Un’analisi per la mia classe di gestione delle pubbliche relazioni

Cosa è successo?

Nel 2013 Bud Light ha creato la campagna ‘Up for Whatever’ che ha ricevuto dure critiche e interpretazioni errate dal suo lancio. Nel 2015, Bud Light bottles ha incluso lo slogan, “La birra perfetta per rimuovere ‘no’ dal tuo vocabolario per la notte”, sulle sue bottiglie. Poco dopo, immagini e post di clienti infuriati hanno iniziato a spuntare sui social media, dicendo che questo motto era troppo casual per il comfort e la cultura dello stupro subliminalmente giustificata e incoraggiata.

Dopo molte polemiche, il VP di Bud Light Alexander Lambrecht, ha rilasciato una dichiarazione sul sito Web della società scusandosi per il messaggio e spiegando che il messaggio non sarebbe più stato utilizzato nella campagna Up for Whatever. Invece di tirare l’intera campagna come molti suggerito, Lambrecht tirato solo quel messaggio specifico.

La sua dichiarazione diceva: “The Bud Light Up For Whatever campaign, giunto al suo secondo anno, ha ispirato milioni di consumatori a interagire con il nostro marchio in modo positivo e spensierato. In questo spirito, abbiamo creato più di 140 diversi messaggi di scorrimento destinati a incoraggiare il divertimento spontaneo. È chiaro che questo messaggio ha mancato il bersaglio e ce ne pentiamo. Non tollereremmo mai comportamenti irrispettosi o irresponsabili.”

Obiettivi e obiettivi

L’obiettivo originale di Bud Light era quello di connettersi con il pubblico del college e posizionarsi come un marchio spensierato, spensierato e spontaneo che si rivolge allo slogan” up for whatever “e” whatever happens next ” invece di dire no a nuove esperienze. Mentre alcune bottiglie potrebbero aver detto messaggi più incoraggianti come” birra perfetta per quando si mangia carne per la colazione al di fuori delle ore di colazione”, molte persone non potevano superare le etichette più preoccupanti.

Il risultato effettivo della campagna è stata dura critica del marchio Bud Light, come celebrità, funzionari pubblici e studenti universitari tutti soprannominato Bud Light la “data rape beer.”È diventata una conversazione accesa su Twitter, con quasi nessuno che ha preso la parte di Bud Light nel caso. Molti utenti sono andati direttamente a mettere in discussione il processo di pensiero dell’intera società e hanno associato il cattivo giudizio della campagna con il cattivo giudizio della società. L’unica cosa positiva che è uscita dalla campagna fallita è stata una grande quantità di coinvolgimento online nella conversazione sulla cultura dello stupro. Bud Light ha colto l’occasione per prendere posizione sulle molestie sessuali per spiegare come non lo tollerano o lo associano alla missione della loro campagna, e che lo trovano inaccettabile. Anche se l’accoglienza della campagna è stata negativa, Bud Light ha raggiunto il loro obiettivo di attrarre i giovani utilizzando i social media. Volevano fare pubblicità agli studenti universitari e lo hanno fatto con l’impegno sui social media nonostante le reazioni positive e negative. In questo caso, la pubblicità è stata l’unico risultato positivo della campagna.

Ricerca

Bud Light ha utilizzato i social media come Instagram e Twitter per ricercare le risposte degli utenti dei social media alla campagna. C’erano oltre 15 milioni di forme di contenuti generati dagli utenti e 37.000 post sui social media (Pleener, 2015). Poiché la campagna è esplosa nella stampa, Bud Light ha utilizzato anche notizie e media come Ad Age, AdWeek, New York Times, Wall Street Journal e USA Today per esaminare varie critiche della stampa sulla loro campagna. Le risposte generate dagli utenti sui social media e i post emotivi dei blogger hanno portato Bud Light a risultati e interpretazioni deludenti da parte del pubblico.

Con una rapida ricerca su Google della campagna, questi sono stati i titoli che sono saltati fuori:

· “Bud Light Spensierato ‘, per una Qualsiasi Campagna Prende una Svolta Dark”

· “Bud Light #UpForWhatever birre indignazione”

· “Bud Light tira controverso tag ‘, Per una Qualsiasi campagna”

· “‘No’ significa ‘per qualunque cosa,”secondo le ultime Bud Light slogan”

· “Bud Light Non significa, per una Qualsiasi: La peggiore possibile slogan”

Lezioni Apprese

Bud Light dovrebbe essere più rispettoso di quello che stava succedendo in news e l’aumento di stupro cultura tra i giovani adulti negli stati UNITI. La frase “Up For Anything” avrebbe potuto stare da solo e ha assunto un significato positivo senza l “ulteriore” la rimozione ‘ no ‘ dal tuo vocabolario per la notte.”

Ciò implica che la professione di pubbliche relazioni dovrebbe essere più attenta a ciò che sta accadendo nelle notizie e come il loro target demografico potrebbe rispondere a determinate frasi. Solo un semplice cambiamento di poche parole può cambiare l’intero significato del loro messaggio.

I prossimi passi dopo questa crisi sono che Bud Light si concentri maggiormente sull’essere positivo e avventuroso piuttosto che incoraggiare il cattivo processo decisionale.

Bibliografia:

Bud Light’s “Up For Whatever USA” Social Media Campaign

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.