di Architettura, Ingegneria e Costruzione di settore è abbracciare il digitale, i processi coinvolti nella progettazione, costruzione ed esercizio di mezzi costruito sono sempre più influenzate da tecnologie che si occupano valore aggiunto di monitoraggio di dati provenienti da reti di sensori, la gestione di questo tipo di dati sicuro e resistente sistemi di storage, sostenuta da modelli semantici, così come la simulazione e l’ottimizzazione di sistemi di ingegneria. Oltre a migliorare l’efficienza della catena del valore, tali modelli ad alta intensità di informazioni e le tecnologie associate svolgono un ruolo decisivo nel ridurre al minimo gli impatti del ciclo di vita dei nostri edifici. Mentre il Building Information Modeling fornisce procedure, tecnologie e schemi di dati che consentono una rappresentazione semantica standardizzata dei componenti e dei sistemi dell’edificio, il concetto di Gemello digitale trasmette una caratterizzazione socio-tecnica e di processo più olistica dei complessi artefatti coinvolti sfruttando la sincronicità dei flussi di dati bi-direzionali cyber-fisici. Inoltre, il BIM manca di completezza semantica in aree come i sistemi di controllo, comprese le reti di sensori, i sistemi sociali e gli artefatti urbani al di là dell’ambito degli edifici, richiedendo quindi un approccio semantico olistico e scalabile che tenga conto dei dati dinamici a diversi livelli. Il documento esamina le molteplici applicazioni del BIM durante la fase di costruzione e mette in evidenza limiti e requisiti, aprendo la strada al concetto di costruzione Digital Twin. Viene quindi data una definizione di tale concetto, descritta in termini di temi di ricerca alla base, mentre si elaborano aree per la ricerca futura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.