Guida H-242
Natalie P. Goldberg e Jason M. francese
facoltà di Agricoltura, di Consumo e di Scienze Ambientali, New Mexico State University

Autori: Rispettivamente, l’Estensione Impianto Patologo/Distinto Raggiungimento Professore; e Impianto di Diagnostica Clinico, Dipartimento di Estensione Impianto di Scienze, New Mexico State University. (Stampa PDF amichevole)

Diagnosi a colpo d’occhio

Causato da
Tospovirus, un virus a RNA a filamento singolo
Ospiti comuni
Pomodori, peperoni, patate, sedano, melanzane, arachidi, lattuga, ananas, cucurbitacee (meloni, zucca, cetrioli, ecc.), molti legumi, molte piante ornamentali e le erbacce come campo di convolvolo e ricci dock
Sintomi
• Giovani foglie diventano di bronzo a colori
• sviluppo delle Foglie numerose, piccole, macchie scure
• Piante risultano appassiti
• Suggerimenti muoiono indietro
• striature Scure del terminale dei gambi
• Rachitismo
• Chlorotic anello di punti e urti sollevati di frutta
• i Frutti sono deformati e maturare in modo non uniforme
• Riduzione della frutta di qualità e resa
Trasmesso da
Tripidi, in una persistente propagative modo
Malattie
temperature Calde e di alta tripidi popolazione
la gestione della Malattia
pratiche Culturali:
• Rimuovere tutte le piante infette
• Infestanti e insetti di controllo
• la rotazione delle Colture
• Utilizzare riflettente strami
• Verificare fonti di seme per la “nuova” tollerante cultivar

Introduzione

Tomato spotted wilt virus (TSWV) è una malattia importante di molte colture diverse coltivato nelle regioni temperate e subtropicali del mondo. TSWV è un virus unico in una classe di virus da solo. La gamma host per TSWV è una delle più ampie conosciute per i virus delle piante. Infetta oltre 1.000 specie in 85 famiglie, tra cui sia monocotiledoni che dicotiledoni. Nel Nuovo Messico, il virus è stato confermato in begonia, cowpea, impatiens, arachidi, pepe, patate, zucca e pomodoro. Altri ospiti comuni includono sedano, cetriolo, melanzana, lattuga, cipolla, menta piperita, spinaci, anguria, molti legumi, molte piante ornamentali e molte erbacce come ricci dock, convolvolo di campo e pigweed (Tabella 1). Questa malattia è particolarmente dannosa nelle industrie delle serre ornamentali e vegetali.

Nel New Mexico, TSWV causa solo problemi sporadici in un piccolo numero di piante agronomiche e ornamentali. In altre parti degli Stati Uniti, sono state segnalate perdite catastrofiche—quasi il 100% di alcuni campi commerciali. La ricerca sulla popolazione del virus nel New Mexico ha confrontato 285 isolati virali da più host a quelli provenienti da tutti gli Stati Uniti e in tutto il mondo. I risultati di questo studio suggeriscono che NM è influenzato da una popolazione TSWV unica presente solo nel sud-ovest degli Stati Uniti Questa popolazione probabilmente è nata a causa dell’isolamento geografico ed è correlata ad altre popolazioni TSWV dagli Stati Uniti, Spagna e Italia. Sebbene la popolazione NM di TSWV sia distinta da altre popolazioni statunitensi, è ancora strettamente correlata a quelle che causano gravi problemi di malattia. Ulteriori ricerche sulle popolazioni vettoriali e sulle condizioni ambientali possono fornire indizi sui fattori che limitano la pressione della malattia in NM.

Tabella 1. Parziale Gamma di Tomato Spotted Wilt Virus1

piante Ornamentali

violetta Africana

Columbine

Geranio

Papavero

Amaryllis

Cosmo

Gladiolus

Primrose

Anemone

Ciclamino

Gloxinia

Ranunculus

Aster

Dahlia

Impaziente

Salvia

Begonia

Delphinium

Larkspur

Snapdragon

Calendula

Dusty miller

Calendula

i fiori

Calla

Exacum

Nasturzio

Stock

Crisantemo

Fucsia

Peonia

Verbena

Cineraria

La Gaillardia

Petunia

Zinnia

Verdure

Bean

Sedano

Cavolo

Pepe

Broccoli

Fagiolo

Lattuga

Patate

Cavolo

Cetriolo

Pea

Spinaci

Cavolfiore

Melanzane

Di Arachidi

Pomodoro

Erbacce

Bardana

Ricci dock

Lambsquarter

Amaranto

Ranuncolo

Campo convolvolo

gloria di Mattina

Shepherdspurse

Cerastio

Jimsonweed

Morella

tabacco Selvatico

Clover

Varie

Ananas

1Table modificato da Putnam e Dutky, Tomato Spotted Wilt Virus, Maryland Department of Agriculture.

Sintomi della malattia

I sintomi di TSWV sono numerosi e vari. Tuttavia, ci sono due sintomi abbastanza comuni per i quali questa malattia è stata nominata. In primo luogo, le giovani foglie diventano bronzo e successivamente sviluppano numerose piccole macchie scure. In secondo luogo, le foglie spesso si abbassano sulla pianta, creando un aspetto avvizzito. Altri sintomi includono dieback delle punte crescenti, arresto della crescita, screziatura e striature scure dei gambi terminali. Le piante colpite possono sviluppare un’abitudine di crescita unilaterale o possono essere rachitiche completamente. Le piante colpite all’inizio della stagione di crescita spesso non producono alcun frutto, mentre quelle infette dopo l’allegagione producono frutti con sintomi sorprendenti, tra cui macchie di anelli concentrici clorotici, urti sollevati, maturazione irregolare e deformazione
(Figura 1). Le piante infette producono frutti di scarsa qualità e hanno una resa ridotta.

 Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Tessuto fogliare proveniente da una pianta di pepe che presenta macchie concentriche ad anello, spotting necrotico e deformazione fogliare

Figura 1(A). Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Tessuto fogliare da una pianta di pepe che presenta macchie concentriche ad anello, spotting necrotico e deformazione fogliare.

 Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Tessuto di foglie di arachidi che presenta macchie clorotiche e macchie anulari.

Figura 1 (B). Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Tessuto di foglie di arachidi che presenta macchie clorotiche e macchie anulari.

 Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Pianta di pomodoro infetta che mostra avvizzimento e bronzatura.

Figura 1 (C) . Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Pianta di pomodoro infetta che mostra avvizzimento e bronzatura.

 Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Frutto di pepe e pomodoro che presenta una maturazione irregolare in un modello a punti ad anello

Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Frutta da pepe e pomodoro che presentano una maturazione irregolare in un modello di spot ad anello.

Figura 1(D ed E). Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Frutta da pepe e pomodoro che presentano una maturazione irregolare in un modello di spot ad anello.

 Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Foglie di Cowpea che presentano flecking necrotico, clorosi venale e deformazione fogliare

Figura 1 (F). Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Foglie di Cowpea che presentano flecking necrotico, clorosi venale e deformazione delle foglie.

 Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Pianta di pepe matura che presenta necrosi terminale.

Figura 1 (G) . Sintomi di TSWV nel Nuovo Messico. Pianta di pepe matura che presenta necrosi terminale. Credito fotografico: New Mexico State University.

Trasmissione della malattia

Il TSWV viene trasmesso da piante infette a piante sane da almeno dieci specie di tripidi. Tripidi sono minuscoli (circa 1/16 di pollice) insetti alati che si nutrono di piante attraverso succhiare mouthparts. I tripidi trasmettono il virus in modo propagativo persistente, il che significa che una volta che l’insetto ha raccolto il virus, il virus si replica all’interno dell’insetto e l’insetto è in grado di trasmettere il virus per il resto della sua vita. Il virus non viene trasmesso dall’adulto all’uovo; tuttavia, la progenie che si sviluppa sulle piante infette raccoglierà rapidamente il virus e sarà efficace spargitore della malattia.

Gestione della malattia

Controllare questa malattia è difficile. L’ampia gamma ospite, che comprende molti ornamentali perenni ed erbacce, permette al virus di sorvegliare con successo da un raccolto all’altro. Inoltre, gli sforzi per controllare i vettori di insetti nei campi agricoli hanno avuto scarso effetto sul TSWV. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che grandi popolazioni di tripidi possono volare o essere soffiate in campi trattati da aree non trattate nelle vicinanze.

Il controllo dei tripidi è un po ‘ più efficace nelle situazioni di serra. Nelle serre, tuttavia, i coltivatori dovrebbero fare attenzione a evitare ripetuti spruzzi di insetticidi simili perché i tripidi sono in grado di aumentare la resistenza agli insetticidi comunemente usati in un tempo relativamente breve. La rotazione della classe di insetticidi è l’approccio migliore per il controllo degli insetti. Il controllo dei tripidi può essere ottenuto con piretroidi, carbammati, idrocarburi clorurati, organofosfati e saponi. Gli insetticidi sono più efficaci se applicati al mattino, quando i tripidi sono più attivi e la possibilità di danni alle piante è ridotta. I regolamenti sui pesticidi cambiano frequentemente, quindi controlla con il tuo ufficio locale di estensione della contea (http://aces.nmsu.edu/county/) per informazioni sugli insetticidi disponibili.

Mentre l’eliminazione di questa malattia potrebbe non essere possibile, l’incidenza e la gravità del TSWV possono essere ridotte utilizzando pratiche culturali come iniziare con materiale vegetale privo di virus, rimuovere tutte le piante infette (poiché non esiste una cura una volta che una pianta ha la malattia), controllare le erbacce e ruotare le colture. Alcuni studi hanno anche dimostrato che l’uso di pacciamature riflettenti sotto le piante può aiutare a ridurre l’infezione. Nelle serre, può essere possibile ridurre notevolmente il numero di tripidi che entrano nella serra coprendo le porte e le prese d’aria con un panno a maglia fine (400 mesh). Sono in corso sforzi per allevare cultivar con buone caratteristiche orticole che mostrano anche tolleranza al virus.

Riferimenti selezionati

Francese, J. M., N. P. Goldberg, J. J. Randall, e S. F. Hanson. 2015. Il New Mexico e il sud-ovest degli Stati Uniti sono colpiti da una popolazione unica di ceppi di tomato spotted wilt virus (TSWV). Archivi di Virologia. DOI: 10.1007 / s00705-015-2707-5

Sether, D. M. e J.D. Deangelis. 1992. Tomato spotted wilt virus host list e bibliografia . Corvallis: Oregon State University Agricultural Experiment Station.

Sherwood, J. L., T. L. German, J. W. Moyer, e D. E. Ullman. 2009. Appassimento macchiato di pomodoro. L’istruttore fitosanitario. DOI: 10.1094 / PHI-I-2003-0613-02

Per ulteriori informazioni

H-158: come raccogliere e inviare campioni di piante per la diagnosi della malattia
http://aces.nmsu.edu/pubs/_h/H158/welcome.html

H-248: Oidio sui peperoni del Cile
http://aces.nmsu.edu/pubs/_h/H248/welcome.html

H-250: Verticillium Appassimento di peperoni Cile
http://aces.nmsu.edu/pubs/_h/h-250/welcome.html

Foto di Natalie P. Goldberg.

Natalie P. Goldberg è professore e patologo delle piante di estensione nel Dipartimento di Scienze delle piante di estensione presso NMSU. Ha conseguito il suo B. S. in orticoltura ornamentale da Cal Poly Pomona e il suo M. S. e Ph. D. in patologia vegetale presso l’Università dell’Arizona. Il suo programma di estensione si concentra sulla gestione della salute delle piante, l’identificazione delle malattie delle piante e la biosicurezza delle colture.

Per trovare più risorse per il vostro business, casa, o la famiglia, visitare il College of Agricultural, Consumer and Environmental Sciences sul World Wide Web a aces.nmsu.edu

I contenuti delle pubblicazioni possono essere liberamente riprodotti a fini didattici. Tutti gli altri diritti riservati. Per il permesso di utilizzare le pubblicazioni per altri scopi, contattare [email protected] o gli autori elencati sulla pubblicazione.

New Mexico State University è un pari opportunità / azione affermativa datore di lavoro ed educatore. NMSU e il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti che collaborano.

Rivisto maggio 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.