Immagine

Mito 69

Mangia e bevi indegnamente la Parola del Signore, e quindi mangia e bevi la dannazione a te stesso, non discernendo il corpo del Signore, poiché Egli è la Parola di Dio. 1Cor 11: 27-30

Vi siete mai chiesti che cosa significa prendere indegnamente il pane e la bevanda del Signore?

Spesso equipariamo la presa della cena del Signore per vedere se siamo degni. Quindi controlleremmo noi stessi per vedere se abbiamo qualche peccato nella nostra vita. In qualche modo, le parole di Paolo in 1 Corinzi 11 sono state distorte in un test di idoneità per la comunione. “Esaminate voi stessi prima di mangiare il pane e bere il calice.”Ok, ma come facciamo? Come faccio a sapere se sono degno o sto per mangiare e bere la dannazione a me stesso?

Così a volte lasciamo passare gli emblemi in modo da non mangiare la dannazione a noi stessi. Diamo un’occhiata a ciò che viene affermato nel contesto.

Correggere un abuso della Cena del Signore

17 Nelle seguenti direttive non ho alcuna lode per te, perché le tue riunioni fanno più male che bene.18 In primo luogo, sento che quando vi riunite come una chiesa, vi sono divisioni tra di voi, e in una certa misura io ci credo. 19 Senza dubbio ci devono essere differenze tra di voi per mostrare chi di voi ha l’approvazione di Dio. 20 Quando dunque vi riunite,non mangiate la Cena del Signore; 21 poiché, quando mangiate, alcuni di voi vanno avanti con le vostre cene private. Di conseguenza, una persona rimane affamata e un’altra si ubriaca. 22 Non avete case in cui mangiare e bere? O disprezzi la chiesa di Dio umiliando quelli che non hanno nulla? Cosa devo dirti? Devo lodarti? Certamente non in questa materia!

23 Poiché ho ricevuto dal Signore ciò che anch’io vi ho trasmesso: il Signore Gesù, la notte in cui fu tradito, prese il pane, 24 e dopo aver reso grazie, lo spezzò e disse: “Questo è il mio corpo, che è per voi; fate questo in memoria di me. 25 Allo stesso modo, dopo cena, prese il calice, dicendo: “Questo calice è la nuova alleanza nel mio sangue; fate questo, ogni volta che lo bevete, in ricordo di me.”26 Poiché ogni volta che mangiate questo pane e bevete questo calice, proclamate la morte del Signore finché egli venga.

27 Quindi, chiunque mangia il pane o beve il calice del Signore in modo indegno sarà colpevole di peccato contro il corpo e il sangue del Signore. 28 Ciascuno deve esaminarsi prima di mangiare del pane e bere dal calice. 29 Poiché quelli che mangiano e bevono senza discernere il corpo di Cristo, mangiano e bevono il giudizio su se stessi. 30 Perciò molti di voi sono deboli e malati, e molti di voi si sono addormentati. 31 Ma se avessimo più discernimento riguardo a noi stessi, non saremmo sottoposti a tale giudizio. 32 Tuttavia, quando siamo giudicati in questo modo dal Signore, siamo disciplinati in modo che non saremo infine condannati con il mondo.

33 Allora, fratelli e sorelle, quando vi riunite per mangiare, dovreste mangiare tutti insieme. 34 Chi ha fame mangi qualcosa a casa, affinché quando vi riunite non sia giudicato.

Prendiamo tutte le parole che abbiamo evidenziato e le mettiamo insieme:

1) Non si mangia la Cena del Signore,perché quando si mangia, alcuni di voi vanno avanti con le proprie cene private. Di conseguenza, una persona rimane affamata e un’altra si ubriaca. Non hai una casa dove mangiare e bere?

2) Quindi, chiunque mangia il pane o beve il calice del Signore in modo indegno sarà colpevole di peccato contro il corpo e il sangue del Signore.

3) Per coloro che mangiano e bevono senza discernere il corpo di Cristo, mangiano e bevono il giudizio su se stessi.

4) Allora, fratelli e sorelle, quando vi riunite per mangiare, dovreste mangiare tutti insieme. Chiunque abbia fame dovrebbe mangiare qualcosa a casa, in modo che quando ci si incontra insieme non possa risultare in giudizio.

Lo vedi ora?

È il modo in cui hanno mangiato che è indegno NON CHE ERANO INDEGNI. Questo perché la gente stava trattando la cena del Signore come è una cena privata! Alcuni sono venuti e hanno mangiato tutto. Quindi c’erano quelli che avevano fame. Alcuni sono venuti e hanno bevuto tutto. Quindi la gente era ubriaca!

Non lasciavano abbastanza pane e vino per altre persone. Quindi la soluzione che Paolo abbracciò era che si dovrebbe MANGIARE INSIEME!!!

Paolo ha anche ricordato loro che hanno bisogno di discernere il corpo del Signore.

Il pane è rotto per te in modo che tu sia intero. Il vino è il sangue che ha purificato i tuoi peccati una volta per tutte. Perciò quando Paolo vi chiede di” esaminare voi stessi ” questo è ciò che realmente significa:

” La comunione non è tempo di autoesame, ma di esame di Gesù! L’unica cosa che ti consentirà di superare il peccato è la grazia di Dio e non è immagazzinata nel tuo ombelico. Guarda Gesù! Il Suo sangue ha comprato il tuo perdono e la Sua morte ha trionfato su tutti i tuoi peccati. Vedi te stesso crocifisso con Lui (Ga 2: 20). Consideratevi morti al peccato e vivi a Cristo (Rm 6,11). Egli è il nostro sommo sacerdote perfetto, un Agnello senza difetto o difetto. Non tirarti indietro, ma vieni coraggiosamente al trono della grazia, perché Cristo stesso ti qualifica.- Paul Ellis: http://escapetoreality.org/2011/04/13/who-can-take-communion/”

Che ne dici di “bere dannazione” a te stesso?

Così Paul Ellis parafrasa il passaggio:

Traduzione NIV

Parafrasi di Paolo

1Co 11: 26 Poiché ogni volta che mangiate questo pane e bevete questo calice, proclamate la morte del Signore finché egli venga. Poiché ogni volta che mangiate questo pane e bevete questo calice, proclamate la morte del Signore e la vittoria trionfante sul peccato e su tutti i suoi effetti fino alla Sua venuta.
1Co 11:27 Perciò, chiunque mangia il pane o beve il calice del Signore in modo indegno, sarà colpevole di peccato contro il corpo e il sangue del Signore. Quindi, se mangi il pane o bevi il calice del Signore senza apprezzare ciò che Gesù ha compiuto, è come dire ‘Gesù è morto per niente.’Non state onorando il corpo e il sangue del Signore.
1Co 11: 28 Un uomo dovrebbe esaminare se stesso prima di mangiare del pane e bevande del calice. Quindi, prima di prendere la comunione, dai un’occhiata a te stesso. Stai male? Stai combattendo la colpa e la condanna? State dando luogo a cose che Gesù portò nel Suo corpo e pagò con il Suo sangue?
1Co 11: 29 Per chi mangia e beve senza riconoscere il corpo del Signore mangia e beve giudizio su se stesso. Perché se mangi e bevi senza capire tutto ciò che il Signore ha fatto nel Suo corpo, non sarai libero. È come dire: “Sono ancora sotto giudizio.”Per esempio, se non credi che con le Sue ferite sei stato guarito, allora non sarai guarito.
1Co 11:30 Perciò molti di voi sono deboli e malati, e molti di voi si sono addormentati. Ecco perché molti di voi sono deboli e malati, e molti di voi sono morti prematuramente.
1Co 11: 31 Ma se giudicassimo noi stessi, non verremmo sotto il giudizio. Ma se ci giudicassimo alla luce dell’opera compiuta della croce (perdonati, accettati, guariti), allora non subiremmo gli effetti punitivi del peccato (condanna, rifiuto, malattia).
1Co 11:32 Quando siamo giudicati dal Signore, siamo disciplinati in modo che non saremo condannati con il mondo. Quando rinnoviamo la nostra mente e impariamo a discernere ciò che è dal Signore e ciò che non lo è, siamo addestrati e non subiamo più gli effetti del peccato. A differenza di coloro che rifiutano la grazia di Dio rivelata in Gesù, noi possiamo vivere liberi dalla malattia e dalla condanna.

È molto importante notare che il significato originale della parola “giudizio / dannazione”. Guarda qui:

G2917

κρίμα

krima

kree’-mah

Da G2919; una decisione

In realtà significa una decisione, un verdetto. Non implica punizione. Paolo non dice che lo prendi come una persona indegna, ma in modo indegno.

Sei degno? SÌ! A causa di Gesù Cristo! Quindi quello che sta dicendo che il corpo rotto è stato rotto per renderti intero. Quindi se non riesci a discernerlo, ti ammalerai, ecco perché stanno morendo molto prima del loro tempo. Questo è il pane per supporre di portarti a ricordare la morte del Signore per te, le strisce che avrebbero dovuto guarirti. Quando non riesci a discernerlo, ti ammali come farebbe un normale incredulo. Quindi, mentre si suppone di essere in buona salute soprannaturalmente, sei solo sano naturalmente.

Controlla questo:

“Vi siete mai chiesti perché alcuni cristiani sono deboli e malati e muoiono giovani? Ringrazio Dio che lo Spirito Santo ci dà la ragione e la soluzione. In 1 Corinzi 11:29-30, Ci dice chiaramente che l’unica ragione per cui alcuni cristiani sono deboli e malati, e muoiono prematuramente, è che non discernono il corpo del Signore quando partecipano alla Santa Comunione.

Molti credenti non capiscono che il pane trafitto, striato e leggermente bruciato, che rappresenta il corpo del Signore, è per la loro salute e guarigione. E quando partecipano senza discernere questa verità, partecipano in modo indegno. È vero il contrario: se discernono accuratamente il corpo del Signore, allora saranno forti e sani e vivranno a lungo.

Quindi non è questione di se siete degni o indegni di partecipare, ma di come partecipate. Venite alla mensa del Signore con audacia e partecipate perché Gesù vi ha qualificati con il Suo sangue prezioso. Non trattarlo come un rituale, ma rilascia la tua fede per la salute e la guarigione mentre discerni che il corpo di Gesù è stato spezzato in modo che il tuo possa essere sano e integro oggi. Quando partecipi in questo modo, partecipi in modo degno, e non sarai debole o malato, o morirai prematuramente!”Giuseppe Principe.

Ecco come prendo la comunione: https://hischarisisenough.wordpress.com/2012/03/28/how-grace-came-to-ruth-through-the-holy-communion-2/

La pace sia con voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.