Tutti conosciamo, o abbiamo sperimentato, la sensazione del `blues invernale”. Quella sensazione triste e fredda quando il caldo morbido e soleggiato dell’estate viene consumato dalla mano gelida dell’inverno.

È naturale sentire questi tipi di effetti con il cambiamento di temperatura, giorni più brevi e meno attività all’aperto. Ma per alcuni individui, questi effetti stagionali non sono solo inconvenienti, ma inibiscono la loro vita quotidiana.

Il disturbo affettivo stagionale (SAD) è un tipo di depressione correlato a questi cambiamenti nelle stagioni. Inizia e termina all’incirca alle stesse ore ogni anno, di solito a partire dal tardo autunno e termina all’inizio della primavera. I malati sperimentano fluttuazioni dell’umore nei mesi invernali, a bassa energia e possono sentirsi lunatici.

Altri sintomi del disturbo affettivo stagionale includono sensazione senza speranza, lenta, bassa energia, perdita di interesse per le attività, Ipersonnia, cambiamenti nell’appetito, difficoltà di concentrazione, aumento di peso, ritiro sociale e, nei casi peggiori, pensieri di suicidio.

Sfortunatamente, alcune persone sono anche più suscettibili di sperimentare questi sintomi. SAD è registrato per essere diagnosticato quattro volte di più nelle donne che negli uomini e, per ovvi motivi, quelli che vivono nelle regioni settentrionali del mondo lontano dall’equatore. Inoltre, coloro che già soffrono di depressione o hanno una storia familiare di depressione o disturbo bipolare hanno maggiori probabilità di sperimentare TRISTE.

Secondo la ricerca, è possibile che le persone con SAD possano avere più problemi a regolare la serotonina, uno dei neurotrasmettitori chiave coinvolti nell’umore. Con livelli più elevati di trasportatori di serotonina nei mesi invernali, meno del neurotrasmettitore è lasciato in sinapsi, causando tali stati d’animo bassi. Le persone con SAD possono anche produrre meno vitamina D. Si ritiene che la vitamina D svolga un ruolo nell’attività della serotonina. L’insufficienza di vitamina D può essere associata a sintomi di depressione clinicamente significativi.

Quindi potrebbe non essere solo un “funk stagionale”. E ci sono passi che si possono prendere per mantenere il vostro umore e la motivazione costante per tutto l’anno. Ma può essere difficile analizzare quali miti di trattamento dalla medicina.

Per aiutare, ecco i miti del disturbo affettivo stagionale 3 sfatati e alcuni trattamenti di depressione stagionale effettivi per coloro che sperimentano SAD.

Mito #1: L’abbronzatura aiuta ad alleviare i sintomi

Sappiamo tutti che essere al sole solleva il nostro umore, ma aiuta davvero con la depressione stagionale?

Una donna sta al sole e tiene le mani sugli occhi per proteggerla dalla luce.
Non è un segreto che l’abbronzatura danneggi la pelle e possa causare gravi tumori.

Perché l’abbronzatura è così male? Tutti noi amiamo avere un bagliore estivo, e spesso siamo disposti ad andare a lunghezze estreme per ottenerlo. Noi non solo lay out al sole per ore, l “applicazione di bassa protezione solare SPF per quella perfetta abbronzatura, ma ci affollano al coperto lettini abbronzanti durante i mesi più freddi per ottenere che” base tan ” prima di colpire le spiagge per le vacanze.

Tuttavia, i problemi con l’abbronzatura, sia nei lettini abbronzanti che all’esterno, sono gravi e possono influire sulla nostra salute per il resto della nostra vita.

Secondo l’American Academy of Dermatology, il cancro della pelle è il cancro più comune negli Stati Uniti. E la Skin Cancer Foundation dice che coloro che usano lettini abbronzanti per interni almeno una volta prima dei 35 anni aumentano il rischio di sviluppare il cancro della pelle del 75%! il che è allarmante!

L’abbronzatura non ci dà solo scottature e cancro della pelle, però. Può anche danneggiare i nostri occhi e darci quella che viene chiamata Fotokeratite. Secondo la FDA, è pensato come scottature alla cornea (in inverno, la chiamiamo “cecità da neve”), che è causata da un’intensa esposizione UVC e UVC all’occhio. Alcuni tipi di lettini abbronzanti possono causare questo, e sintomi coinvolgono lacrimazione, dolore, palpebre gonfie e visione offuscata o diminuita.

Per la fotocheratite (a differenza del cancro della pelle), il trattamento è facile e gli occhi di solito riacquistano la vista entro 24-48 ore a causa della capacità della cornea di guarire rapidamente.

Mentre i medici raccomandano l’esercizio fisico per alleviare i sintomi della depressione stagionale, e durante l’estate potremmo sentirci meno giù a causa delle temperature più calde e delle giornate più soleggiate, ma gli effetti dell’abbronzatura sulla depressione portano direttamente molti più rischi che benefici.

Trattamento #1: Lightbox Terapia

Si potrebbe avere mai sentito parlare, ma potrebbe essere proprio la cosa per curare la vostra TRISTE

se usato regolarmente e con il permesso di un medico, lightbox terapia può essere un trattamento efficace per la depressione stagionale. Foto per gentile concessione di Molto bene Mente.

Concia può essere inefficace nel lungo periodo, considerare la possibilità del più sicuro, medico prescritto opzione di terapia lightbox, a volte chiamato fototerapia, una pratica terapeutica che ammorbidisce i sintomi della depressione stagionale esponendo gli individui alla luce tramite una scatola speciale o lampada.

Questa forma di terapia esiste da anni e il dispositivo stesso si presenta sotto forma di lampada o scatola, producendo effetti quasi identici alla luce naturale che possono innescare sostanze chimiche nel cervello che aiutano a regolare il tuo umore.

È considerato un’opzione altamente sicura del trattamento dovuto il suo uso della luce ultravioletta a banda stretta della banda B, che fornisce il tipo terapeuticamente più favorevole di luce ultravioletta mentre minimizza il rischio di cancri della pelle e di danno dermatologico che possono accadere dall’abbronzatura.

La luce ultravioletta della banda B inoltre è stata trovata per trattare e limitare i sintomi di una serie di condizioni della pelle, quali psoriasi, vitiligine, dermatite atopica, leukoderma, dermatite della mano, alopecia areata e determinate ipersensibilità e reazioni allergiche.

In generale, la scatola luminosa dovrebbe esporre le persone ad almeno 10.000 lux di luce ed emettere la minor luce UV possibile e si consiglia di utilizzare il dispositivo entro le prime ore dal risveglio per non più di mezz’ora con gli occhi aperti.

Le light box sono progettate per essere sicure ed efficaci, ma non sono approvate o regolamentate dalla Food and Drug Administration (FDA) per il trattamento TRISTE, quindi è importante capire le opzioni.

Gli studi hanno dimostrato che una breve esposizione al trattamento leggero migliora i punteggi di depressione nei pazienti con disturbo affettivo stagionale, rendendolo un’opzione di trattamento più sicura e più efficace rispetto all’abbronzatura. Puoi anche comprare una scatola leggera senza prescrizione medica! Anche se, ottenere l’approvazione dal medico è raccomandato, e la maggior parte dei piani di assicurazione sanitaria non coprono il costo.

Mito #2: La depressione stagionale si verifica solo in inverno

Potrebbe non essere sicuro presumere che i sintomi della depressione stagionale svaniranno dopo l’inverno.

Una donna triste guarda un fiore mentre si trova in un giardino.
No, l’inverno non è l’unica stagione in cui possiamo sentirci tristi per i fattori climatici. La tristezza estiva è reale.

È vero che durante i freddi mesi invernali, gli individui sono più suscettibili di sperimentare sintomi di disturbo affettivo stagionale a causa di giorni più brevi, temperature fredde e meno luce solare diretta e attività all’aperto. Tuttavia, ricorda che si chiama “stagionale” non invernale meaning il che significa che anche durante l’estate gli individui possono sentirsi giù o a bassa energia.

Si ritiene che la luce solare sia la chiave per comprendere summer SAD, chiamata anche MDD (disturbo depressivo maggiore) con un pattern stagionale. Per gli individui che sperimentano questo, troppo sole può essere il colpevole al loro umore diminuito.

Troppo sole può influenzare negativamente la produzione di melatonina, l’ormone che regola il nostro ciclo del sonno. Con giorni così lunghi in giugno, luglio e agosto, il sole può interrompere il nostro ritmo circadiano e creare uno squilibrio ormonale. Si trova anche che coloro che vivono con MDD con modelli stagionali sono ansiosi e arrabbiati.

Questo è un tipo di depressione atipica in cui le persone tendono ad aumentare di peso e dormire di più durante un periodo dell’anno in cui gli altri sono più attivi. I sintomi includono anche ipersonnia, stanchezza diurna, eccesso di cibo, letargia, diminuzione dell’interesse sessuale e disperazione.

Le opzioni di trattamento variano e spesso comportano la ricerca dei nostri climi più freddi per un breve periodo di tempo (camere con aria condizionata, luoghi temperati). Tuttavia, le stanze buie sono disponibili anche per i malati. Invece della terapia della luce, gli individui con MDD ad esordio estivo con un modello stagionale sono spesso invitati a trascorrere più tempo in spazi bui e cronometrare attentamente la loro esposizione alla luce durante il giorno.

Trattamento #2: Psicoterapia& TMS

L’aiuto professionale può essere la strada per coloro che non sono in grado di risolvere da soli la loro depressione stagionale.

Una donna si trova sulla cima della collina durante un sorgere del sole con le braccia distese.
Le terapie CBT e TMS hanno dimostrato di influenzare positivamente i pazienti e aiutare coloro che soffrono di depressione stagionale.

Gestire lo stress, l’ansia o la depressione da soli può essere abbastanza difficile. Parlando con un operatore sanitario circa i sintomi può essere la migliore, più efficace opzione di trattamento per alcuni di imparare a rimanere positivo e mantenere strategie di coping sani.

Ci sono tutti i tipi di terapia per aiutare coloro che soffrono di depressione, e la terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è una forma che ha dimostrato di essere molto utile. CBT aiuta chi soffre di depressione stagionale sostituire pensieri negativi, sentimenti e comportamenti con il pensiero positivo e le azioni.

Inoltre, il trattamento di stimolazione magnetica transcranica (TMS) ha dimostrato di aiutare le persone a superare grave depressione, ansia, PTSD, OCD e altri problemi cerebrali e di umore. TMS ha alcuni gravi benefici e può essere solo una forma efficace di trattamento per coloro che soffrono di depressione stagionale.

Mito #3 : Più vitamina D

Integratori come la vitamina D non sono stati trovati per alterare in modo significativo gli effetti del disturbo affettivo stagionale

Prescrizione di farmaci sparsi su uno sfondo giallo.
Le carenze di vitamina D sono reali, ma integrare la dieta con pillole di vitamina D potrebbe non essere il miglior trattamento stagionale della depressione per te.

La vitamina D, una vitamina liposolubile, si trova nel salmone, nel tonno in scatola, nel latte vaccino, nel tuorlo d’uovo e nei funghi. In altri alimenti, viene aggiunto. Possiamo anche ottenere vitamina D dai raggi ultravioletti, quando la luce solare colpisce la pelle e la sintesi della vitamina d viene attivata.

A volte, gli individui assumeranno vitamina D se non consumano questi alimenti ricchi di vitamine, come vegani, vegetariani e quelli con intolleranza al lattosio.

Alcuni studi condotti negli ultimi anni hanno tracciato correlazioni tra livelli più bassi di vitamina D o tra livelli più bassi di vitamina D e depressione. Tuttavia, questo non significa che bassi livelli di vitamina D siano la causa della malattia, solo che esistevano in tempi simili, potenzialmente a causa della mancanza di esposizione al sole da parte di individui depressi.

E infatti, uno studio condotto nel 2014 ha dimostrato che non c’erano “differenze significative tra i gruppi” in quegli individui con SAD che assumevano vitamina D e quelli che non lo facevano.

Non c’è dubbio che la vitamina D dovrebbe essere una parte essenziale delle nostre diete e che ci sono benefici reali nel lasciare che la pelle assorba i raggi UV essenziali per innescare la produzione di vitamina D. Tuttavia, la giuria è ancora fuori se si tratta di una valida opzione per il trattamento della depressione stagionale.

Trattamento #3: Opzioni farmaceutiche

Mentre gli integratori alimentari potrebbero non essere super efficaci, i farmaci antidepressivi prescritti dal medico possono essere.

Un bicchiere di pillole che si rovesciano su un tavolo bianco.
I farmaci antidepressivi sono un modo serio ed efficace per trattare la depressione, ma non sono per tutti. Parlate con il vostro medico circa le opzioni di trattamento prima di cercare fuori da soli.

Gli antidepressivi sono un percorso più certo per coloro che sperimentano sintomi che sono dannosi per il loro benessere o sicurezza. Possono alleggerire gli effetti della depressione stagionale e offrire chiarezza durante un periodo dell’anno che può sembrare nuvoloso o senza speranza.

Prima di cercare farmaci, è fondamentale iniziare una conversazione con il medico su quali antidepressivi sono giusti per te. Il medico può dare una prescrizione per un breve periodo di tempo fino a quando i sintomi si dissipano, o possono raccomandare una sequenza di dosaggio più lungo per indirizzare un disturbo dell’umore più grave, eventualmente sottostante.

Ci sono molti tipi sul mercato, alcuni per questioni generali e alcuni per sintomi specifici. Determinare il farmaco giusto ti aiuterà a ottenere risultati migliori e a guarire prima.

Stop SAD + Take Back Your Life

Ora che sappiamo cos’è il mito e cos’è la medicina, puoi andare avanti trovando le migliori opzioni di trattamento per i tuoi sintomi depressivi. Non lasciare che la depressione stagionale limiti la tua capacità di goderti la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.