Ultimo aggiornamento il 5 maggio 2015, da Enotes Editoriale. Word Count: 1395

I lettori che desiderano sperimentare Il Paese degli abeti appuntiti, il capolavoro generalmente riconosciuto di Jewett, come lo ha originariamente pubblicato, dovrebbero cercare un’edizione come quella di Mary Ellen Chase (pubblicata da Norton nel 1968, 1981 e 1994), che ristampa la prima edizione.

Illustrazione del documento PDF

Scarica Il Paese di Punta, Abeti Guida di Studio

Iscriviti Ora

Willa Cather del 1925 edizione interpola tre storie che utilizzano gli stessi personaggi e l’ambientazione: “Un Dunnet Pastorella” (1899), “La Regina del Twin” (1899), e “di William Matrimonio” (1910, incompiuta a Jewett morte). Queste tre storie, così come una quarta storia di sbarco di Dunnet, “The Foreigner” (1902), sono tra le migliori di Jewett, ma quando mescolate nella novella, complicano notevolmente la questione della sua unità. Nonostante piuttosto sconcertante riorganizzazione di Cather della novella, però, la sua valutazione del suo valore è spesso citato con approvazione: Ha detto che Il paese degli abeti appuntiti sta con La lettera scarlatta e le avventure di Huckleberry Finn come un libro del XIX secolo più probabilità di rimanere un classico.

La dichiarazione di Cather di solito sembra strana per i lettori moderni, perché hanno sentito parlare dei classici di Hawthorne e Twain, ma raramente hanno sentito parlare di Jewett o di questo breve romanzo. Recenti critici hanno affermato, con una certa giustizia, che il lavoro di Jewett non è stato dato una buona possibilità. Potenti critici letterari e storici maschi del primo Novecento hanno facilmente respinto il suo lavoro come di minore importanza per la letteratura e la storia moderna. La narrativa di Jewett è stata caratterizzata come essenzialmente nostalgica, logica e antiquaria nel suo fascino.

I critici più recenti, stimolati dalle rivalutazioni femministe, sono giunti a vedere questa novella e l’altra finzione di Jewett sulla dignità e la ricca varietà della vita e della cultura creata e sostenuta dalle donne anche quando gli interessi maschili del commercio e dell’avventura diminuirono nel Maine del diciannovesimo secolo. Marjorie Pryse sottolinea, nella sua introduzione del 1994 al Paese degli abeti appuntiti, che mentre i personaggi maschili tendono a perdersi e alienarsi a causa del declino economico del New England, i personaggi femminili e gli uomini che imparano da loro portano avanti la vita piena e felice come sempre.

La struttura complessiva del Paese degli Abeti appuntiti è semplice, ma all’interno di quella struttura Jewett crea una varietà di complesse immagini di collegamento e opposizioni che rendono l’opera un testo ricco di studio e discussione. La storia si apre con una donna narratrice senza nome che spiega le attrazioni della sua casa per l’estate, Dunnet’s Landing. Lo amava a prima vista e lo sognava come un luogo di pensionamento, dove poteva sfuggire al trambusto e alle distrazioni della vita cittadina per completare un pezzo di scrittura.

Scopre, tuttavia, che trasferendosi qui si è trasferita in un altro centro della vita sociale. All’atterraggio di Dunnet, ha impegnato una stanza nella casa di Almira Todd, l’erborista del villaggio di sessantasette anni e centro di comunione. La comunione è un ” idea chiave nel libro, per la signora. Todd è un fornitore non di pettegolezzi ma di visite, il tipo di chat e notizie che collega l’intera comunità in una profonda e sostenuta comunione. Il narratore è spesso confuso da quanto bene le persone sembrano conoscersi l’un l’altro, quando le loro vite superficiali sembrano così placide e poco comunicative. Alcune persone, infatti, sembrano essere in comunicazione quasi mistica. La signora Todd, ad esempio, sa semplicemente quando inizia una delle sue rare visite alla sua anziana madre, la signora Blackett, che dovrebbe prendere una cipolla, perché probabilmente sua madre è sparita.

Un modo di vedere la struttura complessiva della novella è come il progresso della capacità del narratore di capire come queste persone comunicano e, quindi, di unirsi a quella comunicazione. La narratrice ha i talenti necessari per questo compito di apprendimento, tra cui la rapida osservazione, il tatto, il desiderio di coltivare l’amicizia e il dono d’oro della simpatia che trova in Mrs. Blackett: una perfetta dimenticanza di sé. Da questo punto di vista, il libro può essere visto come una serie di visite che gradualmente aggiungono alla comprensione del narratore della comunità e alla capacità di comunicare con queste persone. Come la sua intimità aumenta, così fa il suo apprezzamento, fino a quando alla fine della sua estate, si sente così a casa che lasciare è doloroso.

Il narratore e la signora Todd diventano rapidamente così intimi che il narratore non è in grado di scrivere a casa della signora Todd e, quindi, affitta la scuola locale come ufficio estivo. Lì viene visitata dal capitano Littlepage, un uomo alienato nel tempo e nel luogo dalla perdita della sua professione di marinaio. Anche se una piccola cavalletta prosciugata di un uomo, prende vita vivida quando racconta la sua fantastica storia di un “luogo di attesa” vicino al Polo Nord, dove i morti vanno ad aspettare fino a quando non possono entrare nel mondo successivo.

La prossima visita importante del narratore è alla madre e al fratello della signora Todd su Green Island. Lì la sua amicizia con la signora Todd si approfondisce quando incontra e diventa intima con i suoi parenti. La signora. Blackett è presentato come il centro del villaggio, anche se vive nella sua periferia lontana e raramente arriva sulla terraferma. Come il membro più anziano della famiglia Bowden, che è la più grande famiglia della zona, lei è visto da tutti come la sua matriarca. Il narratore vede la signora Blackett come la persona sociale perfettamente sviluppata, con un sé così forte e sicuro che è completamente libera di donarsi alla sua famiglia e alla sua comunità. Tutti hanno sentito e credono nel suo amore per loro, e un flusso costante—se intermittente—di comunicazione affettuosa scorre come le maree tra lei e tutti coloro che la riconoscono per quello che è. I capitoli che completano questa rivelazione e mostrano il narratore che raggiunge la sua piena comprensione e intimità con la comunità sono i punti centrali del libro. I principali incidenti rimanenti sono la visita della signora Fosdick ad Almira, la riunione della famiglia Bowden e la visita del narratore con il capitano Tilley.

La signora Fosdick è un ” visitatore professionale.”Lei è altamente desiderabile compagnia come una sorta di giornale di viaggio. Invece di riportare le notizie politiche e generali, tuttavia, aiuta a esaminare gli eventi familiari e comunali e aiuta a mantenerli chiaramente nel contesto della storia della comunità. La sua storia principale è di “Povera Joanna”, una donna che si arrabbiò con Dio quando la sua promessa sposa la gettò. Avendo commesso “il peccato imperdonabile”, pensa di non essere più adatta a vivere tra la gente e quindi si isola sull’isola di Shell-Heap. Questo ritratto di una persona che si è tagliata fuori da una comunità ricca e sostenuta come lo sbarco di Dunnet è una continua causa di meraviglia per tutte e tre le donne ed è stato uno degli eventi storici eccezionali nella comunità, anche se difficilmente interesserebbe i giornali.

La storia di Joanna, come la riunione di Bowden e la visita in solitaria del narratore con il capitano Tilley, illustra il grado in cui il narratore è entrato nella vita della comunità. Viene accolta senza riserve nella conversazione della signora Fosdick. Vede in Joanna un’immagine di se stessa come era all’inizio dell’estate—molto lontana da ciò che è diventata. Alla riunione di Bowden, lei è fatto un Bowden onorario, e lei si sente quasi come se lei è davvero un membro della famiglia. Con notevole tatto e sensibilità, riesce a tirare fuori il capitano Tilley.

Tilley l’ha cercata nel modo in cui Littlepage ha fatto all’inizio dell’estate. Quando Tilley si apre a lei, lei è più successo a relazionarsi con lui di quanto non fosse con Littlepage. La storia di Tilley parla di come, dopo la morte di sua moglie, è arrivato a identificarsi con sua moglie e quindi a capirla e amarla ancora più di quanto non abbia fatto nella vita. Questa comunione lo ha sostenuto nella sua solitudine. La multiforme storia di Tilley porta una fine appropriata al breve soggiorno del narratore, perché le ricorda ciò che ha imparato su Green Island e mostra come potrebbe continuare a comunicare con lo sbarco di Dunnet dopo che se ne è andata.

Alla ricerca di un eremo, il narratore del Paese degli Abeti Appuntiti trova una casa, un vero rifugio. Non rivela mai se ha completato la scrittura che intendeva a Dunnet Landing, ma questo libro è la prova che trova un soggetto lì che è, forse, di maggiore importanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.