Immagine risultato per procrastinazione cartone animato

Mi considero un minimalista, nel senso che cerco di spremere il più succo di ogni situazione. Preferisco “essere all in” sul momento, contro” metà-fare ” diverse cose contemporaneamente. Studio raramente intorno agli altri (a meno che non sia un progetto di gruppo) perché so che è meno efficiente e non particolarmente divertente. Preferisco studiare in modo indipendente per 2 ore, e poi usare il tempo extra per fare cose divertenti reali con gli amici (come uscire o viaggiare). Applico questo stesso obiettivo alla maggior parte delle cose nella vita: zero o 100, tutto dentro o tutto fuori.

Questo tipo di mentalità, anche se molto produttivo, non copre tutta la mia giornata. Io non sono in grado di mettere perfettamente fuori ogni compito che viene il mio modo…ho ancora procrastinare.

Penso che la procrastinazione sia umana nel senso che ogni persona ha uno stack-rank di preferenze per le proprie attività. Alcune persone preferiscono studiare per gli esami. Altri preferiscono andare in palestra.

Mentre tutti hanno un ordinamento unico, tutti affrontiamo un problema simile: in realtà l’esecuzione.

Qual è il modo migliore per ottenere il maggior numero di cose che ci interessano realizzate durante un determinato periodo di tempo?

È importante sottolineare che questo non si applica necessariamente esclusivamente al ” lavoro.”Se vuoi divertirti un sacco, se vuoi guardare un sacco di Netflix literally letteralmente qualunque cosa tu voglia fare imagine immagino che potresti usare questo obiettivo.

Quindi ora arrivo al punto di questo essay…it è l’idea che è possibile utilizzare l’innata capacità umana di procrastinare per ottenere un sacco di cose fatte su una base coerente.

Ecco come, e prendo in prestito il concetto da un blog chiamato Structured Procrastination:

La procrastinazione strutturata è l’arte di far funzionare questo brutto tratto per te. L’idea chiave è che procrastinare non significa fare assolutamente nulla. I procrastinatori raramente non fanno assolutamente nulla; fanno cose marginalmente utili, come giardinaggio o affilatura matite o fare un diagramma di come essi riorganizzare i loro file quando ottengono intorno ad esso. Perché il procrastinatore fa queste cose? Perché sono un modo per non fare qualcosa di più importante. Se tutto il procrastinatore aveva lasciato da fare era quello di affinare alcune matite, nessuna forza sulla terra potrebbe convincerlo a farlo. Tuttavia, il procrastinatore può essere motivato a svolgere compiti difficili, tempestivi e importanti, purché questi compiti siano un modo per non fare qualcosa di più importante.

La procrastinazione strutturata significa modellare la struttura dei compiti che si devono fare in un modo che sfrutta questo fatto. L’elenco delle attività che si ha in mente sarà ordinato per importanza. I compiti che sembrano più urgenti e importanti sono in cima. Ma ci sono anche compiti utili da eseguire più in basso nella lista. Fare questi compiti diventa un modo per non fare le cose più in alto sulla lista. Con questo tipo di struttura di attività appropriata, il procrastinatore diventa un cittadino utile. In effetti, il procrastinatore può persino acquisire, come ho fatto io, una reputazione per aver fatto molto.

La procrastinazione strutturata è una riprogrammazione di come procrastinare. Invece di fare compiti marginali senza senso, come faresti normalmente, fai compiti marginali significativi. In effetti, puoi fare compiti davvero difficili e significativi, purché siano tangenziali alla cosa che stai procrastinando.

Procrastinare non fa nulla.

Sta solo evitando di fare l’unica cosa principale che dovresti fare.

Pone la domanda: qual è il tuo stato predefinito?

Quando torni a casa dal lavoro/scuola cosa fai? Si tira su Twitter? Chiami un amico, ecc.?

Se riesci a ricollegare questi istinti in modo tale che “procrastinare” non sia davvero improduttivo.

Questo può sembrare astratto, ma penso davvero che tu possa applicarlo alla tua vita quotidiana.

Un modo per farlo è avere un bullet-journal (di sorta) di attività rapide da 1-5 minuti. Si può iniziare a raccogliere questi come stato predefinito e lavorare su di loro nel tempo libero. Questo è un buon modo per evitare di scorrere senza meta sui social media, fare molto e avere qualcosa di cui essere orgogliosi entro la fine della giornata.

Pubblicato anche su Medium.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.