Nella mia revisione annuale dei grandi temi della sostenibilità e del business-in altre parole, come le aziende gestiscono le questioni e le opportunità ambientali e sociali-ho sempre incluso un clima che cambia come una grande storia. Ma ora non è una storia annuale; è permanente. L’elenco di eventi meteorologici estremi, tragici e molto costosi quest’anno — caldo record in Europa, grandine a giugno in Messico, inondazioni record in Nebraska, infiniti incendi nei cespugli australiani e distruzione epica dalle tempeste in Mozambico e Bahamas – è stato scioccante. Ma purtroppo, ora è la norma.

Un clima che cambia è e sarà sempre la prima storia, il contesto dietro tutto (almeno nel prossimo futuro). Ma detto questo, quest’anno c’è stato un cambiamento nel modo in cui il mondo ha preso sul serio la questione, il che merita di essere evidenziato. Con questo ampio contesto, diamo un’occhiata a 8 affascinanti sviluppi nella sostenibilità da 2019.

Il movimento di protesta per il clima esplode

Alla fine dell’anno, la rivista Time ha nominato la 16enne attivista climatica Greta Thunberg come la più giovane “Persona dell’anno” di sempre. A partire dalla fine del 2018 e fino al 2019, ha creato un movimento globale, ha parlato di verità al potere e ha raccolto più di 10 milioni di follower sui social media.

Ecco cosa ha contribuito a realizzare la sua leadership: A gennaio, decine di migliaia di adolescenti belgi hanno ascoltato la sua chiamata e hanno marciato settimanalmente sulla sede dell’UE a Bruxelles. Il 15 marzo milioni di persone hanno marciato in tutto il mondo. A settembre, le persone si sono riunite attorno all’incontro sul clima delle Nazioni Unite, a cui Greta ha viaggiato in barca per partecipare (evidenziando un crescente movimento “flight shaming”).

I giovani sono all’avanguardia nell’azione per il clima e le imprese dovrebbero prenderne atto. Questi ragazzi Gen Z diventeranno presto elettori e acquirenti, e Gen Z e Millennials sono già metà della forza lavoro globale. Non dovrebbe sorprendere, quindi, che un altro movimento di protesta critico che è cresciuto quest’anno è venuto dai dipendenti. Più di 8.700 Amazon associates hanno firmato una lettera aperta al CEO Jeff Bezos chiedendo alla società di sviluppare un piano di azione per il clima aggressivo. I dipendenti Microsoft hanno organizzato un walk-out a settembre per protestare contro la ” complicità della società nella crisi climatica.”Le aziende che vogliono attrarre e trattenere i migliori talenti devono avere una forte strategia climatica.

Aumenta la consapevolezza della gravità della crisi climatica

Gli ambientalisti hanno a lungo discusso se la messaggistica “oscurità e rovina” motiva l’azione o semplicemente deprime le persone. È difficile da dire, ma quest’anno abbiamo ottenuto un doom di alta qualità. Nel libro ben pubblicizzato The Inhabitable Earth, l’autore David Wallace-Wells ha affermato che il panico potrebbe essere giustificato, mostrando come potrebbe apparire il riscaldamento di 3, 4 o più gradi Celsius (e non è carino).

La comunità scientifica ha pesato pesantemente, dandoci, come ha scritto il New York Times editorial board, “un trifecta di rapporti spaventosi.”Abbiamo imparato che stiamo (1) cambiando la terra della terra così tanto che minacciamo la nostra sicurezza alimentare e la capacità della terra di catturare il carbonio, (2) dirigendoci verso oceani devastati che sono privi di coralli e (3) non tagliando le emissioni nemmeno lontanamente abbastanza velocemente da evitare questi risultati. La rivista Nature è intervenuta, dicendo che stiamo colpendo “punti di svolta climatici” e la banca HSBC ha stimato trilioni di dollari in potenziali costi sanitari.

Le persone stanno prendendo nota. Un numero crescente di americani ora lo vede come una crisi (non a caso, la disperazione climatica è diventata una cosa in 2019). Abbiamo anche visto più dati sui costi economici di un clima che cambia. Le grandi aziende hanno divulgato e descritto rischi significativi in un rapporto del CDP (precedentemente Carbon Disclosure Project) – come le banche che si aspettano inadempienze sui mutui nelle regioni alluvionate, tempeste che danneggiano le attrezzature di&T e carenze idriche che rendono la vita difficile per Coca-Cola. I costi non sono più teorici. Ma le aziende hanno anche detto a CDP un rialzo: trilioni di potenziali mercati per la tecnologia a basse emissioni di carbonio.

Le ambizioni governative e aziendali sul clima e la sostenibilità crescono

L’anno è stato tra parentesi da due grandi proposte: (1) legislazione tentacolare soprannominato “the Green New Deal” negli Stati Uniti, e (2) l’accordo verde dell’UE, con principi di economia circolare al centro. Le persone possono discutere se proposte politiche come queste non sono realistiche, ma la scala del pensiero è benvenuta, e sta spingendo il dibattito.

Lo stesso sta accadendo con gli obiettivi aziendali, che stanno diventando più audaci. La” posta in gioco ” per la sostenibilità leaderhip sono in aumento. Una buona indicazione è il ritmo accelerato impegni aziendali al 100% di energia rinnovabile (attraverso il gruppo RE100), fissando obiettivi basati sulla scienza (più di 740 aziende al momento), e perseguendo le riduzioni di carbonio più aggressive al fine di tenere il riscaldamento globale a 1,5 gradi Celsius.

Ecco alcuni esempi specifici di grandi impegni nuovi e interessanti in 2019:

  • Amazon sarà carbon neutral entro il 2040 e comprerà 100.000 veicoli elettrici.
  • Ikea ha aggiunto altri 200 milioni di euro ai suoi investimenti per essere carbon neutral entro il 2030.
  • La società tedesca di cemento Heidelberg si è impegnata a creare calcestruzzo carbon neutral entro il 2050.
  • Ingersoll Rand, proprietario dei grandi marchi HVAC come Trane (e un mio cliente), si è impegnato a ridurre l’impronta di carbonio del cliente di 1 gigaton.
  • Kellogg Company migliorerà la vita di 3 miliardi di persone attraverso una serie di sforzi intorno al cibo e alla nutrizione e fornirà donazioni per nutrire 375 milioni di persone.

Questi obiettivi possono sembrare un tratto, ma le aziende continuano a colpire grandi obiettivi — come l’obiettivo di Citi di financing 100 miliardi in finanziamenti legati al clima-prima del previsto.

Business leaders question shareholder primacy and capitalism

Ad agosto, quasi 200 CEO di giganti multinazionali che fanno parte della Business Roundtable hanno dichiarato la fine di un’ossessione decennale per i rendimenti degli azionisti. Lo scopo di una società, hanno detto, è ” creare valore per tutti i nostri stakeholder.”Potrebbe esserci qualche elemento di retorica vuota qui, ma sembrava ancora un momento spartiacque. Nell’indagine annuale e approfondita di Accenture sui CEO globali, ad esempio, il cambiamento di umore è stato chiaro. Come ha detto il CEO di Pernod Ricard, ” Ho bisogno di riconoscere dove i consumatori ci vogliono in dieci anni businesses le aziende che mirano solo ai profitti moriranno.”

La comunità imprenditoriale, hanno riferito i media, è stata “presa dal panico” e “preoccupata” per il capitalismo, chiedendosi se sia il modello giusto in un mondo di cambiamenti climatici e disuguaglianze. L’Economist ha dedicato un intero numero alla crisi climatica e il Financial Times ha lanciato un sito per “resettare” il capitalismo. L’editore del FT ha anche proclamato la morte dell’economia trickle-down e del “capitalismo unchained.”

Sustainable investing advances

Sustainable investing got more popular and, some might say, mainstream. I dati mostrano che i depositi in fondi sostenibili hanno accelerato. E aneddoticamente, ho visto il cambiamento che colpisce le grandi istituzioni finanziarie. Ad un evento cliente per una grande banca a cui ho parlato, il responsabile globale del private wealth management ha detto che la domanda numero uno proveniente dai clienti era più opzioni per l’impact investing. C’è stata anche una “esplosione di obbligazioni verdi” che consentono alle aziende di emettere debito per investire in progetti di sostenibilità.

L’altro grande cambiamento di quest’anno è stato un chiaro sprint per le uscite dagli investimenti nei combustibili fossili. Un gruppo di investitori con assets 11 trilioni di attività, il fondo sovrano norvegese trillion 1 trilione, uno dei maggiori investitori statali cinesi, l’assicuratore francese AXA e la Banca europea per gli investimenti si sono impegnati a smettere di investire in carbone o combustibili fossili. C’è una crescente consapevolezza che il cambiamento climatico stesso, e le politiche che stanno arrivando per affrontarlo, rappresentano un profondo rischio finanziario e un cambiamento permanente nelle valutazioni.

Altre aziende prendono posizione

Sulla scia di un’altra orribile sparatoria di massa, questa volta in un Walmart a El Paso, in Texas, la più grande azienda del mondo ha cambiato le sue politiche sulle armi. Il CEO di Walmart Doug McMillon ha scritto una lettera aperta ai suoi 2,2 milioni di dipendenti, spiegando come la società avrebbe smesso di vendere munizioni per fucili a canna corta. Altri grandi rivenditori come Walgreens e Kroger hanno chiesto ai clienti di smettere di portare apertamente armi nei loro negozi e gli amministratori delegati 145 hanno chiesto al Senato degli Stati Uniti di approvare leggi sulle armi di buon senso. C’è un rischio finanziario nel prendere una posizione? Forse, ma Dick’s Sporting Goods ha annunciato 2019 che ha avuto le sue migliori vendite trimestrali in sei anni, apparentemente non gravate dalla sua uscita di due anni dalle armi da assalto e da caccia.

Le aziende sono saltate anche in altre difficili questioni sociali. Giganti tecnologici Microsoft, Google, Salesforce e Apple si sono impegnati miliardi per aiutare con una crisi immobiliare e senzatetto vicino alla loro sede. E Walmart, di nuovo andando davanti, ha chiesto un salario minimo più alto. Quasi 200 amministratori delegati anche guadato nel dibattito sull’aborto dicendo che la legislazione restrittiva era male per le imprese. È un’epoca di ciò che alcuni chiamano ” capitalismo svegliato.”Naturalmente, non tutti i tentativi di prendere una posizione sono andati come previsto. Il marchio di rasatura maschile Gillette, con buone intenzioni, ha pubblicato un annuncio incoraggiando gli uomini ad evitare la “mascolinità tossica”, che ha attirato qualche elogio, ma anche molte critiche.

Gli hamburger a base vegetale sono al centro di un nuovo sistema alimentare

Quest’anno, le offerte vegane di Impossible and Beyond Meat sono rapidamente passate da curiosità di nicchia a giocatori presenti nei menu di Burger King, McDonald’s, Dunkin ‘ Donuts, Subway, White Castle, KFC e Carl’s Jr. Sono anche venduti in decine di migliaia di negozi di alimentari. Burger King accredita the Impossible Whopper per il suo trimestre di maggior successo in quattro anni. E Beyond Meat, quando è diventato pubblico a maggio, ha avuto la migliore IPO dell’anno fino a quel punto. La tendenza proteica alternativa è anche globale, con la carne di maiale Omni con sede a Hong Kong che offre sostituti vegani in tutta l’Asia. Questo cambiamento è importante perché le industrie alimentari e agricole industriali convenzionali (comprese le mucche) producono un quarto o più delle emissioni globali di carbonio. Sia Impossible che Beyond hanno impronte drammaticamente più piccole rispetto alla carne bovina industriale.

In risposta, il business alimentare convenzionale sta parlando più di sistemi rigenerativi e in particolare “agricoltura rigenerativa.”Questi nuovi metodi di produzione promettono di coltivare cibo e allevare bestiame sequestrando enormi quantità di carbonio, il che rende il suolo più ricco e aiuta ad affrontare il cambiamento climatico. L’agricoltura rigenerativa è stato un argomento chiave all’incontro annuale dell’Unione nazionale degli agricoltori a cui ho parlato a marzo. E anche i grandi acquirenti di cibo stanno guardando seriamente a questo: Il CEO di Danone, Emmanuel Faber, parlando all’ONU, ha affermato che “il sistema alimentare che abbiamo costruito nel secolo scorso è un vicolo cieco per il futuro.”Sono i primi giorni, ma guarda questo spazio.

La tecnologia pulita cresce ancora di più, in particolare i veicoli elettrici

Ci sono alcuni grandi temi qui:

Le tecnologie pulite continuano a diventare più economiche. Mentre il costo della costruzione di nuovi impianti solari ed eolici continuava a scendere, abbiamo raggiunto un punto di “crossover del carbone”, poiché tre quarti delle centrali a carbone statunitensi sono più costose da gestire rispetto alle nuove energie rinnovabili. Nel mese di aprile, gli Stati Uniti. ha ottenuto più energia da fonti rinnovabili rispetto al carbone per la prima volta, e l’energia a basse emissioni di carbonio ha superato i fossili in un certo numero di paesi come Regno Unito, Svezia, Danimarca, Portogallo, Nicaragua e Costa Rica. Anche gli acquisti aziendali di energie rinnovabili continuano ad accelerare, con gli acquisti del primo semestre 2019 che superano del 20% l’anno precedente.

Il trasporto elettrico si sta espandendo. Il prossimo combustibile fossile per affrontare la pressione dei prezzi da clean tech è il petrolio, guidato (mi dispiace) in parte da un importante cambiamento nella tecnologia automobilistica. A gennaio, ci sono state segnalazioni che le vendite di veicoli con motore a combustione interna potrebbero aver raggiunto il picco in 2018. I veicoli elettrici sono ancora una piccola parte della flotta di auto, ma altre modalità di viaggio elettrico stanno crescendo velocemente (incluso il tanto pubblicizzato pick-up Tesla). La Cina ha più di 400.000 autobus elettrici sulla strada (gli Stati Uniti hanno solo poche centinaia) e 60 milioni di indiani stanno ottenendo corse su risciò elettrici ogni giorno, in una sostituzione leggermente caotica a tre ruote in esecuzione su diesel e gas. Andando all-in, Daimler ha annunciato che non avrebbe più sviluppato motori a combustione interna con tutti i R&D andando a impianto elettrico. E in un primo simbolico, una stazione di servizio nel Maryland convertito per diventare esclusivamente un arresto di ricarica.

Le innovazioni potrebbero contribuire a ridurre le emissioni nei settori più pesanti e ad alta intensità energetica. Tedesco steelmaker Thyssenkrupp testato utilizzando idrogeno nella produzione, e una startup Bill Gates-Backed focalizzato i raggi del sole per creare calore di 1.000 gradi Celsius, abbastanza caldo per fare cemento, acciaio, vetro, e altro ancora.

Cosa cercare nel 2020

Alcune storie interessanti quest’anno potrebbero indicare mosse più grandi a venire, tra cui:

  • La pressione sta aumentando sulle aziende per usare la loro influenza politica per richiedere una politica climatica aggressiva, oltre alla semplice firma di dichiarazioni di sostegno. In 2020, forse i dirigenti si presenteranno nelle capitali mondiali e regionali per sostenere l’azione per il clima.
  • Alcune regioni, in particolare l’India, sono sull’orlo di gravi carenze idriche, con un impatto sulle persone e sulle imprese.
  • SAP e Bumble Bee Tuna hanno utilizzato blockchain per tracciare il pesce fresco dall’oceano alla tavola. Ad un certo punto, questo tipo di catena di fornitura di monitoraggio basata sui dati esploderà.
  • Vogue magazine ha annunciato che utilizzerà il suo marchio e reach per ridurre l’impronta dell’abbigliamento educando i consumatori sul riutilizzo e sulla moda sostenibile. Un vero e proprio movimento per ripensare il consumo potrebbe essere in arrivo.
  • Le elezioni presidenziali del 2020 negli Stati Uniti saranno fondamentali. La più grande economia del mondo si concentrerà sul clima e su altre pressanti sfide globali, o continuerà a erigere barriere e guardare verso l’interno?

Come sempre, è impossibile incapsulare veramente un anno in cui così tanto sta cambiando così velocemente. Sono sicuro che mi sono perso molte grandi storie. E mentre è difficile da credere, un nuovo decennio inizia in pochi giorni. Forse e ‘ un nuovo inizio. Ecco a rendere la sostenibilità il lavoro principale dei prossimi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.