Un altro anno, un altro turno di voto per la Naismith Memorial Basketball Hall of Fame. E la classe 2020 dei candidati idonei è assolutamente impilata.

I candidati per la prima volta vantano alcuni nomi particolarmente storici, tra cui Kobe Bryant, Tim Duncan, Kevin Garnett e Chris Bosh. Tra le stagioni 1999-00 e 2014-15, solo una finale NBA è stata giocata senza una di quelle quattro partecipanti-Bryant è apparso in sette finali, vincendone cinque; Duncan era in sei, vincendone cinque; Garnett in due, vincendo uno; e Bosh in quattro, vincendo due. Nel complesso, i quattro hanno 13 anelli e 59 apparizioni All-Star tra di loro, e Garnett, Bryant e Duncan hanno tutti vinto premi MVP (Duncan due volte).

La sicurezza di quei quattro oscurerà una serie di candidati ripetuti sotto di loro, ma c’è comunque una collezione avvincente. Rick Adelman, Rudy Tomjanovich e George Karl si classificano tra gli allenatori degni di nota.

Nelle notizie specifiche di Bulls, Toni Kukoc entra come candidato del Comitato internazionale per il terzo anno consecutivo. Kukoc ha trascorso nove delle sue 15 stagioni NBA con i Bulls, vincendo tre titoli e con una media di 14,1 punti a partita durante il suo mandato.

Attenzione clienti piatto e fionda! Hai perso i tuoi giochi Bulls su NBC Sports Chicago. Per cambiare fornitore, visita mysportschicago.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.