I gemelli sono ufficialmente 8 settimane di vita e sto finalmente seduto a condividere la loro storia di nascita con voi.

Se hai trovato questo post tramite Google, stai tranquillo – questa è una storia di nascita gemellare positiva. Sono così grato per come è andato tutto, quindi immergiamoci in

Knox & Avery: a positive twin birth story

Alcune cose da tenere a mente mentre leggi questo post:

  • accessori di/di gemelli (ognuno aveva una propria individuale sac e placenta)
  • ho avuto due a termine gravidanze precedenti
  • Entrambi questi dettagli impostare me up come un buon candidato per un “termine” doppia gravidanza e un parto vaginale
  • Inoltre, si prega di sapere che penso TUTTE le nascite sono bella e miracolosa, a prescindere di come i bambini vengono al mondo.

La mia gravidanza gemellare è andata liscia come potrebbe avere. Non ci sono state complicazioni o preoccupazioni durante la gravidanza, e non lo do per scontato. Sono così grato di poter dire che!

Il piano era di consegnare i gemelli intorno alle settimane 38 in quanto ciò tende ad essere una lunghezza di gestazione ideale per i gemelli di/di. Ho deciso di consegnarli vaginalmente, ma sapevo anche di tenere i miei piani alla leggera perché c’erano così tanti fattori in gioco.

Nelle ultime settimane di gravidanza, il bambino A era costantemente a testa in giù, ma il bambino B continuava a girare. Pochi giorni prima ho colpito il marchio 38 settimana, Bambino B era trasversale, che ha portato alla prima discussione di un cesareo al posto del parto vaginale che avevo sperato per tutto il tempo.

Mentre il mio medico era a suo agio con le consegne podaliche, non ero un candidato per quel tipo di procedura per una ragione: Baby B stava misurando più grande di Baby A. La sua preoccupazione era che potrei non dilatare abbastanza per consegnare in sicurezza Baby B (il bambino più grande) in una posizione podalica.

Un piccolo disclaimer: non c’è niente di sbagliato nelle consegne cesariane. Sono in pieno sostegno di qualsiasi procedura è necessaria per portare i bambini in modo sicuro nel mondo, mantenendo la mamma in buona salute pure. Tuttavia, AMO il parto (strano, lo so) e sentivo davvero il bisogno di sostenere me stesso per mantenere l’attenzione su una consegna vaginale per questi gemelli, se possibile. Il cesareo è molto più comune con i gemelli, quindi mi sono assicurato di fare molte domande e di esprimere continuamente i miei desideri di consegnarli vaginalmente – supponendo che la nostra sicurezza non fosse a rischio.

Abbiamo stabilito un piano per consegnare i bambini a 38 settimane + 1 giorno, tramite taglio cesareo o induzione, a seconda della posizione dei bambini quando sono arrivato in ospedale.

La sera prima era molto strano. Non sono mai andata in ospedale su appuntamento sapendo che quel giorno avrei avuto dei bambini. In passato, sono sempre andato in ospedale quando ero in travaglio attivo. Inoltre, era una sensazione strana non sapere se avrei partorito vaginalmente o fatto un cesareo il giorno dopo. Ero ansioso e ansioso per tutta la faccenda, ma confidando che Dio sapeva già come questi piccoli sarebbero stati accolti nel mondo. Ho fatto del mio meglio per rinunciare alle mie aspettative e fidarmi del processo.

Siamo arrivati all’ospedale alle 5:15 del mattino. Speravo davvero che il bambino B sarebbe stato a testa bassa in modo da poter essere indotto. Quando abbiamo fatto il check-in, l’infermiera ha detto di prepararmi per un cesareo. Sembrava che le cose si muovessero in quella direzione indipendentemente dalla posizione del bambino, quindi ho fatto in modo di parlare e far loro sapere che speravo di essere indotto se il bambino B era a testa bassa.

Dopo essere stato preparato per un cesareo (IV, alcuni farmaci, alcuni altri test pre-chirurgici), uno dei miei medici è arrivato per fare un’ecografia e controllare la posizione del bambino B. Mio marito ed io abbiamo trattenuto il respiro mentre eseguiva la scansione e con nostra grande sorpresa, Baby B aveva capovolto la testa verso il basso!

Siamo rimasti entusiasti. Data la posizione del bambino B, il medico era a sostegno di provare per un parto vaginale e ci ha inviato attraverso il corridoio per avviare il processo di induzione.

La nostra ostetrica è arrivata e ci ha guidato attraverso il processo. Le piace fare induzioni molto lente e costanti (al contrario di andare dritto per alte dosi di Pitocin per far muovere le cose rapidamente). Mi ha iniziato su Cervidil alle 8: 30 e mi ha detto che alcune persone iniziano a sentire contrazioni entro 6-8 ore, per altri ci vogliono 12 ore, e se non stava accadendo nulla alle ore 12, allora avremmo iniziato una bassa dose di Pitocin per far muovere le cose.

Quando abbiamo iniziato l’induzione, ero dilatato di 2 cm. Ho iniziato a sentire piccole contrazioni dopo circa 4 ore, ma niente di pazzo. Ho deciso di fare un pisolino e mi sono svegliato intorno alle 3:30 pm a causa di contrazioni più forti. Ero eccitato, ma cercando di non essere eccessivamente eccitato nel caso in cui non durassero o si intensificassero.

Le contrazioni sono arrivate costantemente per le prossime ore. Erano gestibili con la mia respirazione profonda e tecniche di rilassamento hypnobirthing. Stavo cadendo in relax durante le contrazioni, ma in grado di chit-chat e scherzare in mezzo a loro – non qualcosa che avevo mai sperimentato nelle mie fatiche precedenti!

La mia ostetrica stava guardando le cose raccogliere, controllato la mia cervice per scoprire che ero solo a 4 cm, e ha deciso che sarebbe rimasta in ospedale per il resto della giornata per tenere d’occhio me.

Intorno alle 8: 30 pm, le contrazioni diventavano sempre più forti. Ho mantenuto la stanza buia e silenziosa mentre respiravo attraverso ogni contrazione. Erano intensi, ma stavo facendo delle pause nel mezzo, quindi sono riuscito a gestirli bene senza un’epidurale.

Nota: la scelta di NON avere un epidurale era un po ‘ rischioso in quanto se dovessi andare in un cesareo di emergenza, probabilmente avrebbero dovuto mettermi sotto perché non ci sarebbe stato il tempo di fare un blocco spinale completo. Questa è stata una decisione difficile, ma in base alle mie precedenti consegne, ho confidato che il mio corpo avrebbe saputo esattamente cosa fare e ho scelto di correre il rischio. So come far nascere i bambini senza l’epidurale ed ero preoccupato che se avessi avuto l’epidurale, non avrei progredito così rapidamente o sapevo come spingerli fuori in modo efficace. Per fortuna, la mia ostetrica ha sostenuto questa scelta e abbiamo proceduto senza un’epidurale.

Intorno alle 10: 00 pm, la mia ostetrica ha controllato di nuovo e mi ero dilatato a 7-8 cm, quindi ha chiesto al personale dell’ospedale di preparare la sala operatoria per la consegna.

È una procedura standard per i gemelli da consegnare in sala operatoria, nel caso in cui debbano eseguire un cesareo di emergenza. Lo sapevo da sempre e sapevo anche che ci sarebbero state molte persone nella stanza: più medici, una manciata di infermieri di parto &, infermieri di terapia intensiva neonatale per ogni bambino, un terapista respiratorio, un anestesista e alcuni pediatri.

La mia ostetrica ha anche chiamato il nostro altro medico (che sembra essere suo marito) per essere lì per eseguire un cesareo se necessario.

Anche se entrambi i bambini erano a testa bassa, sapevamo che c’era ancora il potenziale per il piano di cambiare in qualsiasi momento.

Dopo che il bambino A è uscito, il medico dovrebbe eseguire un’ecografia rapida per confermare la posizione del bambino B. Se il bambino B è andato a testa in giù nel canale del parto, allora potremmo continuare con il parto vaginale. Se il bambino B capovolto dopo il bambino A è venuto fuori, il medico avrebbe tentato di girare manualmente il bambino. Se questo non ha funzionato o se qualcuno ha mostrato segni di angoscia, avrebbero mandato mio marito fuori dalla stanza, mi ha messo sotto, ed eseguire un cesareo di emergenza.

Conoscevo questi potenziali rischi in anticipo e ho comunque scelto di tentare una doppia consegna vaginale. Credevo nel mio corpo e credevo di poterlo fare.

Va bene, torna al lavoro….

Le mie contrazioni continuarono ad intensificarsi e mi chiesero di dire loro quando mi sentivo “invadente” così avremmo avuto abbastanza tempo per trasferirci in sala operatoria.

Ho iniziato rapidamente a sentire la pressione sul mio coccige e ho avuto la sensazione che dovevo dire loro che era ora di sbrigare le cose e muovermi. Sapevo che una volta che ho sentito quella sensazione, le cose sarebbero andate veloci.

A questo punto ero decisamente in transizione.

Stavo usando le mie tecniche di rilassamento hypnobirthing per farlo attraverso ogni contrazione. Ero nella zona come i medici e gli infermieri mi stavano rotolando attraverso i corridoi e scherzando e chiacchierando tutto intorno a me. All ” inizio, ho pensato che fosse strano erano tutti chiacchierando via, ma poi mi sono sentito grato che tutti erano di buon umore e spensierato.

Quando siamo entrati in sala operatoria, mi hanno spostato sul tavolo operatorio ed è stato il letto più piccolo e più duro che abbia mai visto! Ho fatto battute sul non essere in grado di adattarsi (ma really…it era estremamente stretto e il mio corpo non era). Il mio coccige era in dolore lancinante ad ogni contrazione a causa di quanto fosse duro il letto.

Per fortuna, non ho lavorato a lungo su quel letto. Una volta arrivati in sala operatoria, ero completamente dilatato e pronto a spingere.

{Nota a margine: sulla strada per la sala operatoria ho avuto la sensazione più sorprendente che Dio, io ed entrambi i bambini erano pronti a lavorare insieme e portare questi bambini nel mondo. È difficile da spiegare, ma è stato un momento così potente che mi ha dato pace e fiducia al momento giusto.}

Uno dei motivi per cui preferisco partorire senza epidurale è perché sono in grado di sentire tutto e lavorare con il mio corpo e le contrazioni. Quando arriva la contrazione, comincio a spingere e quando la contrazione si ferma, mi riposo. Dopo 2 contrazioni di spinta (pari a circa 5-10 minuti di spinta), è nato il bambino A! La mia ostetrica mi ha messo il bambino sulla pancia. Ho sentito il piccolo grido più silenzioso e ho pianto solo per un minuto o due.

Non ero in grado di tenere il bambino sulla pancia a lungo perché le contrazioni continuavano e volevo davvero consegnare il bambino B mentre ero ancora in travaglio attivo.

Le infermiere hanno passato il bambino A a mio marito, mentre io mi sono concentrato sulla consegna del bambino B.

(Nota come non sto dicendo quale è il ragazzo e quale è la ragazza? Abbiamo deciso di non dire ai nostri figli che è venuto prima fino al loro 18 ° compleanno! :))

Subito dopo che il bambino A è uscito, il medico ha fatto un’ecografia e ha confermato che il bambino B era ancora a testa in giù e era caduto nel canale del parto. Lode a Dio! Penso che tutti abbiamo provato un senso di sollievo in quel momento.

Le mie contrazioni continuarono e 9 minuti dopo, dopo una contrazione di spinta (pari a circa 3 minuti di spinta), nacque il bambino B.

Ho pianto di gioia e sollievo mentre mi hanno messo il dolce bambino sul petto. Non potevo credere che fossero entrambi qui. Non potevo credere di averlo fatto!

Ho tenuto brevemente il bambino B, ma le contrazioni hanno continuato a consegnare le placenti, quindi ho chiesto all’infermiera di tenere il bambino mentre finivo di spingere. Le placente uscirono pochi minuti dopo e guardai per vedere mio marito che teneva entrambi i nostri bellissimi bambini. Un momento incredibile.

Dopo alcuni passi per ripulire le cose, mi hanno riportato al mio letto d’ospedale (dolce sollievo!), mi ha consegnato entrambi i bambini e mi ha riportato nella nostra stanza per un’ora di legame.

Entrambi i bambini si sono agganciati subito e allattati per circa 45 minuti. Tutta la prima ora sembra un po ‘surreale e un po’ sfocata – ma ero così sollevato e così felice che sono stato in grado di fornire entrambi senza complicazioni.

I bambini sono nati in una notte di Lunedi e siamo stati mandati a casa dall’ospedale il mercoledì. Siamo stati a casa per quasi 2 mesi e si stanno adattando alla vita come una famiglia di sei persone. E ‘ pazzesco come si potrebbe immaginare!

Sinceramente, i bambini sono stati la parte più facile di tutta la transizione. Tenere il passo con il 5-year-old e 3-year-old in mezzo a tutto questo è stata la sfida. 🙂

Ho molto di più da condividere su questa intera esperienza, ma per ora, questo lo farà.

Se sei incinta di due gemelli e stai leggendo questo post, spero che lo trovi incoraggiante. Ho avuto un’esperienza incredibilmente positiva e vorrei lo stesso per te!

xo,

PS-Se sei in una stagione simile e stai appena iniziando a tornare ad allenarti come me, spero che ti unirai alla sfida Back to the Mat! Sono 7 giorni di allenamenti Pilates di 15 minuti che puoi fare comodamente da casa tua! Clicca qui per check it out e iscriviti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.