Trasformare la tragedia in trionfo

La gente spesso mi chiede come, come uomo, sono diventato così impegnato a migliorare la qualità della vita delle donne. Non è stato fino a quarant’anni che ho capito quello che mi aveva iniziato lungo il percorso di carriera che doveva diventare la mia passione nella vita.

Una mattina più di trentasette anni fa, sono stato svegliato dallo scuolabus di passaggio. Avevo tredici anni, vivevo a casa con i miei due fratelli più piccoli e nostra madre, Doris Joy Heavin. Aveva appena superato il suo quarantesimo compleanno. Era una madre impegnata di cinque figli e aveva lottato con problemi emotivi e fisici la maggior parte della sua vita. I suoi medici l’avevano messa su una serie di farmaci con poco beneficio.

Mentre mi svegliavo al suono dello scuolabus di passaggio, mio fratello Paul è entrato e mi ha detto che sarebbe meglio venire in fretta perché la mamma era malata. Mentre mi inginocchiavo accanto al suo letto, sentivo l’assenza di calore. Le ho messo le braccia intorno, prima per sentire un segno di vita, e poi come un abbraccio finale. Presi i miei fratelli più piccoli, di otto e nove anni, tra le mie braccia e gentilmente dissi loro che nostra madre era in paradiso.

La sua morte prematura non era necessaria. L’ipertensione che ha contribuito al coagulo di sangue che le ha tolto la vita non era necessaria. Piuttosto che medicare i sintomi, avrebbe potuto affrontare la causa della sua pressione alta. Ora sappiamo che l’esercizio fisico e una corretta alimentazione allevieranno quasi sempre le cause dell’ipertensione e della maggior parte delle altre malattie croniche.

Molti anni dopo, mentre insegnavo una lezione di fitness e perdita di peso a un gruppo di circa un centinaio di donne, mi sono reso conto che stavo scansionando inconsciamente la folla per il volto di mia madre. Ho avuto quella che chiameresti un’epifania—fu allora che capii cosa mi aveva guidato per tutta la mia vita e quale sarebbe stato il mio destino.

È mio desiderio che nessun bambino debba trovare sua madre come io ho trovato la mia.

Gary Heavin

EPILOGO: Gary Heavin e sua moglie, Diane, sono i fondatori di Curves, la più grande società di franchising di fitness al mondo. Con più di 9.000 centri in tutto il mondo e oltre 4 milioni di membri, Curves è il franchising in più rapida crescita nella storia, secondo la rivista Entrepreneur. E attraverso Curve franchising, i Heavins hanno creato opportunità imprenditoriali per più di 30.000 persone, il 90 per cento dei quali sono donne.

Nel 1976, Gary aveva completato tre anni verso una laurea pre-med quando si rese conto che poteva aiutare a prevenire l’assalto di deterioramento della salute e le malattie risultanti insegnando una corretta forma fisica e nutrizione/perdita di peso. Ha aperto il suo primo centro fitness all’età di vent’anni.

Curves è una rivoluzione nel settore del fitness. Gary sapeva che il primo passo nella promozione del benessere delle donne è quello di farli in palestra; molti si sentono a disagio esercitando in presenza di uomini, che impedisce loro di unirsi palestre tradizionali. Ha anche notato le tendenze sociali delle donne; anche durante l’esercizio, a loro piace parlare e beneficiare della reciproca compagnia.

Con questo in mente, Curve è stato progettato per consentire alle donne di esercitare nel comfort e cameratismo di un club progettato esclusivamente per loro. La struttura Curves combina un allenamento circuit-training di trenta minuti con divertimento e amicizia mescolati, consentendo così un sistema di supporto naturale a cadere in posizione.

Con una laurea in salute e nutrizione counseling, Gary è l’autore di due libri bestseller del New York Times su esercizio fisico e nutrizione. È stato premiato con il primo premio “Visionario dell’anno” dall’International Health, Racquet e Sportsclub Association, ed è stato nominato giovane imprenditore dell’anno Ernst & nel 2004, la prima volta nella storia della competizione nazionale che un operatore di club di salute e fitness ha vinto questo prestigioso premio. Attualmente, Gary sta finanziando uno studio da Bay 5 milioni alla Baylor University sugli effetti dell’esercizio fisico sulla densità ossea e sul metabolismo delle donne.

Per ulteriori informazioni sulle curve, visitare www.curves.com.

Dahlynn McKowen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.