincarnazione di Nimrod. Quindi, ora avevamo un governante dio-uomo….Tammuz, la cui essenza era Nimrod. Questa formulazione di Dio padre, la Regina madre del Cielo, e il figlio la cui essenza era la reincarnazione del padre, divenne la base per tutte le future false religioni; quelle religioni che Dio chiama “I Misteri di Babilonia.”Tutti hanno il loro punto di partenza a Nimrod.

Da quel giorno, Nimrod e Semiramis (ora divinizzati come dio e dea) sono apparsi sotto nomi diversi….nomi che riflettono la lingua e la cultura in cui sono stati adottati. Semiramis, come la madre di tutte le madri, era la dea della fertilità. In Egitto, il suo nome era Isis. In India il suo nome è Indrani; in Asia Cybelle, poi, in particolare nella zona della Terra Santa, sarà chiamata Ashteroth. Il suo vecchio nome con cui era conosciuto era Astarte.

L’immagine di Dio di Nimrod era conosciuta nella Bibbia come Ba’al, e come l’uomo-dio Ninus che costruì Ninive, quindi Nimrod sarà conosciuto come Marduch e Molech.

Vi mostro questo in modo da poter vedere l’intreccio diabolico mostrato nella Scrittura dall’inizio alla fine; e ciò che costituisce le religioni del “Mistero Babilonia”… almeno da dove provengono le loro fondamenta. E, come la maledizione profetica della linea di Cam, data da Noè, sta avendo luogo. Possiamo essere sicuri che l’Anti-Cristo uscirà dalla linea di Cam.

È interessante notare che il nome della prima città costruita da Nimrod fu Bavel, avendo nei tempi antichi un significato diverso da quello che ha ora. Si noti il modo in cui Bav-el è scritto. Le lettere EL indicano la parola “Dio”… il dio supremo. In origine, Bav-el significava la città di Dio. Alla fine, il suo significato è stato cambiato per riflettere ciò che è accaduto lì; e la parola Bavel è venuto a significare confusione.

Alla fine, a causa della confusione delle lingue, la città di Bavel, Babilonia, fermò l’espansione; e la gente si trasferì da lì, e ora a un ritmo più veloce cominciò a ripopolarsi in luoghi lontani nel mondo. È curioso come a un certo punto della storia dell’uomo, Dio, giudichi l’uomo confondendo le sue lingue e le costringa a disperdersi; poi, nel giorno di Pentecoste centinaia di anni dopo, Dio benedice l’uomo con l’effusione dello Spirito Santo quando la Verità di Dio può essere compresa in tutto il mondo, e in ogni lingua. E, anche se questo evento fu così meraviglioso, fu solo per segnare un’altra volta nel futuro in cui il popolo di Dio, in tutte le nazioni del mondo, tornerà dal loro tempo libero, per unirsi in un unico spirito sotto il nostro re presente e futuro, Yeshua Ha Mashiach, Gesù Cristo. Noi lo chiamiamo il regno di Dio, il Regno del Millennio. Ma, come sapete, come tutto ciò che Satana ha pianificato, sta rapidamente lavorando per fingere questo. Nella forma del nuovo ordine mondiale. Noi, oggi, siamo in quella generazione che sta attivamente reincarnando ciò che Nimrod voleva fare…. Lega il mondo intero in uno, cast, sotto una regola e un righello … un uomo. E ampi segmenti della chiesa sono ciecamente diretti a predicare la tolleranza, l’armonia del mondo, la pace ad ogni costo e la fine della Torah, e invece dovremmo fidarci della bontà dei nostri cuori.

Dal versetto 10 alla fine di questo capitolo abbiamo un resoconto della discendenza di Sem, cominciando da lui fino ad Abramo. Ci vengono anche fornite ottime informazioni di base su Abraamo e la sua famiglia. Ad esempio, suo padre era Terach, e Abraham ne aveva due hermanos…al meno due….i loro nomi erano Nachor e Haran. Haran ha avuto un figlio di nome Lot, ma Haran muore. Vediamo che Abramo sposa una donna di nome Sara (più tardi vedremo che era la figlia di una delle mogli di suo padre… quindi Sara era la sorellastra di Abraamo). E, ci è stato detto per qualche motivo, che Saraí sembrava incapace di avere figli.

Qualcosa di molto curioso, che a volte possiamo trascurare, è detto nel versetto 31. Apparentemente fu Terac, non Abraamo, che fu chiamato per la prima volta a prendere la sua famiglia e trasferirsi nel paese di Canaan. Quando Terach e la sua famiglia ricevettero la chiamata, lui e la sua famiglia vivevano a Ur dei Caldei. I Caldei erano un’antica cultura di quella zona; Sumer era il nome di quella regione, e Ur era essenzialmente la capitale di quella città. Era anche quel posto, molto malvagio; in realtà era il centro culturale di culto al dio della luna Hurki, che è conosciuto oggi come Allah.

È interessante notare che, per qualche ragione, Terach lasciò Ur, ma invece di andare a sud-ovest verso Canaan, andò a nord-ovest verso la Mesopotamia. Quando raggiunsero una certa città, decisero di rimanere invece di continuare a Canaan. Non ce lo dice. Ma fu lì che il fratello di Abraamo, Haran, morì. E, quella città fu chiamata Haran in onore di lui, qualche tempo dopo.

Infatti, tecnicamente, in questo momento, Abramo non era ancora chiamato Abramo, o in ebraico, Avram, che significa “padre esaltato.”Ci vorranno alcuni anni prima che Dio cambi il suo nome da Avram ad Abramo, che significa” padre di molti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.