Di Lee Allen / Ottobre 31, 2019

I sintomi del ToBRFV sulla frutta del pomodoro includono macchiato con i punti necrotici marroni che conducono all’aborto completo della frutta.
Foto per gentile concessione di Seminis

I coltivatori di pomodori in serra stanno introducendo una nuova specie di virus tobamovirus su cui le persone hanno lavorato per oltre un secolo — e qualcosa è diverso con questo.

Pubblicità

“Il tomato brown rugose fruit virus (ToBRFV) è un nuovo tipo della vecchia classe ben nota di virus, una specie diversa con proprietà biologiche diverse perché rompe la resistenza e si diffonde rapidamente”, secondo i virologi.

da circa cinque anni fa, con la sua scoperta del Medio Oriente, ToBRFV si è diffuso in paesi di tutto il mondo, dove la produzione di pomodori è condotto più in strutture protette e meno in campo aperto, anche se nulla è ancora sacrosanto come l’European Plant Protection Organization segnalato la possibilità che i bombi potrebbe portare e trasmesso il virus di sana piante di pomodoro durante l’impollinazione.

U. S. Valichi di frontiera rilevati
Entro il 2018, il virus altamente virulento era in tutti i campi di produzione in Messico, colpendo le colture solanacee, ma soprattutto pomodori e peperoni. Dal confine meridionale dell’America, è stato un breve viaggio attraverso la linea internazionale con scoperte fatte sia in Arizona che in California nel 2019. In Arizona, il virus mirato NatureSweet, produttori di 18 milioni di piedi quadrati sotto-vetro piante ogni anno su un combinato 600-plus ettari su entrambi i lati del confine.

“L’abbiamo avvistato in una serra nel marzo di quest’anno”, afferma il direttore generale Alexandro Briones Sanchez. “È stato immediatamente rimosso e bruciato.”

Un altro incidente si è verificato in una contea di Santa Barbara, CA, produzione serra lo scorso autunno e un mercato a Sacramento nel mese di agosto di quest’anno che ha ottenuto il suo frutto da Baja, Messico.

Non riporre le tue speranze nella resistenza genetica, tuttavia
“Il virus che si diffonde rapidamente rappresenta una delle principali preoccupazioni per la produzione di pomodori in tutto il mondo”, secondo un rapporto preparato dal California Tomato Research Institute in collaborazione con l’Università della California, Davis Plant Pathology Department. Ha già ricevuto un ” A “pest-rating profilo dal California Department of Food and Agriculture con la notazione che” A causa di ospiti adatti e clima, è probabile ToBRFV può stabilire una distribuzione diffusa in California ovunque pomodoro e pepe piante sono coltivate la produzione agricola e la qualità della frutta di consumo può essere influenzata in modo significativo impatto il loro valore di mercato.”

Bob Gilbertson è un virologo e patologo del seme presso UC Davis che raccomanda che a causa della sua velocità di diffusione, senza assistenza da parte di vettori di insetti, ci dovrebbe essere una motivazione per misure preventive.

“La dipendenza dalla resistenza genetica non funziona in quanto ToBRFV non riconosce o rompe alcun gene di resistenza e può sopravvivere per lunghi periodi (fino a 20 anni) nel suolo, nei tessuti fogliari secchi o su strumenti e attrezzature contaminati”, afferma.

La Seminis Vegetable Seeds company del Gruppo Bayer ha riportato il virus come “molto stabile al di fuori del suo ospite vegetale, sopravvissuto su fili di traliccio, pali e vassoi di piantine” e notando che la diffusione potrebbe essere possibile attraverso il trapianto, la potatura, il picchettamento, il trellising, la legatura, la spruzzatura e/o la raccolta.”

L’American Seed Trade Association (ASTA), afferma che il nuovo tobamovirus “ha la capacità di superare tutte le resistenze genetiche conosciute, incluso il gene Tm-2 2, che lo distingue dal virus del mosaico del tabacco (TMV) e dal virus del mosaico del pomodoro (ToMV). Sebbene simile ad altri tobamovirus, ToBRFV è molto stabile e molto contagioso.”

Come identificare ToBRFV
I sintomi di ToBRFV sono simili a quelli di TMV e ToMV che coinvolgono foglie, calice di frutta e il frutto stesso. Generalmente, i sintomi fogliari includono la clorosi e le piante infette saranno rachitiche con foglie che mostrano un certo grado di distorsione e mosaico o chiazzatura. I ricercatori di ASTA dicono che ci sarà una brunitura distinta sulle vene o sulle punte del calice mentre la colorazione della frutta sarà macchiata con macchie necrotiche marroni che portano all’aborto completo della frutta.

Una volta scoperto un evento sospetto, qualcosa come un TMV Agdia immunostrip può fornire un rapido preselezione di test sul campo, ma un’azione correttiva rapida come isolare le piante sospette è raccomandata in quanto un test di laboratorio potrebbe richiedere da 48 a 72 ore e consentire al virus di espandersi ed esporre ulteriormente.

Nessuna necessità di allarme, la minaccia è controllabile
Rimuovere le piante sintomatiche e incenerirle limitando l’accesso e trattando ogni serra infetta come unità separata.

Gilbertson, che gestisce un laboratorio di ToBRFV a rilevamento rapido presso UC Davis, suggerisce che la prevenzione precoce è la strada più intelligente da percorrere.

“Il virus non è un grande patogeno da seme, ma è abbastanza adeguato per aggirare lunghe distanze”, dice, sostenendo un processo in tre fasi prima, durante e dopo la semina.

” Quando ottieni i tuoi semi, assicurati che siano stati testati e trovati privi di virus”, dice. “Come ulteriore sicurezza, è possibile trattare il seme con TSP (triplo fosfato di sodio), un detergente con un pH elevato che interrompe le particelle virali all’esterno del seme. Se fai un trattamento TSP al 10% per un’ora, puoi virtualmente sradicare il virus dal seme.”

Durante la stagione di crescita, Gilbertson consiglia di camminare nella serra con la stessa intensità che fa un allevatore di polli alla ricerca di predatori sul suo gregge.

“Guarda ogni riga per una sorta di mosaico, una chiazza nelle foglie o foglie che sono allungate come un piccolo”, dice. “Se ne trovi un po’, è tempo di roguing, rimuovendo rapidamente le piante infette per ridurre al minimo la quantità di inoculo.”

Poiché la trasmissione avviene per contatto, specialmente nelle serre dove le piante vengono gestite più frequentemente, è necessaria un’igiene estrema. I lavoratori devono indossare guanti e indumenti protettivi, lavarsi costantemente le mani nel sapone e immergere gli strumenti in TSP o in una soluzione proteica del latte secco non grassa.

Dopo la stagione di crescita, prendi tutto e spruzza l’interno della casa così come tutte le panchine, gli strumenti e le corde. Un nuovo raccolto dovrebbe avere un nuovo inizio senza timore di alcuna contaminazione precedente.

“I coltivatori di pomodori a coltura protetta devono praticare questo tipo di igiene per il cancro batterico, un’altra grave malattia potenziale che richiede una pulizia rigorosa, quindi questo tipo di sforzo igienico-sanitario non è un concetto estraneo”, dice Gilbertson. “Certo, alcuni potrebbero voler fare il minimo, ma a mio parere con questo tipo di virus in agguato, è necessaria più vigilanza e servizi igienico-sanitari più intensi.”

Dopo aver suonato il campanello d’allarme, il patologo delle piante aggiunge un po ‘ di moderazione.

“Il panico non è richiesto, ma una maggiore consapevolezza è perché se i coltivatori non sono consapevoli, non prestano attenzione a ciò che sta accadendo. Il messaggio giusto qui è la certezza che questo virus difficilmente minaccerà la produzione di pomodori negli Stati Uniti, e mentre potrebbe richiedere ai coltivatori di spendere di più per il protocollo igienico-sanitario, abbiamo un certo numero di modi in cui possiamo gestire la minaccia.”

335 TOBRFV: Un Nuovo Pomodoro Virus in Città

Iscriviti alla newsletter

Lee Allen è uno scrittore freelance che periodicamente relazioni sull’agricoltura. Vedi tutte le storie dell’autore qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.